"VIPERETTA" AL CAMPIDOGLIO! - MASSIMO FERRERO BOOM: "IO CANDIDATO SINDACO DI ROMA? ME LO HANNO CHIESTO 4 ANNI FA, OGGI TUTTI MI TIRANO PER LA GIACCHETTA. ANDREI DA SOLO, CON UNA BELLA LISTA CIVICA COL MIO NOME. LISTA FERRERO? ”CERTO, VOTA FERRERO PER UN VOTO SINCERO. VINCO A MANI BASSE. NON SAREI CONTRO NESSUNO MA A… - I FATTI DICONO CHE SONO L’UOMO PIU’ PENALIZZATO D’ITALIA PERCHE’… - MILLE TIFOSI ALLO STADIO? “E' UNA COSA CHE NON HO MAI CAPITO”

-

Condividi questo articolo

Da Un Giorno da Pecora

 

Viperetta Viperetta

“Io sono l'uomo più penalizzato d'Italia, è la verità, lo dicono i fatti. Perché sono un esercente di cinema e faccio e calcio. E lo Stato non ha dato un euro di aiuto al calcio mentre i cinema praticamente sono chiusi”.

 

Lo dice a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria e dei Ferrero Cinema. Ma i cinema sono aperti. “Io a Roma ho 12 sale, al cinema Adriano ho aperto due sale ma la gente non ci viene, le due sale sono vuote, allo Stato non frega niente della cultura e allo sport”.

 

massimo ferrero si siede sulla scalinata di piazza di spagna 4 massimo ferrero si siede sulla scalinata di piazza di spagna 4

A proposito di Roma, è apertissimo il toto-candidati per il nuovo sindaco. “Io sono romano di sette generazioni, conosco ogni sanpietrino di questa città”. Potrebbe candidarsi lei, allora. “Io sono un po' presuntuoso, faccio arte, sono un artista di strada. La politica non mi interessa molto ma se dovessi candidarmi, visto che tutti mi tirano dalla giacchetta...”

 

viperetta 1 viperetta 1

Quindi le hanno chiesto di candidarsi a primo cittadino della Capitale? “Sì -ha detto a Rai Radio1 Ferrero -e lo avevano già fatto quattro anni fa”. Col c.destra o col c.sinistra? “Io vorrei fare una cosa serissima: andare da solo, con una bella lista civica”. Lista Ferrero? ”Certo, vota Ferrero per un voto sincero. Vinco a mani basse. Non sarei contro nessuno ma a favore della città in cui sono nato”, ha concluso il patron blucerchiato a Un Giorno da Pecora.

 

FERRERO: IN 1000 ALLO STADIO? SE A MARASSI NE METTI 15 MILA A DISTANZA

viperetta ferrero viperetta ferrero

Mille tifosi allo stadio? “E' una cosa che non ho mai capito, ci sono dei 'professoroni' che paragonano le discoteche agli stadi. Queste persone devono stare attente perché stiamo andando a rovinare lo sport più bello del mondo. Ma se allo stadio Olimpico, dove c'è una capienza di 70mila posti, ne metti 20 mila, nemmeno li vedi”.

 

La pensa così Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, che oggi è intervenuto a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1. Lei quindi farebbe entrare un maggior numero di persone negli stadi. “Si. Ad esempio a Marassi lo stadio porta 45mila persone. Se ne fai entrare 15mila e le metti a distanza di due metri, non le vedi. Dobbiamo stare attenti, la mia idea è che dobbiamo riportare la gente allo stadio”.

viperetta 2 viperetta 2 viperetta viperetta viperetta ferrero viperetta ferrero ferdinando mezzelani col viperetta ferdinando mezzelani col viperetta er viperetta ferrero foto mezzelani gmt034 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt034 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt037 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt037 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt033 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt033 viperetta ferrero salvini viperetta ferrero salvini viperetta ferrero viperetta ferrero er viperetta ferrero foto mezzelani gmt036 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt036 ferrero viperetta foto mezzelani gmt119 ferrero viperetta foto mezzelani gmt119 ferrero viperetta foto mezzelani gmt121 ferrero viperetta foto mezzelani gmt121 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt035 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt035 FERRERO VIEPRETTA SAMP JUVE FERRERO VIEPRETTA SAMP JUVE MASSIMO FERRERO VIPERETTA MASSIMO FERRERO VIPERETTA er viperetta ferrero foto mezzelani gmt032 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt032 FERRERO VIPERETTA FERRERO VIPERETTA viperetta ferrero viperetta ferrero viperetta ferrero viperetta ferrero

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute