SERIE A, CHE SORPRESA: INTER E TORO TENGONO IL PASSO DELLA JUVE – SCONCERTI: "HO VISTO POCO DI CONTE NEI NERAZZURRI CHE HANNO VINTO A CAGLIARI CON PICCOLE DIFFICOLTÀ. LA DIFFERENZA L'HA FATTA UN PASSAGGIO DI BARELLA APPENA ENTRATO E IL NUMERO DI SENSI - È UN CONTROSENSO TATTICO IL TORO DI MAZZARRI, NON TROPPA QUALITÀ, MA CORSA, CARATTERE, OLTRE CHE UN CENTRAVANTI…" - CORI RAZZISTI CONTRO LUKAKU E SKRINIAR ZITTISCE I TIFOSI SARDI – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

Mario Sconcerti per il Corriere della Sera

cagliari inter lukaku lautaro cagliari inter lukaku lautaro

Ci sono già cose interessanti rispetto a un anno fa. L' Inter ha 5 punti in più, il Torino anche, il Napoli 3 in meno, la Lazio 4 in più.

 

Quasi niente è come era, le due novità più importanti sono Torino e Inter, che per adesso sono le uniche a tenere il passo della Juve. Non vanno mai sottovalutati i punti, anche quando arrivano ad agosto.

 

Basta pensare che la zona Champions quasi sempre si decide a maggio per uno o due punti. Ora ci sono squadre come la Roma che ne hanno già 4 di distacco. Ho visto poco di Conte nell' Inter di Cagliari che ha comunque vinto con piccole difficoltà. La differenza l' ha fatta un passaggio di Barella appena entrato che ha aperto il campo del Cagliari, e il numero di Sensi che ne è seguito, qualcosa di spettacolare, difficile da vedere, che ha regalato il rigore a Lukaku.

cagliari inter cagliari inter

 

 

Ma il gioco di Conte stavolta è stato riassunto dalla gestione lenta della gara, senza dare personalità, arginando e tenendo palla in attesa del numero, poi puntualmente arrivato. È un po' poco, la novità sta soprattutto nella classifica. C' è però l' aria di una nave che tiene il mare e aspetta con arroganza una tempesta per dimostrare la forza delle strutture. Cagliari alla fine non è stata nemmeno una mareggiata.

cagliari inter cagliari inter

 

Nessuna delle squadre migliori è in un buon momento. Anche la Juve corre sugli individui, il Napoli deve finire di scegliersi, fa confusione tra i centrocampisti nel momento in cui Koulibaly è al suo minimo e non può rimediare. Il Milan si guarda molto allo specchio, se perde Piatek non ha chi abbia nella mente il tiro.

 

atalanta torino atalanta torino

Si stanno usando poco i nuovi acquisti, la Juve è la stessa, l' Inter ha perfino riscoperto Candreva e tiene in panchina Barella. Il Napoli sta trovando Lozano, rapidissimo, che cambia però da solo tutte le abitudini tattiche della squadra. La novità reale è il Torino che mette ai margini l' Atalanta. È un controsenso tattico il Toro di Mazzarri, non troppa qualità, ma una corsa e un carattere, oltre che un centravanti, che gli altri non hanno nemmeno la forza di pensare. Preoccupa più delle altre la Sampdoria, non l' unica a zero punti, ma l' unica ad aver preso 7 gol senza aver ancora segnato su azione.

 

Non conosco la qualità dei soci di Vialli, ma è una storia da chiudere in fretta, qualunque sia il punto di arrivo. È chiaro che tutti, squadra, pubblico, dirigenti, stanno pensando solo a questo. Così è una rimessa comune.

atalanta torino atalanta torino

 

Condividi questo articolo

media e tv

DAGO FA 72! - LUCA BEATRICE CELEBRA ‘’IL DOTTOR FRANKENSTEIN DELL’INFORMAZIONE”, DA CRITICO MUSICALE A “QUELLI DELLA NOTTE”, DALLE NOTTI ROMANE AL BAR DELLA PACE ALLA PRODUZIONE DI LIBRI EXTRAVAGANTI (“IL MEGLIO DI NOVELLA 2000” CON ARBORE, “COME VIVERE BENE E SENZA I COMUNISTI”, “SBUCCIANDO PISELLI” CON ZERI) – ‘’QUANDO BRIAN ENO ESORDÌ A ROMA DA ARTISTA VISIVO, DAGO DIEDE IN SUO ONORE UN GRAN PARTY CON GENTE DA TUTTA ITALIA E IL GURU DEL MINIMALISMO, FELICE E MERAVIGLIATO, SEMBRAVA PERSINO FUORI POSTO TRA TANTO ECCESSO VISIVO E SONORO, CULMINATO CON LE CANZONI NAPOLETANE DI MARIA NAZIONALE, CHE È UN PO’ COME PROPORRE GIGI D’ALESSIO A BOB DYLAN”

politica

NON DITE AI LIBERISTI CON IL COCKTAIL IN MANO CHE ARCURI NON LASCIA MA RADDOPPIA: SARÀ ANCHE COMMISSARIO PER LA RIPARTENZA DELLE SCUOLE! - DEL RESTO L'EX COMPAGNO DI MYRTA MERLINO SI MERITAVA UN PREMIO: IN QUESTI MESI AVEVA IL SOLO COMPITO DI RENDERE DISPONIBILI LE MASCHERINE E CALMIERANDO IL PREZZO LE HA RESE INTROVABILI. POI SI È DISTINTO CON IL CLICK DAY DA UN SECONDO – SALVINI E LA MELONI NON VEDEVANO L’ORA E ATTACCANO. ANCHE PERCHÉ PER DIFENDERLO È SCESA IN CAMPO LA AZZOLINA (AUGURI)

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute