VIDEO! - CHE DISAVVENTURA PER IL CENTROCAMPISTA DEL MILAN, BAKAYOKO! È STATO FERMATO E PERQUISITO DA UN AGENTE, NEL CENTRO DI MILANO, MENTRE UN ALTRO PUNTAVA LA PISTOLA CONTRO LA SUA AUTO, DENTRO LA QUALE C'ERA UN'ALTRA PERSONA - LA SITUAZIONE È ANDATA AVANTI PER QUALCHE SECONDO, FINO A QUANDO NON È ARRIVATO UN TERZO AGENTE CHE… - 

Condividi questo articolo


Vito Lamorte per www.fanpage.it

 

tiemoue bakayoko fermato a milano tiemoue bakayoko fermato a milano

Brutta disavventura per Tiémoué Bakayoko. Il centrocampista del Milan dopo essere sceso in campo con il club rossonero nell'amichevole valida per la Telekom Cup contro il Colonia mai si sarebbe aspettato di essere protagonista di una scena, a dir poco surreale, che è destinata a far discutere.

 

tiemoue bakayoko fermato a milano tiemoue bakayoko fermato a milano

L'ex calciatore di Monaco e Chelsea è stato costretto a scendere dalla sua auto nel centro di Milano ed è stato perquisito da un agente mentre un altro puntava la pistola contro il suo veicolo. Questa situazione è andata avanti per diversi secondi e gli agenti in questione erano convinti di quello che stavano facendo senza dare nessun segnale di dubbio. Pochi secondi dopo si avvicina un terzo uomo in divisa agli altri due che gli dice qualcosa e tutto si ferma.

 

tiemoue bakayoko fermato a milano tiemoue bakayoko fermato a milano

Il momento in cui l'agente scopre di perquisire un calciatore del Milan è quasi surreale. Dal suo volto si scorge un misto di sorpresa e quasi di sconforto per tutto ciò che aveva fatto poco prima. Il video dell'accaduto è stato pubblicato su Twitter e in pochissime ore è diventato virale.

 

Non deve essere stata proprio una bella esperienza per Tiémoué Bakayoko, che poche ore prima era in campo e poi si è visto perquisire in strada senza che vi fosse un motivo valido. Una vicenda davvero poco chiara in tutte le sue sfumature.

 

tiemoue bakayoko fermato a milano tiemoue bakayoko fermato a milano

La situazione è davvero molto singolare perché i due agenti appaiono molto convinti di quello che stanno facendo e senza battere ciglio si muovono in maniera diretta: uno effettua la perquisizione e l'altra punta la pistola verso l’auto, dove c’è un'altra persona che dal video non si vede. Poi tutto si è sgretolato in pochi istanti, ovvero quando il terzo agente ha rivelato l'identità della persona fermata.

 

Un brutto episodio che, certamente, catturerà il suo spazio nel dibattito pubblico, a livello sportivo e non, nelle prossime ore.

bakayoko gattuso 1 bakayoko gattuso 1 bakayoko bakayoko kessie bakayoko kessie bakayoko BAKAYOKO MILAN BAKAYOKO MILAN

 

Condividi questo articolo

media e tv

AAA: CINEMA ITALIANO VENDESI – VE LI RICORDATE GLI ANNI D’ORO DEL CINEMA ITALIANO? BENE, SONO FINITI. IN SALA NON CI VA PIÙ NESSUNO: DAL 2019 AD OGGI LE PRESENZE E IL FATTURATO DEI CINEMA SONO DIMEZZATI – VERDONE: “IN ITALIA NON SIAMO PIÙ PROPRIETARI DI NULLA. FIGURATI SE WOODY ALLEN RIESCE A CAPIRE UN’ITALIA CHE NON CAPIAMO NEANCHE NOI. I FILM ORAMAI SI SCRIVONO UNA SETTIMANA E I RISULTATI SI VEDONO..." – ORAMAI È TUTTO IN MANO AI PRODUTTORI ESTERI, PERFINO LA SERIE TV “MONTALBANO” È FRANCESE – LA COLPA? DEGLI SGRAVI FISCALI DEL MINISTERO DELLA CULTURA (SANGIULIANO FACCI LA GRAZIA)

politica

business

DAGOREPORT - CHE CI FACEVA ALESSANDRO MICHELE, FRESCO DI DIVORZIO GUCCI, NEI PRESSI DELLA SEDE ROMANA DI BULGARI, CELEBERRIMA MAISON DI ALTA GIOIELLERIA? – COSA C’ENTRA CON ANELLI E COLLIER LO STILISTA CHE HA IMPOSTO IL GENDER FLUID SULLA SCENA DEL TAGLIA E CUCI? INVECE, ESISTE UN GUCCI GIOIELLI - I RUMORS SPIFFERANO CHE L’OFFERTA DI BULGARI PER MICHELE SAREBBE CONCRETA MA, A QUANTO PARE, NON ANCORA CORRISPOSTA. IL NUOVO DIRETTORE ARTISTICO DI GUCCI DOVREBBE ARRIVARE PRIMA DI NATALE. E IL NOME CHE CIRCOLA È QUELLO DEL BRAVISSIMO JW ANDERSON…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute