BOLLETTINIAMOCI - OGGI 34.767 NUOVI CASI E 692 MORTI - GLI ATTUALI POSITIVI DEI QUALI SI HA CERTEZZA SONO 791.746 - IL TASSO DI POSITIVITÀ DEI TAMPONI SCENDE AL 14,6%. NESSUNA REGIONE REGISTRA ZERO DECESSI PER IL QUARTO GIORNO CONSECUTIVO - I PAZIENTI RICOVERATI CON SINTOMI SONO 34.063 (+106; IERI +347), MENTRE I MALATI PIÙ GRAVI IN TERAPIA INTENSIVA SONO 3.758 (+10; IERI +36)

-

Condividi questo articolo

Paola Caruso per www.corriere.it

 

coronavirus ospedale di varese 4 coronavirus ospedale di varese 4

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 1.380.531 persone (+34.767 rispetto a ieri, +2,6%; ieri +37.242) hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 49.261 sono decedute (+692, +1,4%; ieri +699) e 539.524 sono guarite o sono state dimesse (+19.502, +3,7%; ieri +21.035). Adesso, gli attuali positivi dei quali si ha certezza sono 791.746 (+14.570, +1,9%; ieri +15.505) e sono visibili nella quinta colonna da destra della tabella in alto; il conto sale a 1.380.531 — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia.

 

I tamponi sono stati 237.225, ovvero 852 in meno rispetto a ieri quando erano stati 238.077. Mentre il tasso di positività è intorno al 15% (di preciso 14,6%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti quasi 15 sono risultati positivi; ieri era di circa il 16% (di preciso 15,6%). Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati. Questa è la mappa del contagio in Italia.

coronavirus paziente all ospedale san filippo neri di roma coronavirus paziente all ospedale san filippo neri di roma

 

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri: un buon segnale. Anche se i casi giornalieri sono sopra quota 30 mila per il quinto giorno consecutivo. Scende di un punto il rapporto di casi su tamponi che passa dal 15,6% al 14,6%. Anche questo è un buon segnale. «La curva comincia ad appiattirsi», ha detto ieri il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro — grazie alle restrizioni — e l’indice Rt nazionale è sceso all’1,18. Ma «è presto per cantare vittoria», ha sottolineato Brusaferro.

 

I pazienti ricoverati con sintomi sono 34.063 (+106, +%; ieri +347), mentre i malati più gravi in terapia intensiva sono 3.758 (+10, +%; ieri +36). Questi dati sono visibili nella tabella in alto, nella seconda e nella terza colonna da sinistra. Per quanto riguarda la pressione sul sistema sanitario, si notano subito incrementi più bassi di posti letto occupati — soprattutto in rianimazione — rispetto a quelli della scorsa settimana.

 

Nessuna regione registra zero decessi per il quarto giorno consecutivo. Il maggior numero di morti si trova in Lombardia (+169), Piemonte (+77), Veneto (+67), Emilia-Romagna (+47), Toscana (+44) e Sicilia (+43). In basso il dettaglio.

 

Qui tutti i bollettini dal 29 febbraio. Qui le ultime notizie della giornata.

coronavirus ospedale san filippo neri di roma coronavirus ospedale san filippo neri di roma

 

Il Corriere ha creato una newsletter sul coronavirus. È gratis: ci si iscrive qui.

 

I casi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’incremento rispetto al giorno precedente, calcolata sul totale regionale.

 

Lombardia 366.516 (+8.853, +2,5%; ieri +9.221)

Piemonte 146.934 (+2.896, +2%; ieri +3.861)

Campania 133.056 (+3.554, +2,7%; ieri +4.226)

Veneto 119.726 (+3.567, +3,1%; ieri +3.468)

Emilia-Romagna 103.064 (+2.723, +2,7%; ieri +2.533)

Lazio 100.107 (+2.658, +2,7%; ieri +2.667)

Toscana 92.776 (+1.892, +2,1%; ieri +2.207)

Sicilia 51.871 (+1.838, +3,7%; ieri +1.634)

Liguria 47.516 (+761, +1,6%; ieri +761)

Puglia 42.180 (+1.377, +3,4%; ieri +1.456)

Marche 26.065 (+452, +1,8%; ieri +512)

Friuli-Venezia Giulia 23.983 (+1.043, +4,5%; ieri +1.018)

Abruzzo 23.088 (+541, +2,4%; ieri +705)

Umbria 21.369 (+408, +1,9%; ieri +394)

P. A. Bolzano 20.665 (+548, +2,7%; ieri +736)

Sardegna 18.089 (+511, +2,9%; ieri +581)

P. A. Trento 13.973 (+212, +1,5%; ieri +234)

Calabria 13.452 (+425, +3,3%; ieri +515)

Basilicata 6.362 (+260, +4,3%; ieri +219)

Valle d’Aosta 5.923 (+91, +1,6%; ieri +155)

Molise 3.816 (+157, +4,3%; ieri +139)

 

I decessi Regione per Regione

CORONAVIRUS - OSPEDALE CORONAVIRUS - OSPEDALE

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

 

Lombardia 20.359 (+169; ieri +175)

Piemonte 5.496 (+77; ieri +88)

Campania 1.249 (+32; ieri +25)

Veneto 3.190 (+67; ieri +66)

Emilia-Romagna 5.312 (+47; ieri +47)

Lazio 1.958 (+37; ieri +41)

Toscana 2.165 (+44; ieri +48)

Sicilia 1.141 (+43; ieri +43)

Liguria 2.227 (+20; ieri +29)

Puglia 1.148 (+19; ieri +16)

Marche 1.168 (+7; ieri +11)

Friuli-Venezia Giulia 633 (+25; ieri +28)

Abruzzo 774 (+35; ieri +18)

Umbria 323 (+9; ieri +21)

CORONAVIRUS - TERAPIA INTENSIVA CORONAVIRUS - TERAPIA INTENSIVA

P. A. Bolzano 462 (+16; ieri +8)

Sardegna 379 (+12; ieri +5)

P. A. Trento 577 (+14; ieri +7)

Calabria 217 (+4; ieri +11)

Basilicata 110 (+6; ieri +3)

Valle d’Aosta 281 (+3; ieri +7)

Molise 92 (+6; ieri +2)

 

Condividi questo articolo

media e tv

‘’MARADONA NON È MORTO, È SOLO ANDATO A GIOCARE IN TRASFERTA” – LA MORTE DEL GENIO DEL CALCIO HA COLPITO PAOLO SORRENTINO MENTRE STA GIRANDO A NAPOLI. “E' STATA LA MANO DI DIO” - A MARADONA SONO STATI DEDICATI NUMEROSI FILM DIRETTI DA REGISTI DIVERSI TRA LORO COME EMIR KUSTURICA, MARCO RISI,  ASIF KAPADIA – NERI PARENTI HA AVUTO L'ONORE DI DIRIGERE IL PIBE DE ORO IN UN CINEPANETTONE: TIFOSI (1999), IN CUI IL CAMPIONE INTERPRETA SE STESSO E SI FA RAPINARE DA NINO D'ANGELO

politica

CONTE È DAVVERO IN BILICO? NON FINCHÉ DURA IL COVID NON SARA’ PIATTO E VACCINATO - A FEBBRAIO, INVIATI I PIANI DEL RECOVERY FUND, CONTE SI TROVERÀ DAVANTI A UN BIVIO: O SI RICORDERÀ CHE È STATO MESSO DA DI MAIO A PALAZZO CHIGI PER MEDIARE TRA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, E NON PER FARE IL MONARCA ASSOLUTO, OPPURE TORNERÀ A FARE L'AVVOCATO – MATTARELLA CHIEDE IL NOME DEL SOSTITUTO DI CONTE MA NON C’E’ ACCORDO (DI MAIO ACCETTARE UN ISCRITTO PD). CERCASI UN ESPONENTE DELLA SOCIETA’ CIVILE O DEL ''DEEP STATE'' - IL PATTO BETTINI/GIANNI LETTA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute