CONTRORDINE: LA CONFERENZA-BOLLETTINO SI FARÀ ALLE 18: AL POSTO DI BORRELLI CI SARÀ IL DIRETTORE OPERATIVO DELLA PROTEZIONE CIVILE, L'INGEGNER LUIGI D'ANGELO - L'ANNUNCIO CHE SMENTISCE IL PRECEDENTE COMUNICATO VIENE DATO A 20 MINUTI DALL'INIZIO, PER DARE QUELLA SENSAZIONE DI AVERE LE COSE SOTTO CONTROLLO

-

Condividi questo articolo

luigi d angelo luigi d angelo

 

 

 

 (ANSA) - "Al fine di garantire una continua e puntuale informazione rispetto all'emergenza Coronavirus, contrariamente a quanto comunicato in precedenza, si terrà presso la sede della Protezione Civile in Via Vitorchiano 2 a Roma, una conferenza stampa di aggiornamento sulle attività del sistema di protezione civile. Alla conferenza stampa interverrà l'ing. Luigi D'Angelo, Direttore Operativo del Dipartimento della Protezione Civile". Lo rende noto il Dipartimento, con una nota.

 

L'ufficio stampa del Dipartimento della Protezione civile ricorda che "l'accesso è consentito ai giornalisti fino a esaurimento dei posti disponibili. Non sarà consentito l'accesso alla Sala Stampa a operatori e fotografi. In occasione della conferenza stampa sarà fornito il segnale, in chiaro e a titolo gratuito, grazie alla collaborazione della Rai". La diretta della conferenza stampa di aggiornamento sull'emergenza Coronavirus sarà come sempre trasmessa sui canali social della Protezione civile.

borrelli borrelli

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MAROGNA IN LIBERTÀ (ORA QUANTE NE DIRÀ?) – DOPO 17 GIORNI A SAN VITTORE, SCARICATA DA TUTTI, LA MATA HARI DI BECCIU HA UN DIAVOLO PER CAPELLO – I SUOI AVVOCATI METTONO IN MEZZO IL SEGRETARIO DI STATO PIERO PAROLIN E IL GEN. CARAVELLI DEI SERVIZI DI SICUREZZA (AISE) PER LA LIBERAZIONE DI 3 RELIGIOSI RAPITI IN COLOMBIA DA OTTENERE CON MEZZO MILIONE DI EURO DEL VATICANO CHE, INVECE, PER L'ACCUSA AVREBBE IN PARTE SPESO IN BORSETTE FIRMATE E ALTRI BENI DI LUSSO - DUBBI SULL’ESTRADIZIONE IN VATICANO 

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute