ITALIANS STAY HOME: TORNA LA QUARANTENA OBBLIGATORIA DI DUE SETTIMANE PER CHI ARRIVA NEL REGNO UNITO DAL NOSTRO PAESE. LA RESTRIZIONE RIGUARDERÀ SIA GLI ITALIANI CHE VIAGGIANO VERSO IL REGNO UNITO, SIA I CITTADINI BRITANNICI CHE TORNANO IN PATRIA DOPO UN VIAGGIO IN ITALIA, VATICANO E SAN MARINO

-

Condividi questo articolo

Da www.leggo.it

 

ragazze in giro per liverpool prima del coprifuoco ragazze in giro per liverpool prima del coprifuoco

Coronavirus, la Gran Bretagna annuncia nuove restrizioni per chi arriva dall'Italia. Dopo l'impennata di contagi degli ultimi giorni, il nostro paese è stato rimosso dalla lista dei 'corridoi turistici' e per chi si reca dall'Italia al Regno Unito torna la quarantena obbligatoria di due settimane.

 

 

 

A darne notizia è il Guardian: la restrizione riguarderà sia gli italiani che viaggiano verso il Regno Unito, sia i cittadini britannici che tornano in patria dopo un viaggio in Italia. La decisione sarà comunicata ufficialmente questo pomeriggio da Grant Shapps, ministro dei Trasporti del governo Johnson. La stessa misura verrà applicata anche a chi arriva dal Vaticano e da San Marino.

coronavirus londra coronavirus londra

 

 

 

Salvo sorprese dell'ultima ora, in attesa dell'annuncio ufficiale, l'obbligo di quarantena per chi arriva in Gran Bretagna dall'Italia dovrebbe entrare in vigore alle 4 di domenica mattina. La settimana scorsa, alla luce del boom di contagi nel Regno Unito, l'Italia aveva disposto anche per i cittadini britannici l'obbligo di presentare un certificato di negatività al tampone realizzato 72 ore prima dell'arrivo.

rishi sunak rishi sunak

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

COSA ACCADDE QUELLA NOTTE – IL JAZZISTA MARCELLO ROSA SUONAVA AL RUGANTINO QUEL 5 NOVEMBRE DEL 1958, LA NOTTE CHE NACQUE LA DOLCE VITA - “ANITA EKBERG INIZIO' A BALLARE DA SOLA A PIEDI NUDI. MI SI AVVICINÒ UNA BRUNETTA BONAZZA E MI DISSE IN ROMANESCO: “‘SLACCIAME 'A GUEPIERE E ‘A SOTTANA, MO’ JE FACCIO VEDÈ IO A QUELLA’’-  IN PIENO PAROSSISMO, URLAVA: “DATEMI IL TAPPETO DI ALLAH!”, VOLEVA DIRE DATEMI GIACCHE E CAPPOTTI. E PARTI' LO SPOGLIARELLO. ERA LA BALLERINA TURCA AICHÈ NANÀ - TUTTI I MUSICISTI FURONO CONDANNATI A TRE ANNI CON LA CONDIZIONALE. CON I LORO STRUMENTI ECCITAVANO LA TURCA..."

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute