NON CI FACCIAMO MANCARE NIENTE: DOPO LA GUERRA E LA SICCITÀ, IL COVID E L'INFLAZIONE, ARRIVA PURE L'INVASIONE DELLE LUMACHE GIGANTI! – UN'INTERA CITTA' DELLA FLORIDA DOVRÀ RESTARE IN “PSEUDO QUARANTENA” PER TRE ANNI A CAUSA DELL'ARRIVO DELLE LUMACHE GIGANTI INFESTANTI PROVENIENTI DALL’AFRICA – QUESTE CREATURE DISTRUGGONO PIANTE, TERRENI COLTIVATI E ANCHE PLASTICA E MURI. E SOPRATTUTTO SONO CAPACI DI TRASMETTERE ALL'UOMO UN PARASSITA, CHIAMATO VERME POLMONARE DEI TOPI, CHE COLPISCE LE VIE POLMONARI E PUÒ PORTARE ALLA MENINGITE

-

Condividi questo articolo


lumache giganti 2 lumache giganti 2

Cristina Marrone per www.corriere.it

 

Un’intera zona della Florida – quella di Port Richey, nella contea di Pasco – dovrà restare in «pseudo quarantena» per i prossimi tre anni a causa dell’invasione delle lumache giganti infestanti provenienti dall’Africa.

 

Queste creature invasive sono infatti capaci di trasmettere un parassita pericoloso per la salute umana, chiamato verme polmonare dei topi, che colpisce le vie polmonari e può portare alla meningite.

 

Riproduzione vorticosa

lumache giganti 3 lumache giganti 3

Le lumache giganti distruggono piante e terreni coltivati (si nutrono di oltre 500 piante) e rappresentano anche una minaccia per oggetti di plastica e costruzioni in cemento (gli animali consumano intonaco e stucco degli edifici, individuati come fonte di calcio, creando però danni alle infrastrutture).

 

Sono originarie dell’Africa, possono raggiungere una lunghezza fino a 20 centimetri, le dimensioni di un topo medio e si riproducono in maniera vortiginoso: possono infatti produrre fino a 2500 uova l’ann o e la popolazione è difficile da controllare. Ogni lumaca contiene organi riproduttivi sia femminili che maschili. Dopo un singolo accoppiamento, ogni lumaca può produrre da 100 a 500 uova. Queste lumache possono riprodursi molte più volte senza accoppiarsi di nuovo e possono generare covate di uova ogni due o tre mesi.

 

Negli Stati Uniti è illegale possedere le lumache giganti come animali domestici ma alcuni proprietari di animali esotici le allevano di nascosto ma se scappano o si perdono fra i terreni possono creare danni molto rapidamente.

 

lumache giganti 4 lumache giganti 4

 

Vietato spostare le piante

A differenza della quarantena imposta ad esempio per il coronavirus, ai residenti dell’area è semplicemente vietato spostare piante, suolo, rifiuti di cortile, detriti, compost e materiali da costruzione al di fuori della zona delimitata.

 

Il Dipartimento dell’agricoltura e dei servizi ai consumatori della Florida (FDACS) ha confermato che l’animale si è stabilito nella città di Port Richey, appena a nord di Tampa, il 23 giugno e l’area è stata messa in quarantena il giorno successivo. Chiunque avvisti la lumaca gigante deve avvertire con urgenza il Dipartimento dell’Agricoltura ed evitare di toccarla con le mani per il rischio concreto di meningite.

 

lumache giganti 8 lumache giganti 8

Secondo Christina Chitty, intervistata dalla Cnn responsabile della comunicazione del FDACS ci vorranno almeno tre anni per sradicare la popolazione di lumache giganti nella contea.

 

Un problema non nuovo

La presenza delle lumache giganti non è recente, ma ora ha raggiunto dimensioni rilevanti. Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, le lumache di terra furono avvistate per la prima volta nel sud della Florida negli anni ‘60 e ci vollero quasi 10 anni e 1 milione di dollari per liberarle dall’area.

 

Nel 2011, una popolazione di parassiti è stata scoperta nella contea di Miami-Dade . Solo nel 2021 la popolazione è stata completamente sradicata.

 

lumache giganti 1 lumache giganti 1

Le lumache sono anche difficili da sradicare perché non hanno predatori naturali e ogni lumaca può vivere fino a nove anni.

 

Il Dipartimento dell’Agricoltura della Florida ha avviato una battaglia contro le lumache che oltre la quarantena, prevede l’uso di un trattamento per eradicare questo parassita che consiste in un pesticida chiamato metaldeide noto per il controllo di lumache e perché è sicuro per piante e frutta.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…