IL REGIME FUNZIONA COSÌ BENE CHE TI AMMAZZA - IN CINA MUORE UN RAGAZZO DISABILE DI 17 ANNI: I GENITORI FEBBRICITANTI ERANO STATI MESSI IN QUARANTENA A 20 KM DAL LORO VILLAGGIO RURALE NELLA REGIONE DELL'HUBEI (QUELLA DI WUHAN) E L'ADOLESCENTE ERA STATO ABBANDONATO DA SOLO A CASA. INUTILI I TENTATIVI DEL PADRE DI CHIEDERE AIUTO. FUNZIONARI DEL VILLAGGIO HANNO DETTO DI AVER VISITATO IL RAGAZZO E…

-

Condividi questo articolo

POMPE FUNEBRI IN CINA CORONAVIRUS POMPE FUNEBRI IN CINA CORONAVIRUS

 (ANSA) - Un ragazzo disabile di 17 anni di un villaggio rurale dell'Hubei è morto a causa dello stato di abbandono dopo che è stata disposta la quarantena ai suoi familiari per il sospetto di contagio del coronavirus di Wuhan. La tragedia è stata riportata dal Beijing Youth Daily, secondo cui le autorità della contea di Hong'an, a circa 80 km a nord di Wuhan, il focolaio dell'epidemia, hanno aperto un'indagine.

 

 Il ragazzo, Yan Cheng, affetto da paralisi cerebrale, è stato ritrovato morto mercoledì nel suo letto, sei giorni dopo che suo padre e il fratello di 11 anni erano stati prelevati da casa e trasportati in una struttura a 20 km da casa. Entrambi, infatti, erano febbricitanti ed erano sospettati di aver contratto il virus. Yan, pertanto, era stato lasciato da solo. Inutili i tentativi del padre di chiedere aiuto dalla quarantena postando il suo caso sui social media. Funzionari del villaggio hanno detto di aver visitato il ragazzo a casa, nutrendolo soltanto per due volte negli ultimi 6 giorni.

VIRUS CINA CORONAVIRUS VIRUS CINA CORONAVIRUS coronavirus casi in italia coronavirus casi in italia il coronavirus cinese il coronavirus cinese

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute