E’ ARRIVATO IL BOLLETTINO! – OGGI 927 NUOVI CASI E 28 DECESSI, I CONTAGI SONO MENO DI IERI, E PER IL QUINTO GIORNO CONSECUTIVO NON SUPERANO QUOTA MILLE - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 47,9 MILIONI, CON PIU’ DI 16,7 MILIONI DI CITTADINI CHE HANNO RICEVUTO IL RICHIAMO (31,02% DELLA POPOLAZIONE OVER 12) – IL SOTTOSEGRETARIO ALLA SALUTE SILERI: “IL PEGGIO È PASSATO. IL VIRUS È ALL’ANGOLO MA ANCORA NON È FINITA PERCHÉ..."

-

Condividi questo articolo


Paola Caruso per www.corriere.it

 

BOLLETTINO 24 GIUGNO 2021 BOLLETTINO 24 GIUGNO 2021

Sono 927 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati +951). Sale così ad almeno 4.255.700 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 28 (ieri sono stati 30), con una correzione dei decessi di ieri, per un totale di 127.362 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.066.029 e 6.566 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri 5.455). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 62.309, pari a -6.310* rispetto a ieri (-4.345 il giorno prima).

 

Vaccini Covid Vaccini Covid

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri, sono sotto la soglia di mille per il quinto giorno consecutivo. La curva ha toccato ieri il «picco settimanale» di casi, come accade nelle ultime settimane (a giugno il «punto massimo» si è sempre visto il mercoledì, mentre a maggio e aprile si è visto il giovedì), e adesso inizia a scendere prima del weekend appiattendosi su numeri bassi. «Il peggio è passato — dice il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri —. Il virus è all’angolo ma ancora non è finita perché ci saranno sempre dei posti, ancora oggi, nei quali il virus può circolare». Secondo il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe sui dati settimanali (16-22 giugno) tutti gli indicatori si sono ridotti di circa un terzo rispetto alla settimana prima.

 

I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 47,9 milioni. I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono più di 16,7 milioni (31,02% della popolazione over 12)

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

TRA I VOLTAGABBANA DEI NOSTRI TEMPI C’E’ ANCHE MASSIMO CACCIARI – OSPITE DI “OTTO E MEZZO”, DOPO I NUMEROSI ATTACCHI AL GOVERNO DRAGHI (ACCUSATO DI ESSERE IL GOVERNO SERVO DEGLI AMERICANI, DEL PENSIERO UNICO, FEROCE OPPRESSORE DELLE NOSTRE LIBERTÀ CON IL GREEN PASS), IL FILOSOFO SI E’ ILLUMINATO ALL’IMPROVVISO: “SENZA DRAGHI NOI NON STAREMMO MEGLIO, STAREMMO 10 MILIARDI DI VOLTE PEGGIO. SENZA DI LUI, L’EUROPA NON CI AVREBBE DATO I SOLDINI E BENE O MALE CI STA PARANDO DALLE VARIE EMERGENZE, PRIMA LA PANDEMIA E POI LA GUERRA” – CHISSA’ SE IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DI CACCIARI SI DEVE ALLA DEFLAGRAZIONE DEL M5S A CUI HA TIRATO LA VOLATA NEGLI ULTIMI ANNI…

business

MILLERI E UNA NOTTE - DEL VECCHIO ERA RICOVERATO DA OLTRE UN MESE AL SAN RAFFAELE DI MILANO PER UN “INSULTO” AL CUORE, AGGRAVATO DA UNA POLMONITE BILATERALE - IL PAPERONE DI AGORDO INTRAPRESE MALVOLENTIERI LA CONQUISTA DI MEDIOBANCA, FATTA SOPRATTUTTO SU SOLLECITAZIONE DEL SUO DELFINO FRANCESCO MILLERI, CHE HA SEMPRE MALSOPPORTATO (EUFEMISMO) NAGEL. UN’OSTILITÀ CHE SI TRASFORMÒ IN ASTIO QUATTRO ANNI FA, ALL’EPOCA DEL FALLITA PRESA DELLO IEO E DEL MONZINO - A QUESTO PUNTO, TUTTO IL MONDO DELLA FINANZA È GOLOSO DI SAPERE SE I SETTE EREDI PERMETTERANNO ANCORA AL VISPO MILLERI DI CONTINUARE A GETTARE MILIARDI SULLA IRTA STRADA CHE PORTA A ESPUGNARE PIAZZETTA CUCCIA, O MAGARI LO CONVINCERANNO A CAMBIARE IDEA…

cronache

“MI SONO INNAMORATA DI UN UOMO BISESSUALE” – IL LUNGO RACCONTO DI MONICA, UNA DENTISTA 38ENNE DI ROMA: “QUANDO L’UOMO CHE FREQUENTAVO MI HA RACCONTATO DEI SUOI EX, NON SAPEVO COME COMPORTAMI. AVEVO MILLE DOMANDE CHE MI FRULLAVANO PER LA TESTA. UNA SERA, AD UNA CENA CON DEI SUOI AMICI, UN UOMO CHE NEANCHE LUI CONOSCEVA HA INIZIATO A STUZZICARLO, IGNORANDO TOTALMENTE IL FATTO CHE STAVAMO ASSIEME E LUI…” – LA PSICOLOGA: “UNA DELLE PAURE PIÙ RICORRENTI È PENSARE DI NON ESSERE IN GRADO DI SODDISFARE IL PROPRIO PARTNER, DI NON ESSERE PIÙ L’UNICO OGGETTO DI DESIDERIO…”

sport

cafonal

CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

viaggi

salute