LE CRIPTOVALUTE SONO COME LE CILIEGIE: UNA TIRA L’ALTRA (VERSO IL BARATRO) – ANCHE IL COLOSSO DELLE MONETE VIRTUALI “GENESIS” ANNUNCIA IL RICORSO ALLA BANCAROTTA ASSISTITA, PER UN BUCO DA 3,4 MILIARDI DI DOLLARI. È SEMPRE L’EFFETTO A CATENA DEL CRAC DI FTX, CHE HA COLPITO 50 GRANDI CREDITORI. E SO CAZZI ANCHE PER LA CINESE “BABEL FINANCE”…

-

Condividi questo articolo


genesis criptovalute genesis criptovalute

(ANSA) - Il colosso delle criptovalute Genesis ha annunicato il ricorso alla bancarotta assistita, il cosiddetto 'Chapter eleven', a seguito di un buco da 3,4 miliardi secondo l'agenzia Bloomberg. Uno scoperto che supera i 3,1 miliardi di dollari di Ftx e che riguarda 50 grandi creditori.

 

barry silbert fondatore di genesis barry silbert fondatore di genesis

Tra questi figura la cinese Babel Finance, terza nella lista, che vanta un credito di 150 milioni di dollari. Controllata da Sequoia Capital, risulta essere tra gli operatori in criptovalute costretti a congelare le riscossioni a metà dello scorso anno e ha dovuto avviare un processo di ristrutturazione dopo le perdite subite dalla propria piattaforma di scambi.

sam bankman fried sam bankman fried genesis rischia la bancarotta genesis rischia la bancarotta genesis criptovalute genesis criptovalute

 

Condividi questo articolo

business

UN GOVERNO DI POSTINI – PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “POLIS” DI POSTE ITALIANE, C’ERA SCHIERATO PRATICAMENTE TUTTO IL GOVERNO, OLTRE A MATTARELLA E LA RUSSA. SU TUTTI BRILLAVA IL BOSS DELLA RAI BRUNO VESPA, SVOCIATO DOPO LA PERFOMANCE D'UGOLA AL CAFONAL-PARTY DI SANDRA CARRARO DELLA SERA PRIMA - MATTEO DEL FANTE PUNTA MOLTO SUL PIANO "POLIS", IN CUI VERRÀ INVESTITO 1,2 MILIARDI DI EURO, PER LA RICONFERMA COME AD (IL GRAN VALZER DELLE NOMINE DELLE AZIENDE DI STATO  INIZIERA' A "BALLARE" DOPO L'ESITO DEL VOTO DELLE REGIONALI...)