FITCH AND CHIPS! – L’AGENZIA DI RATING MANTIENE IL RATING ITALIANO A BBB, UN GRADINO APPENA SOPRA LA CATEGORIA SPAZZATURA, E AVVERTE: “L’INCERTEZZA POLITICA E LO SHOCK ENERGETICO POTREBBERO AVERE UN IMPATTO NEGATIVO E METTERE SOTTO PRESSIONE IL RATING. SE I TASSI RESTERANNO ATTORNO AL 4% SARANNO NECESSARI SFORZI DI CONSOLIDAMENTO FISCALE…” (CAPITO, GIORGIA?)

-

Condividi questo articolo


fitch fitch

FITCH, RATING ITALIA SOTTO PRESSIONE DA SHOCK ENERGETICO

(ANSA) - L'agenda di politica economica del prossimo Governo rischia di essere "complicata" da un protrarsi delle interruzioni ai flussi di gas dalla Russia, e "l'incertezza politica così come lo shock energetico potrebbero avere un impatto negativo sulla crescita e le finanze pubbliche, mettendo sotto pressione il rating". Lo scrive in un report l'agenzia di rating Fitch che mantiene l'Italia a BBB, un gradino al di sopra della categoria speculativa 'junk'.

 

FITCH,CON RIALZO TASSI ITALIA DOVRÀ CONSOLIDARE BILANCIO

SALVINI - MELONI - BERLUSCONI BY GIANNELLI SALVINI - MELONI - BERLUSCONI BY GIANNELLI

(ANSA) - Se i tassi sui titoli italiani resteranno attorno al 4% "saranno necessari sforzi di consolidamento fiscale da parte del prossimo governo per ridurre il rapporto deficit/Pil". Lo scrive Fitch, secondo cui con una recessione nel 2023 (quando l'agenzia prevede -0,7%) e di fronte a un consolidamento di bilancio 'leggero', il debito tornerebbe a salire verso il 157% del Pil nel 2031. Secondo Fitch "non necessariamente una coalizione di centro-destra andrà in rotta di collisione con l'Ue", tuttavia "i governi futuri dovranno mirare a surplus primari più alti", limitando gli spazi di manovra su fisco e aumento della spesa pensionistica.

giorgia meloni salvini meme giorgia meloni salvini meme SALVINI MELONI BERLUSCONI 66 SALVINI MELONI BERLUSCONI 66 MELONI E SALVINI COME SANDRA E RAIMONDO - ANNETTA BAUSETTI MELONI E SALVINI COME SANDRA E RAIMONDO - ANNETTA BAUSETTI GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI

 

Condividi questo articolo

business

LA PART-ITA VA AVANTI - PROSEGUONO LE TRATTATIVE TRA IL MEF E IL FONDO "CERTARES" CHE È DECISO AD ACQUISTARE IL 50% PIÙ UN'AZIONE DI "ITA AIRWAYS" E LA PROSSIMA SETTIMANA DOVREBBE INCONTRARE I SINDACATI - LE LINEE GUIDA DEL PIANO INDUSTRIALE SONO GIÀ DELINEATE E NON È ESCLUSO L'INGRESSO DI "DELTA" IN "ITA" DEL 10-15%, BASTERÀ PER UNA POLTRONA NEL CDA DELLA COMPAGNIA? - IL FONDO CERTARES PUNTEREBBE A SVILUPPARE NON SOLO LE TRATTE DEL NORD AMERICA MA ANCHE QUELLE DELL'AMERICA LATINA E AFRICANE

TENERE IN PIEDI L'UCRAINA COSTA TROPPO ALL'OCCIDENTE. LA PACE È SOPRATTUTTO UNA QUESTIONE DI SOLDI – IL GOVERNO DI KIEV SPENDE 5 MILIARDI AL MESE SOLO PER PAGARE STIPENDI E PENSIONI. DENARO CHE IN QUESTI MESI È STATO SGANCIATO DA USA E EUROPA (ANCHE SE CON ESTREMA LENTEZZA, TANTO CHE ZELENSKY S'È LAMENTATO CON BRUXELLES). MA NON SARA' POSSIBILE FINANZIARE L'UCRAINA A LUNGO – DOPO IL CONGRESSO DEL PARTITO COMUNISTA CINESE DI META' OTTOBRE E LE ELEZIONI DI MIDTERM AMERICANE, ASSESTATI I DUE BLOCCHI GEOPOLITICI, SARA' IL CASO DI INTAVOLARE SERIAMENTE UNA TRATTATIVA DI PACE...