MITI DA SFATARE – DI LEGGENDE SULLA MOBILITÀ ELETTRICA SE NE SENTONO TANTE, MA NON SI TRATTA DI FAKE NEWS QUANDO SI PARLA DI UN’AUTO CHE NON INQUINA, CHE FA RISPARMIARE E CHE HA LIBERO ACCESSO ALLE ZTL – LODOVICA COMELLO CI PORTA A FARE UN GIRO PER SCOPRIRE LA E-MOBILITY DI ENEL X – VIDEO

-

Condividi questo articolo

La mobilità elettrica di Enel X

lodovica comello enel x 3 lodovica comello enel x 3

Di leggende sulla mobilità elettrica se ne sentono davvero tante, ma di sicuro non si tratta di fake news quando si parla di un’auto che non inquina, che fa risparmiare e che ha libero accesso alle ZTL. Lodovica Comello ci porta a fare un giro per scoprire tutti i talenti della e-Mobility di Enel X.

 

lodovica comello enel x 2 lodovica comello enel x 2

Guidare tutto il giorno, inquinando zero, con un’autonomia media di 220 km? Sì, proprio così! E per ricaricare come si fa? Basta cercare la colonnina più vicina con l’App Enel X Recharge e, nello stesso tempo in cui si ricarica uno smartphone, il gioco è fatto! Lodovica non sta guidando un unicorno. Con la mobilità elettrica di Enel X è tutto vero.

lodovica comello enel x 1 lodovica comello enel x 1 lodovica comello enel x 5 lodovica comello enel x 5 lodovica comello enel x 4 lodovica comello enel x 4

 

Condividi questo articolo

business

VAFFANBANKA! – L’INCHIESTA “FINCEN FILES” STRAPPA IL VELO SULLE GRANDI BANCHE MONDIALE E I LORO TRAFFICI PER RICICLARE DENARO SPORCO: IN TOTALE I BONIFICI SOSPETTI SCOPERTI VALGONO PIÙ DI 2000 MILIARDI DI DOLLARI DI CUI 1300 GESTITE SOLO DA DEUTSCHE BANK – NELLE CARTE COMPAIONO OLIGARCHI RUSSI E PERSONAGGI VICINI A TRUMP. NON CI SONO ISTITUTI ITALIANI MA IL NOSTRO PAESE È COINVOLTO: ORAFI DI AREZZO, IMPRESE PETROLIFERE LIGURI E AZIENDE LOMBARDE DI MATERIALI FERROSI – IL MISTERO DEL TESORO NASCOSTO DEL KAZAKO ABLYAZOV, MARITO DI ALMA SHALABAYEVA (VE LI RICORDATE?) – E LE BORSE TRACOLLANO

CHE FA MUSTIER CON QUEL CATORCIO DEL MONTE DEI PASCHI? – GUALTIERI TORNA ALLA CARICA CON UNICREDIT PER LA PRIVATIZZAZIONE, MA L’AD, CHE SOGNA DI SCORPORARE UNICREDIT IN DUE (INTERNAZIONALE E ITALIANA) PONE CONDIZIONI PER UN'AGGREGAZIONE DI UNA FUTURA UNICREDIT-ITALIA CON BPM E UNA BANCA ESTERA: UNA DOVIZIOSA DOTE IN CONTANTI PER ASSORBIRE LO SBILANCIO E I RISCHI LEGALI DI MPS, CHE HA RICHIESTE DANNI PER 10 MILIARDI – IL GOVERNO HA STANZIATO GIÀ 1,5 MILIARDI, MA LA COPERTA È MOLTO CORTA E IL TEMPO È POCO…