LA POMPA TI SPOLPA  – NON SI FERMA L’AUMENTO DEI PREZZI DI BENZINA E CARBURANTI, COMPRESI GPL E METANO – IL PREZZO MEDIO DELLA BENZINA, IN SELF SERVICE, È TRA 1,697 E 1,724 EURO/LITRO, MENTRE IL DIESEL 1,550 E 1,576 EURO/LITRO – QUANTO AL SERVITO, IL PREZZO MEDIO DELLA BENZINA CRESCE A 1,778/1,918 EURO/LITRO, MENTRE DIESEL, GPL E METANO…

-

Condividi questo articolo


benzinai benzinai

Da www.blitzquotidiano.it

 

Continua la crescita dei prezzi della benzina e dei carburanti in generale che risultano ancora in salita sia nella modalità self che nella modalità servito. Aumenti anche sui prezzi praticati del metano auto. Eni rivede al rialzo di 5 centesimi i prezzi raccomandati sul Gpl.

 

I prezzi della benzina

In base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalità self, va a 1,704 euro/litro. Con i diversi marchi compresi tra 1,697 e 1,724 euro/litro (no logo 1,685).

POMPA DI BENZINA 1 POMPA DI BENZINA 1

 

 Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, sale a 1,558 euro/litro (ieri 1,549) con le compagnie posizionate tra 1,550 e 1,576 euro/litro (no logo 1,538).

 

distributore metano gpl distributore metano gpl

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato cresce a 1,838 euro/litro con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,778 e 1,918 euro/litro (no logo 1,732).

 

Prezzi diesel e gpl

La media del diesel va a 1,701 euro/litro con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,638 e 1,780 euro/litro (no logo 1,588). In salita pure i prezzi praticati del Gpl che vanno da 0,760 a 0,785 euro/litro (no logo 0,755). Il prezzo medio del metano auto è in aumento e si posiziona tra 1,269 e 1,685 (no logo 1,337).

 

Condividi questo articolo

business

RETROSCENA SUL NAUFRAGIO MPS-UNICREDIT – CON IL SUO “VAFFA” AL TESORO ANDREA ORCEL AVRA' SALVATO UNICREDIT MA SI È GIOCATO, DOPO MILANO, ANCHE LA BENEVOLENZA DEI PALAZZI ROMANI PER EVENTUALI ACQUISIZIONI, A PARTIRE DA BPM. NON È UN CASO CHE ORCEL ABBIA SPOSTATO ALL’ESTERO LE SUE BRAME: LA FRANCESE SOCIÉTÉ GENERALE E LA SPAGNOLA BBVA – L’IRA DI DRAGHI: IL DG DEL TESORO RIVERA DOVEVA ACCORGERSI PRIMA DEGLI OSTACOLI CHE HANNO FATTO SALTARE LA TRATTATIVA - PATETICO INCONTRO TRA RIVERA E CASTAGNA PER SPINGERE BPM A SCIROPPARSI GLI SCARTI DI MPS RIFIUTATI DA ORCEL - SI APRE LA VIA DEL TERZO POLO?