QUEL WARREN DEL LAGO DI COMO – BUFFETT CERCA CASA IN ITALIA! O MEGLIO, CERCA AFFARI: IL RAMO REAL ESTATE DELLA SUA HOLDING, “BERKSHIRE HATHAWAY HOMESERVICES”, STA ALLARGANDO I SUOI INTERESSI IN TRE ZONE: LA SARDEGNA, LA TOSCANA E IL LAGO DI COMO – I POTENZIALI CLIENTI PERÒ NON SARANNO SOLTANTO GLI STRANIERI MA ANCHE ITALIANI. A PATTO CHE ABBIANO MOLTI SOLDI DA SPENDERE…

-

Condividi questo articolo


 

 

 

Da www.corriere.it

 

warren buffett warren buffett

Ora il finanziere americano Warren Buffett ha messo gli occhi sul mercato italiano delle case di lusso. La Berkshire Hathaway HomeServices, il ramo real estate della holding del tycoon, che da due anni è sbarcata in Italia in partnership con Maggi Properties, allarga i suoi interessi in tre zone molto speciali: Lago di Como, la Toscana tanto amata dagli inglesi e la Sardegna.

 

Case di alto livello nelle città costiere e in campagna

LAGO DI COMO LAGO DI COMO

I potenziali clienti, però, non sono solo gli stranieri che sognano la Dolce Vita, ma in particolare italiani che cercano case di alto livello nelle città costiere e in quelle rinomate per il glamour.

 

Nonostante la crisi, infatti, zone come quella del lago di Como pare non segnino una grossa battuta di arresto nel compravendita di case di pregio. Ovviamente chi ha molta liquidità da investire trova nelle condizioni estremamente favorevoli dei tassi d’interesse un’occasione particolarmente ghiotta.

TOSCANA 1 TOSCANA 1

 

Il lago e il fascino sugli stranieri

Il lago però richiama più gli stranieri che gli italiani (attratti invece più dal mare). Le zone lacustri, infatti, vedono per l’80% compratori stranieri, disposti a spendere in media 2 milioni di euro per una villa, che salgono ad almeno 6 se ha la vista lago e l’accesso diretto.

warren buffett warren buffett lago di como 2 lago di como 2 LAGO DI COMO LAGO DI COMO toscana 9 toscana 9 toscana 8 toscana 8 toscana toscana TOSCANA TOSCANA l economista warren buffett l economista warren buffett

 

Condividi questo articolo

business

CE LA FARÀ ORCEL A SALVARE LA BARACCA UNICREDIT? - IL MERCATO E GLI INVESTITORI SI ASPETTANO UNA SVOLTA RISPETTO ALLA GESTIONE MUSTIER: IL NUOVO AD DOVRÀ PROVARE A RECUPERARE IL GAP CON INTESA SANPAOLO E AUMENTARE LA REDDITIVITÀ. OLTRE A MPS, PUNTERÀ ANCHE BPM? - TRA LA DELIBERA DI NOMINA E QUELLA SULLA MAXI-RETRIBUZIONE C’È UNA DIFFERENZA DEL 22% DEI CONSENSI: I FONDI E GLI ALTRI SOCI FORTI NON HANNO GRADITO CHE LO STIPENDIO SARÀ SGANCIATO DAI RISULTATI, ALMENO PER IL PRIMO ANNO...