RICICCIA LA TELENOVELA MPS-UNICREDIT! – ANDREA ORCEL, INTERVISTATO AL “WORLD ECONOMIC FORUM” DI DAVOS, TORNA A PARLARE DEL MONTE DEI PASCHI E NON ESCLUDE CHE UNICREDIT POSSA RIPENSARE A UNA POSSIBILE ACQUISIZIONE DELLA DISGRAZIATA BANCA SENESE: “VEDREMO. AL MOMENTO STANNO ANDANDO AVANTI DA SOLI E STANNO FACENDO UN BUON LAVORO…”

-

Condividi questo articolo


andrea orcel di unicredit andrea orcel di unicredit

Da “il Giornale”

 

«Acquisire Mps? Vedremo». L'amministratore delegato di Unicredit, Andrea Orcel, intervistato da Cnbc al World Economic Forum di Davos, non ha escluso che la banca possa rivalutare una potenziale acquisizione di Monte dei Paschi di Siena, dopo il fallimento delle trattative nel 2021.

 

Mps ha preso «una direzione diversa nella strategia», ha detto Orcel, «al momento stanno andando avanti da soli. Hanno aumentato il capitale, stanno razionalizzando la banca, la stanno ristrutturando».

MONTE DEI PASCHI DI SIENA MONTE DEI PASCHI DI SIENA

 

Per l'ad di Unicredit «Stanno facendo un buon lavoro». Sul contesto macro, secondo Orcel nel 2023 potrebbe «non esserci una recessione». La Bce sta facendo «un lavoro difficile» sull'inflazione, ma una stretta monetaria sopra il 2% potrebbe avere «effetti indesiderati in futuro». Infine, una battuta anche sul governo italiano: «Ha fatto una legge di bilancio solida e cauta ed è impegnato a seguire la politica di Draghi».

unicredit in russia unicredit in russia LUIGI LOVAGLIO MONTE DEI PASCHI DI SIENA LUIGI LOVAGLIO MONTE DEI PASCHI DI SIENA andrea orcel andrea orcel monte dei paschi di siena monte dei paschi di siena MONTE DEI PASCHI DI SIENA MPS MONTE DEI PASCHI DI SIENA MPS unicredit unicredit

andrea orcel andrea orcel

UNICREDIT - UN ANNO IN BORSA UNICREDIT - UN ANNO IN BORSA Andrea Orcel Andrea Orcel

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)