ROMPETE IL SALVADANAIO: IL “FATTO QUOTIDIANO” SBARCA A PIAZZA AFFARI IL 14 MARZO - LA FORCHETTA DI PREZZO (0,72-0,88 EURO PER AZIONE) GARANTISCE ALLA SOCIETÀ UNA CAPITALIZZAZIONE TRA I 18 E I 22 MILIONI E UNA RACCOLTA TRA I 4,62 E I 5,65 MILIONI - L'IPO FINANZIERÀ LO SVILUPPO DELLA TV - LA GRANA DELLE CAUSE CIVILI

-

Condividi questo articolo

Camilla Conti per “il Giornale”

 

cinzia monteverdi marco travaglio giorgia solari cinzia monteverdi marco travaglio giorgia solari

Il Fatto Quotidiano sbarcherà in Borsa il 14 marzo. La Seif, società che edita il quotidiano diretto da Marco Travaglio (oltre al sito internet e al progetto tv Loft), ha presentato la domanda di ammissione alle negoziazioni delle azioni sul mercato Aim. Il via libera è previsto per il 12 marzo, con il debutto atteso per giovedì 14.

 

La forchetta di prezzo (0,72-0,88 euro per azione) garantisce alla società una capitalizzazione tra i 18 e i 22 milioni e una raccolta tra i 4,62 e i 5,65 milioni. Sul mercato finiranno le azioni proprie in portafoglio alla casa editrice per un flottante del 25,67% e un collocamento dedicato anche al retail, ai dipendenti e ai lettori.

 

Travaglio Gomez e Cinzia Monteverdi Travaglio Gomez e Cinzia Monteverdi

Verrà, inoltre, assegnato gratuitamente un warrant per ogni azione di Seif detenuta.

La quotazione arriva a quasi 10 anni dall' uscita in edicola (settembre 2009) del Fatto ed è stata più volte rimandata per le riflessioni tra i soci: oltre al presidente e ad, Cinzia Monteverdi, e all' ex direttore Antonio Padellaro, titolari di un 16,2% ciascuno, tra gli azionisti figurano lo stesso Travaglio, il responsabile del sito Peter Gomez, altri giornalisti come Marco Lillo e la casa editrice Chiare Lettere, non tutti favorevoli inizialmente a quotare il gruppo.

Padellaro e Travaglio Padellaro e Travaglio

 

Mossa che serve però a finanziare il piano di crescita in chiave digitale con un focus sulla produzione televisiva e allo sviluppo di Loft, piattaforma di contenuti per la web tv. La società ha chiuso il 2017 con un fatturato di 29 milioni e un utile di 618 mila euro ma fa i conti con il calo delle copie vendute in edicola. Il portafoglio prodotti va quindi diversificato e serve liquidità da investire. Sperando che cause civili e spese legali non pesino troppo sugli accantonamenti e quindi sui futuri profitti.

 

Condividi questo articolo

business

BOOM! MARCHIONNE ERA MORTO DA GIORNI QUANDO FCA DIEDE L'ANNUNCIO. LA PROVA? LA LETTERA DI GRANDE STEVENS INVIATA AL ''CORRIERE'' TRE GIORNI PRIMA DELLA DATA UFFICIALE. CHE SCATENÒ UNA LITE TRA ELKANN E LO STORICO AVVOCATO DI FAMIGLIA - ELKANN PRONTO A TUTTO PUR DI VENDERE FCA. IL GOVERNO FRANCESE HA IMPOSTO A SENARD DI ABBANDONARE LA FUSIONE PARITARIA: PARIGI DEVE ESSERE DOMINANTE - LA FAMIGLIA AGNELLI FURIOSA CON JOHN PER ESSERE STATA ESTROMESSA DALLA DECISIONE E JOHN FURIOSO CON L'AD MANTLEY PER AVER VENDUTO LE SUE AZIONI FCA