TUTTO CONFERMATO! IL PERSONALE ALITALIA HA UNA SOLA DIVISA. QUELLA INVERNALE – L’UFFICIO STAMPA DI BILOTTA: LO STILISTA AVEVA PROGETTATO ANCHE QUELLA ESTIVA, MA NON E’ STATA ANCORA PRODOTTA. ANCORA: L’USO CONTINUATO DELL’UNIFORME “IN CONDIZIONI CLIMATICHE NON IDONEE” HA PROVOCATO IL DETERIORAMENTO DEI TESSUTI – RISULTATO: ASSISTENTI DI VOLO E DI TERRA E PILOTI FANNO LA SCHIUMA 

-

Condividi questo articolo


 

Gentile Direttore,

 

BILOTTA ALITALIA BILOTTA ALITALIA

in qualità di ufficio stampa del Sig. Ettore Bilotta, stilista, e in riferimento all'articolo pubblicato dalla vs testata in data 22.06.2017 dal titolo "QUEI GENI DI ALITALIA: UNA SOLA DIVISA PER TUTTO L’ANNO" dichiariamo quanto segue.

 

Il progetto dello stilista Ettore Bilotta per la nuova uniforme del personale di volo e di terra di Alitalia prevedeva la produzione di due divise complete, diversificate per stagione, per un totale di quattro divise complete all'anno, due per l'inverno e due per la primavera/estate. 

 

ettore bilotta ettore bilotta

Nel caso delle divise di Alitalia la mancanza del previsto ricambio della divisa invernale e della progettata, ma non ancora prodotta, nuova divisa in variante estiva ha inevitabilmente provocato il deterioramento dei tessuti, troppo continuativamente indossati e in condizioni climatiche non idonee.

 

I tessuti naturali usati per le uniformi, garantiscono normalmente una durata media dai 6 mesi fino a un massimo di un anno per alcune tipologie.

 

BILOTTA ALITALIA1 BILOTTA ALITALIA1

Lo stilista Ettore Bilotta dichiara di conseguenza che dal punto di vista professionale nulla è stato tralasciato e che la scelta di non realizzare le divise di ricambio e quelle per la stagione estiva esula dalla sua competenza decisionale. 

 

Chiede pertanto la pubblicazione immediata di rettifica alle accuse a lui personalmente rivolte e lesive per la sua immagine professionale apparse nell'articolo pubblicato da Dagospia il 22.06.2017.

 

Cordiali saluti,

ufficio stampa ETTORE BILOTTA

 

 

 

Condividi questo articolo

business

MONTE DEI DEMOCRATICI DI SIENA – I GROVIGLI, I DISEGNI E LE LITI DELLA SINISTRA SU MPS: L’ISTITUTO È SEMPRE STATO TELE-GUIDATO DALLA POLITICA, PRIMA DAL PCI, POI DAL PDS E INFINE DAL PD – LA FOTO DI MUSSARI E AMATO CHE GUARDANO IL PALIO DALLA FINESTRA, L’ACQUISTO DI BANCA 121 NEL COLLEGIO DI D’ALEMA, IL DISASTRO ANTONVENETA, LA NOMINA DI PROFUMO E L’EX MINISTRO DELL’ECONOMIA PADOAN, DIVENTATO PRESIDENTE DI UNICREDIT (CHE ORA SI VUOLE PAPPARE SIENA…) – IL SINDACO DE MOSSI: "CITTÀ NON RIMANGA SUPINA. NON SIAMO AL SUPERMERCATO"

GENERALI, SEGNATEVI QUESTA DATA: LUNEDÌ 27 SETTEMBRE. QUEL GIORNO, IL BOARD DELLA COMPAGNIA TRIESTINA È CONVOCATO PER DECIDERE SE FARE O MENO UNA “LISTA DEL CDA”, IN VISTA DEL RINNOVO DEI VERTICI PREVISTO AD APRILE 2022. I SOCI FORTI (CALTAGIRONE, DEL VECCHIO E BENETTON) PREMONO PER UN CAMBIAMENTO IMMEDIATO DEL MANAGEMENT. IN ATTESA DI SAPERE CHE COSA FARÀ IL FANTASISTA NAGEL (CON MEDIOBANCA ASSEDIATA DAGLI ARZILLI CALTA E DEL VECCHIO), LA RICONFERMA DI DONNET RESTA POSSIBILE MA TUTT'ALTRO CHE SCONTATA