CAFONALINO CAZZULLO STYLE - IL GIORNALISTA DEL "CORRIERE" HA PRESENTATO IL SUO LIBRO SULLE DONNE ITALIANE "GENIALI, ROMANTICHE O TESTARDE" (E VAI CON UN PO' DI LUOGHI COMUNI): PRESENTI ALESSIA ARDESI, MARISELA FEDERICI, IL FIGLIO DI VERDONE… - L'AUTORE HA SPARATO UN PO' DI RETORICA: "CHI CI HA SALVATO DURANTE LA PANDEMIA? NOI DICIAMO MEDICI E INFERMIERI, AL MASCHILE. MA LA MAGGIORANZA DI LORO SONO FEMMINE. VORREI INTERVISTARE LA NOSTRA PRIMA PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA" - FOTO

-

Condividi questo articolo


Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia

Natalia Distefano per il “Corriere della Sera - ed. Roma

 

 

libro presentato libro presentato

Geniali come Rita Levi Montalcini, «che dormiva poco, perché di notte pensava ai suoi esperimenti». Scaltre come Patty Pravo, «che sparì per mesi da Roma e tornò al Piper su una Rolls Royce; scese con due levrieri al guinzaglio, occhiali scuri, e salì sul palco a cantare. La riconobbe solo il tecnico delle luci e urlò: "A Nicole', ma te sei ammattita?"».

 

E poi romantiche, concrete, testarde, mistiche. Svampite e intelligenti come Stefania Sandrelli, «che parla di tutto, anche della morte, con levità ma senza superficialità» o sognatrici e determinate come Samantha Cristoforetti, «la prima a farsi un espresso in una navicella spaziale».

 

invitati alla presentazione libro di aldo cazzullo invitati alla presentazione libro di aldo cazzullo

E tradite, come Anna Magnani «così romana, così internazionale. Capace di divertire anche quando interpreta un ruolo drammatico e di far pensare anche quando recita in un film comico. Di vincere un Oscar e non andarlo a ritirare».

 

carlo carnacini marisela federici cornelis vermeulen aldo cazzullo foto di bacco carlo carnacini marisela federici cornelis vermeulen aldo cazzullo foto di bacco

Ma soprattutto italiane. Sono le donne raccontate da Aldo Cazzullo nel suo ultimo libro, edito da Solferino, che sarà presentato oggi al Circolo Canottieri Aniene dall'autore con Alessia Ardesi: Le Italiane (ore 18.30, lungotevere dell'Acqua Cetosa 119. Info: solferinolibri.it, ccaniene.com).

 

 

alessandro circiello aldo cazzullo alessia ardesi e tinto foto di bacco alessandro circiello aldo cazzullo alessia ardesi e tinto foto di bacco

«Ho scritto libri sul Risorgimento, sulla Grande Guerra, sulla Ricostruzione - commenta lo scrittore ed editorialista del Corriere della sera - e mi sono reso conto che nel nostro paese quasi ogni famiglia ha in casa un frammento di storia nazionale: foto, medaglie, divise, cimeli. Ma quasi sempre a custodirlo sono le donne. Capaci di grande cura e grande orgoglio. Sono loro il cuore della nostra identità».

 

alessandro circiello nicola prudente in arte tinto foto di bacco alessandro circiello nicola prudente in arte tinto foto di bacco

 

Cazzullo sceglie quelle che lui stesso ha conosciuto, intervistato o ammirato e a volte indispettito: «Oriana Fallaci e Fernanda Pivano non mi perdonarono certi articoli». Dalle centenarie come Franca Valeri e Maria Romana De Gasperi alle ragazze di oggi come Chiara Ferragni e Bebe Vio. Le donne di potere come Nilde Iotti e Miuccia Prada, quelle di parola come Inge Feltrinelli, quelle amate nel mondo come Monica Bellucci e Laura Pausini.

 

aldo cazzullo alessia ardesi mario crispo foto di bacco aldo cazzullo alessia ardesi mario crispo foto di bacco

E nel ricordo dei loro incontri, l'autore le restituisce ciascuna con le proprie parole e talenti, tra schegge di storia privata e memoria collettiva. Regalando una collezione di ritratti puntuali e ispirati, stretti in un paese «purtroppo ancora maschilista», e un omaggio a quante non guadagnano le copertine dei giornali: «Chi ci ha salvato durante la pandemia? Noi diciamo medici e infermieri, al maschile. Ma la maggioranza di loro sono donne. E il lockdown non ha fermato le cassiere dei supermercati, le edicolanti, le poliziotte, le farmaciste, le professoresse, le mamme che hanno lavorato da casa e badato ai figli, le nonne».

 

aldo cazzullo carlo ferocino foto di bacco aldo cazzullo carlo ferocino foto di bacco

Infine una dedica alla donna più importante, la figlia Rossana, «che non dimentichi mai la fortuna di essere italiana». E una per le donne che ancora non ha incontrato: «Vorrei intervistare la nostra prima Presidente della Repubblica. E Scarlett Johansson, ma ha il difetto non essere italiana».

paolo verdone foto di bacco paolo verdone foto di bacco marisela federici alessia ardesi foto di bacco marisela federici alessia ardesi foto di bacco aldo cazzullo alessia ardesi foto di bacco aldo cazzullo alessia ardesi foto di bacco massimo fabbricini mario crispo foto di bacco massimo fabbricini mario crispo foto di bacco luigi compagna foto di bacco luigi compagna foto di bacco mario crispo foto di bacco mario crispo foto di bacco alberto tripi foto di bacco alberto tripi foto di bacco luigi bonito foto di bacco luigi bonito foto di bacco leonardo tricarico foto di bacco leonardo tricarico foto di bacco carlo carnacini marisela federici foto di bacco carlo carnacini marisela federici foto di bacco carlo carnacini foto di bacco carlo carnacini foto di bacco carlo carnacini aldo cazzullo foto di bacco carlo carnacini aldo cazzullo foto di bacco aldo cazzullo alessandro circiello foto di bacco aldo cazzullo alessandro circiello foto di bacco aldo cazzullo alessandro circiello e tinto foto di bacco aldo cazzullo alessandro circiello e tinto foto di bacco

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“DI MAIO DICE UNA BUGIA E MERITEREBBE UNA QUERELA” - VITTORIO SGARBI SI È INCAZZATO PER LA PAGINE DEL LIBRO DI LUIGINO A LUI DEDICATE: “IO NON HO MAI MALTRATTATO LE DONNE, COME DICHIARA LUI. LA MIA VIOLENZA VERBALE NON È DIRETTA ALLE DONNE IN PARTICOLARE. IO INSULTO TUTTI, SENZA DISTINGUERE UOMINI O DONNE. E POI NON ESISTE NEPPURE UNA FRASE IN CUI IO ABBIA DETTO A DI MAIO CHE È OMOSESSUALE O GAY. PER DI PIÙ IO NON HO MAI USATO LA PAROLA OMOSESSUALE IN SENSO NEGATIVO E TANTO MENO VERSO LUIGI DI MAIO"

business

RETROSCENA SUL NAUFRAGIO MPS-UNICREDIT – CON IL SUO “VAFFA” AL TESORO ANDREA ORCEL AVRA' SALVATO UNICREDIT MA SI È GIOCATO, DOPO MILANO, ANCHE LA BENEVOLENZA DEI PALAZZI ROMANI PER EVENTUALI ACQUISIZIONI, A PARTIRE DA BPM. NON È UN CASO CHE ORCEL ABBIA SPOSTATO ALL’ESTERO LE SUE BRAME: LA FRANCESE SOCIÉTÉ GENERALE E LA SPAGNOLA BBVA – L’IRA DI DRAGHI: IL DG DEL TESORO RIVERA DOVEVA ACCORGERSI PRIMA DEGLI OSTACOLI CHE HANNO FATTO SALTARE LA TRATTATIVA - PATETICO INCONTRO TRA RIVERA E CASTAGNA PER SPINGERE BPM A SCIROPPARSI GLI SCARTI DI MPS RIFIUTATI DA ORCEL - SI APRE LA VIA DEL TERZO POLO?

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute