CIN CIN! NO VESPA, NO PARTY - IN UN RISTORANTE VICINO CAMPO DE’ FIORI BRUNEO FESTEGGIA CON LA REDAZIONE L’ULTIMA PUNTATA DELLA 23ESIMA STAGIONE DI “PORTA A PORTA” - GLI INEBRIANTI VINI BIANCHI, LA MAXI TORTA E UNA SORPRESA PER VESPA: ECCO QUALE

-

Condividi questo articolo


paolo baroni bruno vespa paolo baroni bruno vespa

Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia

 

Alessandro Di Liegro per “il Messaggero”

 

Chiusi i battenti della ventitreesima edizione di Porta a Porta, l' iconico Terzo ramo del Parlamento televisivo, è tempo di celebrare una stagione «effervescente», come la definisce il padrone di casa Bruno Vespa, conduttore e ideatore della trasmissione. All' interno di un noto ristorante nel centro di Roma, a pochi passi da Sant' Andrea della Valle e da Campo de' Fiori, prenotato esclusivamente per l' evento, la redazione si è incontrata per un brindisi di saluto, in vista della nuova edizione, che si preannuncia altrettanto «spumeggiante» a detta degli ospiti intervenuti alla serata.

 

Bruno Vespa è tra i primi ad arrivare al ristorante, fermandosi a conversare con qualcuno degli invitati già presenti, per poi accomodarsi negli spazi interni del ristorante per un antipasto freddo di mare, tra cui ostriche, ricci, gamberi rossi crudi e finger food, innaffiati da inebrianti vini bianchi.

 

la redazione di porta a porta alla cena di fine stagione la redazione di porta a porta alla cena di fine stagione

A poco a poco si aggrega l' intera redazione, a partire dai registi Marco Aleotti, che dirige lo studio, Carlantonio Cavazocca, Stefano Balbo, Pietro Durante e Stefano Saraceni, raggiunte a breve dalle programmiste registe Maria Cristina Bigongiali, Marzia Maglio e Nadia Alese.

 

Nella sala interna, invece, un buffet in piedi caldo, con fritti e piatti di terra. Foto di rito per il direttore Bruno Vespa in mezzo alle donne della trasmissione, in cui il conduttore campeggia insieme alla produttrice esecutiva Rossella Lucchi, alle giornaliste e alle collaboratrici, tra cui Rosanna Santoro, Ester Vanni e Marcella Maresca.

bruno vespa bruno vespa

 

Centosedici puntate in seconda serata, tante altre in prima per seguire gli avvenimenti più importanti, come le maratone elettorali, Porta a Porta ha scandito i tempi e gli avvenimenti della narrazione dell' attualità e della politica italiana, grazie ai collegamenti degli inviati come Valentina Finetti e Federica Frangi che sorridono agli scatti del nostro king dei paparazzi, Rino Barillari.

 

valentina finetti bruno vespa daniela di marzo valentina finetti bruno vespa daniela di marzo

Gli autori Antonella Martinelli e Claudio Donat Cattin raggiungono i loro colleghi, tra cui Peppe Tortora, Maurizio Ricci e Marco Zavattini, quando la serata è già iniziata, mentre una leggera musica di sottofondo accompagna i brindisi e i sorrisi di tutti gli ospiti. Ad attendere il direttore Bruno Vespa, al termine della serata, una enorme torta con su il logo della trasmissione, per concludere in dolcezza la ventitreesima stagione di Porta a Porta. Una sorpresa infine per il direttore: una bicicletta in regalo.

anna katia e antonietta anna katia e antonietta maurizio ricci e peppe tortora maurizio ricci e peppe tortora marco aleotti marco aleotti il bruno il bianco e il rose dei vespa il bruno il bianco e il rose dei vespa bruno vespa col rose noitre bruno vespa col rose noitre antonella martinelli e bruno vespa antonella martinelli e bruno vespa bruno vespa e concita borrelli bruno vespa e concita borrelli bruno vespa e mauro giliberti bruno vespa e mauro giliberti marina como marina como bruno vespa con le donne di porta a porta bruno vespa con le donne di porta a porta giuseppe tortora antonella martinelli claudio donat cattin giuseppe tortora antonella martinelli claudio donat cattin concita borrelli concita borrelli cristiana paolo baroni e daniela cristiana paolo baroni e daniela doriana e concita doriana e concita dsc 0580 dsc 0580 facciamoci un selfie facciamoci un selfie federica frangi federica frangi le donne di porta a porta (2) le donne di porta a porta (2) le donne di porta a porta le donne di porta a porta marcella maresca rosanna santoro marcella maresca rosanna santoro ospiti al buffet ospiti al buffet marco zavattini marco zavattini maurizio ricci antonella martinelli maurizio ricci antonella martinelli mauro giliberti mauro giliberti mozzarelle di bufala per gli ospiti mozzarelle di bufala per gli ospiti sergio e anna sergio e anna pane e stuzzichini per gli ospiti pane e stuzzichini per gli ospiti paolo baroni paolo baroni sergio lena sergio lena rossella lucchi antonella martinelli bruno vespa rossella lucchi antonella martinelli bruno vespa stefano saraceni e stefano balbo stefano saraceni e stefano balbo valentina finetti e daniela di marzo valentina finetti e daniela di marzo vito sidotti sergio papa vito sidotti sergio papa

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…

DAGOREPORT! - IL VENTO STA CAMBIANDO? A OTTOBRE, SI RITORNA ALLE URNE? SALVINI MOLLA MELONI? - DELIRIO PER I SONDAGGI CHOC DELLE REGIONALI IN SARDEGNA: ALESSANDRA TODDE, CANDIDATA DI SCHLEIN+CONTE, AVREBBE DUE PUNTI DI VANTAGGIO SUL MELONIANO TRUZZU - IN VISTA DELLE EUROPEE, UNA SCONFITTA SAREBBE UN PESSIMO SEGNALE PER LA MELONA - SALVINI AL MURO: SE LA LEGA VA SOTTO L’8%, POTREBBE TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO - IN CASO DI CRISI, NESSUN GOVERNO TECNICO: SI VOTA SUBITO, A SETTEMBRE/OTTOBRE. LA MELONA VUOLE CAPITALIZZARE IL CONSENSO, PRIMA DELL'ARRIVO DELLA CRISI ECONOMICA - RESO INERTE TAJANI, PER GOVERNARE, LA DUCETTA HA BISOGNO DI UNA LEGA DESALVINIZZATA - E NON È DETTO CHE IL CAPITONE RIMANGA AL SUO POSTO: LA BASE ELETTORALE DEL CARROCCIO HA UN DNA MODERATO E PRAGMATISTA, E NE HA PIENE LE PALLE DELLA POLITICA DESTRORSA, AFFOLLATA DI LE PEN E NAZISTOIDI. I FEDRIGA, I ZAIA, I FONTANA, I GIORGETTI SONO LEGHISTI BEN COMPATIBILI CON GIORGIA “FASCIO TUTTO IO!”. E’ SALVINI CHE SI È ESTREMIZZATO

DAGOREPORT! FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI. ALESSANDRA TODDE, CANDIDATA DI SCHLEIN+CONTE, RAGGIUNGE IL 45% MENTRE PAOLO TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI, SI DEVE ACCONTENTARE DEL 42,5%. SEMPRE A SINISTRA, RENATO SORU, CON LA SUA 'COALIZIONE SARDA’, INTASCA L'11,2% - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER IL FATIDICO “CAMPOLARGO” PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ NAZIONALE-. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? “IO SO’ GIORGIA” HA QUASI DEL TUTTO CASSATO L’IDEA SULLA SUA CANDIDATURA ALLE EUROPEE. FRATELLI D'ITALIA CHE NON SUPERA IL 30% CON LA LEADER IN CAMPO SAREBBE VISSUTO ALLA STREGUA DI UN CLAMOROSO FLOP