1. IL MONDO INTERO VA IN DELIRIO PER IL ROYAL BABY MA, AL DI LÀ DEI TABLOID, LA MONARCHIA DI ELISABETTA È TENUTA SEMPRE MENO IN CONSIDERAZIONE DA UN PUNTO DI VISTA POLITICO E FORSE, PER LA PRIMA VOLTA, ANCHE DA QUELLO RAPPRESENTATIVO 2. IN AFRICA INVECE ESISTONO DEI SOVRANI REGIONALI CHE NON HANNO PIÙ IL MINIMO POTERE EPPURE VENGONO CONSIDERATI DALLA GENTE DEL LUOGO AUTORITÀ A TUTTI GLI EFFETTI 3. UN FOTOGRAFO NIGERIANO HA IMMORTALATI GLI ATTUALI “REGNANTI NON REGNANTI”, IN TUTTO IL LORO SUBLIME SFARZO KITSCH, MISCHIANDO ELEMENTI TRADIZIONALI, TRONI E TESSUTI PREGIATI E VARIOPINTI, CON ALTRI MODERNI (TIPO GLI OCCHIALI DA SOLE A SPECCHIO)

Condividi questo articolo


  • DAGOREPORT

    Dal "Daily Mail"
    http://dailym.ai/1e9chXf

    Il mondo intero si appassiona per il Royal baby ma, al di là del gossip, è chiaro che la monarchia britannica è tenuta sempre meno in considerazione da un punto di vista politico e forse, per la prima volta, anche da quello rappresentativo.

    RE AFRICANI WILSON OJAKOVO OGHOGHOVWE OHARISI III RE DI UGHELLIRE AFRICANI WILSON OJAKOVO OGHOGHOVWE OHARISI III RE DI UGHELLI

    In un altro continente, invece, esistono dei sovrani che non hanno nemmeno il minimo potere ma che la gente del luogo continua a considerare delle autorità a tutti gli effetti. In Nigeria la monarchia è stata abolita ufficialmente nel 1963. Da allora i tanti re regionali sono stati spogliati di tutti i loro poteri politici.

    RE AFRICANI EMIRO DI KANO ALHAJI DR ADO ABDULLAHI BAYERORE AFRICANI EMIRO DI KANO ALHAJI DR ADO ABDULLAHI BAYERO

    Ma ciò non significa che abbiano perso il loro prestigio sociale. Al contrario, gli abitanti delle varie zone del Paese sono rimasti fedeli sudditi del proprio re e della propria dinastia, proprio come un tempo.

    RE AFRICANI DEINMOWURU DONOKOROMO IIIRE AFRICANI DEINMOWURU DONOKOROMO III

    Un fotografo nigeriano, George Osodi, ha avuto la possibilità di immortalare gli attuali "regnanti non regnanti", in tutto il loro sfarzo. Le bellissime foto, che saranno esposte a Londra a ottobre, li raffigurano seduti sui loro troni, circondati di tessuti variopinti. A volte mischiano, in maniera tanto kitsch da essere sublime, degli elementi della tradizione come gioielli antichi e vestiti cerimoniali ad accessori ben più moderni, come occhiali da sole specchiati.

    RE AFRICANI BENJAMIN IKENCHUKU KEAGBOREKUZI IRE AFRICANI BENJAMIN IKENCHUKU KEAGBOREKUZI I

    Alcuni monarchi hanno anche storie di successo. Per esempio c'è Alayeluwa Oba Okunade Sijuwade, il quale ha lavorato in un giornale prima di trasferirsi nel Regno Unito per studiare economia. Tornato in Nigeria, è diventato direttore delle vendite della National Motor company a Lagos. Adesso è a capo di un'azienda che distribuisce veicoli di fabbricazione sovietica in tutta la Nigeria.

    RE AFRICANI AGBOGIDI OBI JAMES IKECHUKWU ANYASI II RE DI IDUMUJE UNORRE AFRICANI AGBOGIDI OBI JAMES IKECHUKWU ANYASI II RE DI IDUMUJE UNOR

    Osodi ha raccontato così un volto sconosciuto di questa terra, dilaniata dai contrasti ma ancora fortemente legata alle sue tradizioni.

     

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    ultimi Dagoreport

    DAGOREPORT! LA VENDETTA DEL CALTA – DOPO AVER RICEVUTO DUE PORTE IN FACCIA AL TENTATIVO DI CONQUISTARE PRIMA GENERALI E POI MEDIOBANCA, IL COLPO FATALE AI SOGNI DI GLORIA VENEZIANI DI CALTAGIRONE È STATO AFFONDATO DA “FURBIZIO” PALENZONA, CHE HA SPOSTATO CRT E BENETTON A SUPPORTO DI DONNET E NAGEL - CON MILLERI CHE SI SAREBBE RIAVVICINATO A NAGEL, CALTA “HA RIMASTO” SOLO CON FAZZOLARI A TRASTULLARSI COL DL CAPITALI – QUANDO LA MILIARDARIA VENDITA DELLA PRELIOS DI PALENZONA AL PIGNATARO RIMANE INCAGLIATA, PARTE LA VENDETTA DI CALTA. E SUL SUO “MESSAGGERO” DI IERI….

    DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

    DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…