1. IL “POOL PARTY”, QUELLA CHE ERA UNA TRADIZIONE PICCHIATELLA DEI CASINO DI LAS VEGAS, NOBILITATA PURE DAI FESTINI DEL PRINCIPE HARRY, ORMAI VIENE REPLICATA IN TUTTI I 50 STATI, DAL MINNESOTA ALLA CALIFORNIA, DALL’ALASKA ALLA FLORIDA. PERCHÉ E' PIU' DIVERTENTE SGUAZZARE TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE IN UNA POZZA DI SUDORE E PISCIATE NON DICHIARATE CHE SPIAGGIARSI TRA I VECCHIETTI A MIAMI E A SANTA MONICA 2. ORA AGGIUNGERE UN PO’ DI SCHIUMA IN STILE ANNI ’80, TATUAGGI SELVAGGI E CHIAPPE BOMBASTICHE, UN PAIO DI COCCODRILLI GONFIABILI E BIRRA E VODKA A GARGANELLA, E IL RETRO DI UNA VILLETTA (PIGNORATA) DELL’ARIZONA SI TRASFORMA NELLA GROTTA DELLA PLAYBOY MANSION, ATTIRANDO BONAZZE LOCALI E L’INVIDIA DEGLI AMICI SU FACEBOOK CHE IL SABATO POMERIGGIO LO PASSANO A GIOCARE A RUZZLE

Condividi questo articolo



  • Foto da www.villagevoice.com

    POOLPARTYPOOLPARTY

    DAGOREPORT

    Una festa non è una festa, senza la giusta dose di silicone, alcolismo e verruche. Benvenuti a "Pool Party, USA", località che si trova dovunque ci sia un buzzicone yankee con un rubinetto e una cassa di birra in lattina. In un paese che ha una palestra, un chirurgo plastico, e un solarium ogni 2 abitanti, la festa in piscina è una necessità più che uno svago.

    POOLPARTYPOOLPARTY

    Dove potrebbe una giovane teenager sfoggiare le sue tette appena gonfiate, le sue chiappe appena tatuate, le sue guance appena spruzzate di autoabbronzante? Dove andrebbe altrimenti una povera milf (mother I'd like to fuck) a caccia di giovani palestrati e gonfi di Viagra per compensare coca e steroidi?

    Quella che era una tradizione dei casino di Las Vegas, nobilitata pure dai festini del principe Harry, ormai viene replicata in tutti i 50 stati, dal Minnesota alla California, dall'Alaska alla Florida. Perché pure davanti alle spiagge di Miami e San Diego, meglio sguazzare tutti in una pozza di sudore e pisciate non dichiarate (ma sottintese).

    POOLPARTYPOOLPARTY

    Aggiungi un po' di schiuma in stile anni '80, un paio di coccodrilli gonfiabili e vodka a garganella, e il retro di una villetta (pignorata) dell'Arizona si trasforma nella grotta della Playboy Mansion, attirando bonazze locali e l'invidia degli amici su Facebook che il sabato pomeriggio lo passano a giocare a Ruzzle.

     

    POOLPARTYPOOLPARTY POOLPARTYPOOLPARTY

     

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    politica

    business

    ALTA TENSIONE SULL'AUMENTO DI MONTEPASCHI: URGONO CAPITALI MA CHI LI METTE? BISOGNA TROVARE CHI SGANCIA 900 MILIONI - ENTRO IL 13 OTTOBRE IL PROSPETTO DEVE ESSERE CHIUSO CON L'OK DELLA CONSOB E L'OPERAZIONE CHE PUNTA A RACCOGLIERE 2,5 MILIARDI PARTIRÀ LUNEDÌ 17 - MA L'AD LOVAGLIO NON SVELA I SUOI PIANI: AXA E’ PRONTA A PARTECIPARE MA È STALLO CON ANIMA (CHE PRETENDE PERO’ UNA CONVENIENZA INDUSTRIALE, ALLUNGANDO LA PARTNERSHIP CON MPS E ALLARGANDONE IL PERIMETRO) - C'È CHI SCOMMETTE CHE LOVAGLIO LAVORI ANCORA PER COINVOLGERE UN'ALTRA BANCA…

    cronache

    sport

    cafonal

    CAFONAL MONSTRE! – UN BOMBARDAMENTO DI ZIGOMI RIGONFI E COLATE DI BOTOX HANNO INVASO LA FESTA DI COMPLEANNO DI GIACOMO URTIS. PER FESTEGGIARE I 44 ANNI DEL CHIRURGO DEI VIP SI SONO RITROVATI LA PRINCIPESSA FAKE LULÙ SELASSIÉ, SANDROCCHIA MILO CON LE GUANCE SMALTATE CHE FACEVANO SCOPA CON QUELLE DI CARMEN RUSSO. NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI FINISCONO PER DIRETTISSIMA LA GIACCA IN PELLE DI MASSIMO BOLDI, I CAPELLI DI GIUCAS CASELLA E… - LE PRIMAVERE SFIORITE DELLA CALDONAZZO E IL MISTERO DELLA COTONATISSIMA MARIA MONSE'

    viaggi

    salute