CAFONALINO - DA MEGALO’ A LETTA ZIO, DA MYRTA A MONDA: ALL’ANIENE PER IL ROMANZO DI MARCELLO SORGI SULLA VENDITA DEL COLOSSEO: “MI SONO INNAMORATO DEL ROMANESCO GRAZIE ALLE 'FOTOCOPIETTE GAGLIARDE' DI PAOLO ZACCAGNINI” - LA MERLINO: "FINCHE’ ESISTERA’ L’ANIENE, ESISTERA’ ROMA" - MALAGO’ CALCETTARO

Dopo la presentazione del libro, il numero uno del Coni è sceso in campo con l’Aniene nella “Coppa dei Canottieri”, il torneo di calcio a 5 più antico d’Europa - Dialogo avviato con la giunta Raggi su Roma 2024: Il dossier olimpico? Si può modificare. Da parte nostra c’è la disponibilità a discuterne”.... -

Condividi questo articolo


gianni letta marcello sorgi myrta merlino giovanni malago gianni letta marcello sorgi myrta merlino giovanni malago

FOTO: Luciano Di Bacco per Dagospia

Francesco Persili per Dagospia

 

“Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma. Quando cadrà il Colosseo, cadrà Roma. Quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo”. La profezia del Venerabile Beda ci ricorda che i destini della Capitale sono intrecciati da millenni con quelli del Colosseo, il monumento - dopo la Muraglia cinese - più conosciuto al mondo: “Lo abbiamo scelto come logo per Roma 2024 perché è un simbolo che unisce”, spiega il presidente del Coni Giovanni Malagò.

 

marcello sorgi marcello sorgi

All’Aniene, circolo di cui il capo dello sport italiano è il numero uno indiscusso, si parla del nuovo libro dell’editorialista della Stampa Marcello Sorgi (Colosseo vendesi, Bompiani), un pamphlet romanzesco in cui l’anfiteatro Flavio viene venduto per ridurre il debito pubblico. L’ipotesi fu provocatoriamente avanzata anche dall’ex ministro leghista Pagliarini ma qui siamo nel campo della fiction giornalistica.

 

Nell’apologo dell’ex direttore del Tg1 l’acquirente del Colosseo non è l’ingenuo Decio Cavallo al quale Totò rifilò la Fontana di Trevi nella scena stracult di "Totòtruffa 62" ma uno sceicco arabo che vuole togliersi il capriccio di smontare il monumento per portarselo a casa.

 

Gianni Letta evoca il racconto di Gianni Rodari, “L’uomo che rubava il Colosseo” per sottolineare come il monumento sia “un bene di tutti” e plaude al restauro finanziato da Della Valle che “ci ha restituito l’orgoglio di sentirci romani e italiani”.

 

myrta merlino giovanni malago myrta merlino giovanni malago

Il Colosseo è una gigantesca metafora dell’Urbe. La terrazza de “La Grande Bellezza” e la via crucis nella grande monnezza. Quando all’interno della biglietteria è stato trovato un topo morto, tutto il mondo ha manifestato il suo sdegno. Il monumento simbolo della Città Eterna è diventato paradigma del declino di Roma. “Mi auguro che la neo-sindaca Raggi riesca a rimettere in piedi Roma ma non sono sicuro che ci riesca - riflette Marcello Sorgi - Una città che è riuscita a superare il terrorismo e ha ritrovato la voglia di vivere dopo gli anni di piombo ce la può fare. E’ possibile che la Città Eterna ci sorprenda ancora”.

 

libro presentato libro presentato

Sorgi, palermitano di nascita e romano d’adozione, è andato “a ripetizione” da Filippo Ceccarelli, giornalista di Repubblica e nipote di Ceccarius, per definire quell’esperanto in cui si esprimono i personaggi del suo libro. L’ex direttore del Tg1 ricorda anche l’apporto del critico musicale Paolo Zaccagnini alla comprensione dell’argot capitolino: “Quando eravamo al Messaggero diceva agli uscieri: ‘Andatemi a fare ‘na fotocopietta gagliarda’. Mi sono innamorato del romanesco grazie a lui”.

 

gianni letta e myrta merlino gianni letta e myrta merlino

Patrimonio dell’immaginario ma anche luogo di memorie private, il Colosseo. Malagò racconta di quella volta in cui a 14 anni dopo aver visto al cinema “4 mosche di velluto grigio” andò di notte all’Anfiteatro Flavio insieme ad un amico e scavalcò: “Fu il nostro modo di esorcizzare la paura che ci mise il film di Dario Argento”.

 

jas gawronsky marcello sorgi gianni letta jas gawronsky marcello sorgi gianni letta

Il presidente del Coni parla anche della candidatura olimpica di Roma e annuncia: “Porterò i membri del Cio al Colosseo. Le altre città in corsa, Parigi, Budapest, Los Angeles, non sono in grado di offrire uno spettacolo simile. Gelo sul referendum:” Andava fatto all’inizio, farlo alla fine significa votare nel primo semestre 2017”. Troppo a ridosso del mese di settembre quando a Lima il Cio sceglierà la città sede dei Giochi del 2024. Dalla profezia del venerabile Beda a quella di Myrta Merlino: “Finché esisterà il circolo Aniene, esisterà Roma. Penso che Malagò farà il sindaco di Roma prima o poi”.

 

giovanni malago giovanni malago

Intanto il numero uno dello sport italiano si tiene in forma con il calcetto: in serata, Malagò scende in campo con la squadra over 50 dell’Aniene nella coppa dei Canottieri, il torneo di calcio a 5 più antico d’Europa. Gara tiratissima contro il CT Eur nella mitologica “fossa” del Canottieri Lazio.

 

Ammonito per aver scagliato via il pallone dopo un fallo fischiato dall’arbitro, il presidente del Coni al termine della gara chiede lumi su un presunto gol fantasma e mastica amaro per la sconfitta (3-4, dopo essere stati in vantaggio 3-1) prima di tornare sull’incontro a Ostia col vicesindaco con delega allo Sport Frongia: “Il dossier olimpico? Si può modificare. C’è la disponibilità a discuterne”. Prove tecniche di dialogo con la giunta Raggi. L’unico rammarico è per quel tiro respinto sulla linea. “Ma il pallone era entrato o no?”

MALAGO' ANIENE COPPA DEI CANOTTIERI MALAGO' ANIENE COPPA DEI CANOTTIERI andrea abodi andrea abodi simonetta modestini simonetta modestini alfonso dell erario camilla morabito alfonso dell erario camilla morabito antonio monda con la moglie jacqueline greaves antonio monda con la moglie jacqueline greaves marcello sorgi (2) marcello sorgi (2) gianni letta gianni letta gianluca verzelli gianluca verzelli camilla morabito e marcello sorgi camilla morabito e marcello sorgi gialuca verzelli gialuca verzelli giampaolo letta e marcello sorgi giampaolo letta e marcello sorgi gianni letta col figlio giampaolo gianni letta col figlio giampaolo gianni letta marcello sorgi gianni letta marcello sorgi gianni letta con jas gawronsky gianni letta con jas gawronsky giovanni malago myrta merlino giovanni malago myrta merlino myrta merlino myrta merlino jas gawronsky e marcello sorgi jas gawronsky e marcello sorgi giuseppe consolo giuseppe consolo jas gawronsky jas gawronsky marcello sorgi col figlio antonio (2) marcello sorgi col figlio antonio (2) myrta merlino alfonso dell erario camilla morabito myrta merlino alfonso dell erario camilla morabito myrta merlino (2) myrta merlino (2) marcello sorgi giuseppe consolo marcello sorgi giuseppe consolo marcello sorgi autografa il suo libro marcello sorgi autografa il suo libro marcello sorgi col figlio antonio marcello sorgi col figlio antonio

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

IL VACCINO? UN RICATTO. NON HO PAURA, L’ETA’ MEDIA DEI MORTI E’ MOLTO ALTA” - L'EX CAMPIONE DI MOTOCICLISMO MARCO MELANDRI ALLA PROTESTA NO PASS DI MILANO: "NON SONO UN NO VAX, SONO UN SOSTENITORE DELLA LIBERTA’ MA NON HO PRESO IL COVID APPOSTA, QUELLA ERA SOLO UNA BATTUTA INFELICE” – LA SITUAZIONE NEGLI OSPEDALI È CRITICA: “I DATI DIFFUSI NON SONO VERI. NON SI GUARDA ALLA REALTÀ DEI FATTI, MA A QUELLO CHE FA COMODO. DJOKOVIC? UN CAPRO ESPIATORIO” - MELANDRI PAGA L’INTERVISTA SUL COVID: UNO SPONSOR NON GLI RINNOVA IL CONTRATTO

cafonal

viaggi

salute