ALL’ANIMA DELLA QUOTAZIONE! - I 672 MILIONI CHE LO SBARCO IN BORSA DELLA SOCIETA' DEL RISPARMIO GESTITO ANIMA FRUTTERA' FINIRANNO PER INTERO NELLA TASCHE DI CLESSIDRA E DELLE DUE BANCHE IN CERCA DI CAPITALE MPS E BPM. CHE SONO PURE FINANZIATRICI...

L’Ipo di Anima è totalmente in vendita e per nemmeno un centesimo di euro in aumento di capitale. In altri termini, le azioni della società che saranno negoziate a Piazza Affari saranno esclusivamente quelle ora in mano ai soci venditori: Clessidra, Mps e Bpm. Nelle tasche dei quali, perciò, finirà l'intero ricavato dell'Ipo…

Condividi questo articolo

Carlotta Scozzari per Dagospia

CLAUDIO SPOSITOCLAUDIO SPOSITO

Tanti libri e film lo hanno raccontato e non è difficile da credere: c'è chi venderebbe l'anima al diavolo pur di portare a casa qualche soldo. E poi, con tutte le differenze del caso naturalmente, c'è anche chi, in tempi di crisi e di magra come quelli attuali, ha deciso di spingere Anima Holding, società attiva nel settore del risparmio gestito, nella "diabolica" Borsa per tirare su qualche centinaia di milioni di euro.
In questi giorni si fa un gran parlare della quotazione a Piazza Affari, in gergo tecnico Ipo, di Anima, ma non sempre si sottolinea come l'operazione sia totalmente in vendita e per nemmeno un centesimo di euro in aumento di capitale. In altri termini, le azioni della società che saranno negoziate a Piazza Affari saranno esclusivamente quelle ora in mano ai soci venditori.

Nelle tasche dei quali, perciò, finirà l'intero ricavato dell'Ipo. Che, in base al prezzo definitivo di quotazione comunicato proprio oggi e pari a 4,2 euro, sarà pari a 672 milioni (al netto delle commissioni da riconoscere alle banche che gestiranno l'operazione). Nemmeno una minima parte di questa cifra sarà reinvestita nella società che già mercoledì 16 aprile sbarcherà in Borsa.

ALESSANDRO PROFUMO ENRICO CUCCHIANI DAVID THORNE FOTO DA FLICKR AMBASCIATA USAALESSANDRO PROFUMO ENRICO CUCCHIANI DAVID THORNE FOTO DA FLICKR AMBASCIATA USA

Ma chi è che approfitta dell'Ipo per fare cassa e vendere azioni? Gran parte di questi 672 milioni, vale a dire quasi 350, finirà nelle casse del fondo di private equity Clessidra capitanato da Claudio Sposito, che attraverso il veicolo Lauro 42 passerà dall'attuale 34,7% di Anima al 10,4% dopo l'offerta globale di vendita e potrebbe scendere all'8% al termine dell'intero processo di quotazione (compresa l'opzione cosiddetta greenshoe).

Gli altri due soci venditori sono Mps e Bpm, guarda caso due delle banche italiane alle prese con due aumenti di capitale rispettivamente da 3 miliardi di euro e da 500 milioni. Due gruppi per i quali qualche milione di euro in arrivo grazie ad Anima non potrà che fare comodo.

PIETRO GIARDAPIETRO GIARDA

La banca senese guidata da Fabrizio Viola scenderà dall'attuale 21,6% all'11,6% dopo l'offerta di vendita e potrebbe ridurre la propria posizione fino al 9,9 per cento. Mentre l'istituto milanese capitanato da Giuseppe Castagna, ora al 35,3%, passerà al 18,9% dopo l'Ipo e potrebbe diluirsi fino al 14,7% nell'azionariato. Mps con la quotazione di Anima incasserà circa 120 milioni, mentre a Bpm ne andranno quasi 200.

ANIMA Sede MilanoANIMA Sede Milano

Tra l'altro, sia l'istituto senese presieduto da Alessandro Profumo sia quello milanese presieduto da Piero Giarda hanno preso parte al finanziamento fino a 175 milioni accordato da alcuni istituti di credito (tra cui Banca Imi e Unicredit, che hanno pure organizzato l'Ipo) ad Anima all'inizio dello scorso marzo e necessario per rifinanziare l'indebitamento bancario. In altri termini, in uno schema certamente non nuovo alla finanza italiana, le banche creditrici sono anche azioniste. E stanno per vendere buona parte dei loro titoli.

anima risparmio gestitoanima risparmio gestito

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

SE UN UOMO TROMBA TANTE DONNE È UN DON GIOVANNI. E ALLORA PERCHÉ SE UNA DONNA FA SESSO CON TANTI UOMINI È UNA MIGNOTTA? - SE VI SEMBRA UN DOMANDA RETORICA, CHIEDETEVI PERCHÉ SENTIAMO ANCORA LA NECESSITA' DI PORSI IL PROBLEMA - PER ROMPERE LA LOGICA DEI DUE PESI E DUE MISURE IL REGISTA TEDDY ETIENNE HA REALIZZATO IL CORTO “DITES OUI”, IN GARA AL “MOBILE FILM FESTIVAL”: NELLE IMMAGINI UNA RAGAZZA È A LETTO CON DUE UOMINI, UN’ANZIANA È ABBRACCIATA A UN RAGAZZO E… - VIDEO

politica

LA PACCHIA E' FINITA, CONTE INGOIA IL PRIMO MAXI-ROSPO: ADDIO ALLA GESTIONE IN SOLITUDINE DEL RECOVERY FUND - CON LA LAMA SUL COLLO, “GIUSEPPI” VIENE COSTRETTO A UNA GESTIONE COLLEGIALE DEI FINANZIAMENTI UE: LA GESTIONE SARA' NELLE MANI DI UNA CABINA DI REGIA FORMATA DAL MES DI GUALTIERI, DAL MISE DI PATUANELLI E DA AMENDOLA: 2 DEL PD E UNO DEL M5S, CHE SCEGLIERANNO SEI MANAGER, POI COADIUVATI DA UNA TASK FORCE DI 300 PERSONE - IN ATTESA DI UNA PANDEMIA PIATTA E VACCINATA CHE PERMETTA DI LIQUIDARLO, IL PREMIER PER CASO VIENE "COMMISSARIATO" DAI PARTITI DI GOVERNO

business

cronache

sport

NEL NOME DI DIEGO: IL NAPOLI RIFILA QUATTRO PERE ALLA ROMA. LA DEDICA DI INSIGNE A MARADONA - PROVA DI FORZA DELLA SQUADRA DI GATTUSO CHE CON DEMME HA TROVATO SOSTANZA E EQUILIBRIO, "RINGHIO": "LA SQUADRA DA BATTERE E' L'INTER - LA CITTA' SOFFRE MOLTO PER LA PERDITA DI MARADONA MA IN GIRO C'E' TROPPA GENTE SENZA MASCHERINA, BISOGNA FARE I BRAVI..." - FONSECA AMMETTE: “LA ROMA NON HA FATTO NIENTE. LA ROMA NON HA AVUTO IL GIUSTO CORAGGIO PER AFFRONTARE IL NAPOLI” (I GIALLOROSSI HANNO RACCOLTO SOLO 2 PUNTI NELLE SFIDE CON JUVE, MILAN E NAPOLI)

cafonal

viaggi

salute