O LA BORSA O IL TRAVAGLIO - STAVOLTA È UFFICIALE: IL ''FATTO'' SI QUOTA, E DAGOSPIA PUÒ ANNUNCIARE CHE LA DATA FATIDICA SARÀ IL 4 MARZO, ANNIVERSARIO DEL TRIONFO PENTASTELLATO ALLE URNE… - SARÀ MESSO IN VENDITA IL 25,7% DEL CAPITALE, CON UNA FORCHETTA TRA 0,72 E 0,88 EURO

-

Condividi questo articolo


marco travaglio peter gomez marco travaglio peter gomez

 

BORSA: SOCIETÀ EDITORIALE IL FATTO COMUNICA PRE-AMMISSIONE

 (ANSA) - Società Editoriale Il Fatto ha presentato in Borsa la comunicazione di pre-ammissione per la quotazione sul mercato Aim. Il collocamento avverrà con un'offerta in vendita di azioni proprie pari al 25,7% del capitale e warrant. Il prezzo azioni è stato fissato in una forchetta tra 0,72 e 0,88 euro l'una e verrà assegnato gratuitamente un warrant per ogni azione detenuta dai soci che saranno tali alla data di inizio delle negoziazioni.

 

I proventi serviranno a supportare il piano di crescita della società editrice del Fatto Quotidiano, impegnata in una strategia di sviluppo digitale e data driven, e nella diversificazione del portafoglio di prodotti in particolare nella produzione televisiva e nello sviluppo della piattaforma di contenuti per la Web TV Loft.

 

cinzia monteverdi cinzia monteverdi

"Vogliamo portare Seif verso un futuro sempre più digitale, per essere protagonisti della transizione storica che oggi sta coinvolgendo profondamente il mercato dell'informazione e dell'editoria. Vogliamo affrontare al meglio questa rivoluzione, e esprimere tutte le nostre potenzialità per superare il publishing tradizionale e assecondare i trend di crescita che stanno interessando le nostre aree digitali e multimediali. Ciò richiede un vero e proprio cambio di mentalità, un rinnovamento che va dalla struttura e metodo di lavoro delle redazioni agli strumenti di fruizione dei nostri prodotti", spiega Cinzia Monteverdi, presidente e a.d della società.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

IL FALCO VOLA VIA PRIMA DI ESSERE ABBATTUTO - LE DIMISSIONI DI WEIDMANN DALLA BUNDESBANK SONO UN FREDDO CALCOLO POLITICO: CON LA COALIZIONE SEMAFORO E LA SCONFITTA DEI CRISTIANO DEMOCRATICI, HA CAPITO CHE L’ERA DEL RIGORISMO È FINITA ANCHE IN GERMANIA. HA PREFERITO LASCIARE PRIMA DI ENTRARE IN ROTTA DI COLLISIONE CON IL GOVERNO SCHOLZ - IL MANCATO APPOGGIO DELLA MERKEL SUL "QUANTITATIVE EASING" E GLI EPICI SCONTRI CON DRAGHI: UNA VOLTA PARAGONÒ L'ALLORA PRESIDENTE DELLA BCE AL MEFISTOFELE DEL “FAUST”, CHE INDUCE L’IMPERATORE A STAMPARE CARTA MONETA…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute