E LA CHIAMA SMENTITA - CAIRO MICA ANNUNCIA IL RITORNO DI “SERVIZIO PUBBLICO” PER LA STAGIONE 2015/2016; BUTTA LÌ UN VAGO “CON SANTORO CI SIAMO INCONTRATI PROPRIO IERI PER PARLARE DI PROGETTI FUTURI” – L’AUT-AUT: BASTA CON GIULIA INNOCENZI CONDUTTRICE E TAGLIO DEL COSTO DEL PROGRAMMA A 100 MILA EURO (COSTA TRE VOLTE TANTO)

Durante il colloquio il capataz de La7 ha fatto presente a Santoro due problemi. Il primo: Cairo non vuole più un altro programma condotto da Giulia Innocenzi: la pupa non funziona. Secondo: se vuole continuare, Santoro deve costare quanto Formigli e Floris, cioè 100 mila a puntata. Michelone accetterà un taglio così pesante o alzerà i tacchi per creare una propria emittente?

Condividi questo articolo

URBANO CAIRO URBANO CAIRO

Smentita di Urbano Cairo

 

"Siamo a dover smentire per l’ennesima volta l’ultima invenzione del fantasioso Dagospia. Con Santoro ci siamo incontrati proprio ieri per parlare di progetti futuri e ci incontreremo nuovamente subito dopo Pasqua. E’ tale la sintonia con Michele Santoro che abbiamo anche concordato di realizzare ulteriori 3 puntate di Announo nei prossimi mesi di maggio/giugno. Quindi non c’è stato alcun congedo con Santoro".

Urbano Cairo

 

DAGO RISPOSTA:

Smentita? Conferma! Cairo mica annuncia il ritorno di “Servizio pubblico” per la stagione 2015/2016; ma precisa solo un vago “Con Santoro ci siamo incontrati proprio ieri per parlare di progetti futuri”.

 

santoro michele santoro michele

Di certo Urbanetto ha “concordato di realizzare ulteriori 3 puntate di Announo nei prossimi mesi di maggio/giugno”. Ma non può smentire l’alto costo del programma a puntata (oltre 300 mila euro). Durante il colloquio avvenuto l’altro giorno il capataz de La7 ha fatto presente a Santoro due problemi. Il primo: Cairo non vuole più un altro programma condotto da Giulia Innocenzi: la pupa non funziona. Secondo: “Servizio pubblico” costa troppo e, se vuole continuare, Santoro deve costare quanto Formigli e Floris, cioè 100 mila a puntata.

Santoro e Giulia Innocenzi Santoro e Giulia Innocenzi

 

Il simpatico Michelone accetterà un taglio così pesante o alzerà i tacchi per creare una propria emittente?

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

GLI STRONZETTI CHE SE NE SBATTONO DELLE LIMITAZIONI ANTICOVID - NON POTENDO FESTEGGIARE NEI RISTORANTI, SI AGGIRANO I DIVIETI ORGANIZZANDO PARTY NEGLI HOTEL PAGANDO ANCHE LA STANZA PER LA NOTTE - IL CASO ELISA DE PANICIS (CHI?) CHE HA FATTO BALDORIA FINO ALL’1 DI NOTTE CON GLI AMICI AL “THE ROOF” DI MILANO. IL CONTO DELLA CENA, CIRCA 1000 EURO, PAGATO DA UN IMPRENDITORE CHE RISIEDE IN SVIZZERA - GLI ALBERGATORI: "LA NOSTRA CATEGORIA È IN GINOCCHIO, CERCHIAMO DI SOPRAVVIVERE NEL RISPETTO DELLE REGOLE" – E PER CAPODANNO…

politica

business

GRAN CASINO A MILANO - MA COME, UNICREDIT DOVEVA PRIVATIZZARE MONTE DEI PASCHI E ORA CI TROVIAMO CHE UNA BANCA TECNICAMENTE FALLITA NAZIONALIZZI LA SECONDO BANCA ITALIANA? - DI MUSTIER SI PUÒ DIRE TUTTO IL MALE POSSIBILE MA UNA COSA ERA RIUSCITO A MANTENERE: LA BANCA FUORI DAI GIOCHI DELLA POLITICA. DOPO AVER COLLOCATO QUELL’AMEBA DI PADOAN, I SUGGERIMENTI CHE STANNO ARRIVANDO DA GUALTIERI E COMPAGNUCCI SONO MARCO MORELLI E MARINA NATALE -  PER ORA LA SOLA CERTEZZA È CHE PADOAN VUOLE IL SUO EX CAPO DI SEGRETERIA, FABRIZIO PAGANI. E CHE CLAUDIA PARZANI HA VIVAMENTE CONSIGLIATO AL SUO CARO AMICO MUSTIER DI NON ATTENDERE LA FINE DEL MANDATO E DI MOLLARE SUBITO...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute