COME SI CAMPA ALL’AGENZIA DI STAMPA? (MALE)/1 - IL CDR DELL'AGI CONTINUA A SCIOPERARE CONTRO LA CESSIONE ALLA FAMIGLIA ANCELUCCI. DOMANI I REDATTORI INCROCERANNO DI NUOVO LE BRACCIA E SI RIUNIRANNO IN PRESIDIO AL PANTHEON, PER PROTESTARE CONTRO IL PASSAGGIO DELL’AGENZIA AL DEPUTATO DELLA LEGA - L'ASSEMBLEA DI REDAZIONE DOMANDA ALL'EDITORE "DI FARE CHIAREZZA E CHIEDE ALLE ISTITUZIONI COME SIA POSSIBILE CHE…”

-

Condividi questo articolo


antonio angelucci foto di bacco antonio angelucci foto di bacco

 (ANSA) "I giornalisti dell'agenzia Agi domani, dalle 11 alle 13, manifesteranno a piazza della Rotonda, di fronte al Pantheon a Roma, per ribadire la loro contrarietà alla cessione della seconda agenzia di stampa italiana dal suo attuale editore - Eni, società partecipata dal Mef - al polo editoriale riconducibile al Gruppo Angelucci, imprenditore del settore sanitario e parlamentare della Lega".

 

Lo annuncia in un comunicato il Comitato di redazione dell'agenzia. Al presidio saranno presenti anche rappresentanti di Fnsi e di Stampa Romana. Da settimane, si ricorda nella nota, l'assemblea di redazione dell'Agi domanda all'editore "di fare chiarezza sulla manifestazione di interesse pervenuta per il possibile acquisto dell'agenzia e chiede alle istituzioni come sia possibile che una società partecipata dello Stato possa cedere un suo ramo d'azienda - che percepisce fondi pubblici per le sue convenzioni - con una trattativa privata in assenza di un bando di gara a tutela della trasparenza dell'eventuale operazione".

AGI - AGENZIA GIORNALISTICA ITALIA AGI - AGENZIA GIORNALISTICA ITALIA

 

AGI - AGENZIA GIORNALISTICA ITALIA 2 AGI - AGENZIA GIORNALISTICA ITALIA 2

"I redattori dell'Agi si battono inoltre a difesa dell'autonomia e dell'imparzialità dell'informazione primaria. Nei giorni scorsi anche le istituzioni Ue hanno affrontato la vicenda, ricordando la recente entrata in vigore del Freedom Media Act. Per tutte queste ragioni, in concomitanza con la manifestazione, il Cdr - conclude la nota - proclama una nuova giornata di sciopero, dalla mezzanotte del 3 aprile e per tutta la giornata, come previsto dal mandato affidato dall'assemblea di redazione". (ANSA).

AGI - AGENZIA GIORNALISTICA ITALIA AGI - AGENZIA GIORNALISTICA ITALIA

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CONTINUA L’IMBROGLIO-SCHLEIN: ELLY RINCULA SUL NOME NEL SIMBOLO DANDO LA COLPA A BONACCINI (SIC!) E SI RIMANGIA ''CAPOLISTA OVUNQUE": LO SARA' SOLO AL CENTRO E NELLE ISOLE - ALLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD DI IERI LA SVALVOLATA MULTIGENDER HA PERSO LA MAGGIORANZA DEL PARTITO. I VENTI DI RIVOLTA INVESTONO TUTTE LE VARIE ANIME DEL PD - ELLY SI È RIMBOCCATA LA LAPIDE QUANDO HA DETTO: O IL MIO NOME NEL SIMBOLO O MI METTETE CAPOLISTA IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI. DI TALE PROPOSTA, LA ZARINA DEL PD NE AVEVA PARLATO SOLO CON BONACCINI. IL PRESIDENTE DEL PD HA ACCONSENTITO IN CAMBIO DELLA CANDIDATURA NEL SUD DEL RAS DELLE PREFERENZE, RAFFAELE “LELLO” TOPO, FIGLIO DELL’AUTISTA DI GAVA, CHE OVVIAMENTE FA PARTE DELLA SUA CORRENTE (AH! I CACICCHI…) - ALLA FINE VICINO A SCHLEIN RESTANO SOLO IN DUE, IL MULTI-TRASFORMISTA ZINGAR-ELLY E FRANCESCO BOCCIA, IL VERO ARTEFICE DEL SISTEMA PUGLIA, GARANTE DI DECARO ED EMILIANO - ANCHE SE ALLE EUROPEE IL PD GALLEGGERA' AL 20%, SINESTR-ELLY DOVRA' FARE LE VALIGE...

DAGOREPORT: 100 SCALFARI MENO UNO - NON È SOLTANTO TELE-MELONI A CENSURARE GLI SCRITTORI: C'E' ANCHE IL GRUPPO GEDI – IL LIBRO SUL CENTENARIO DI SCALFARI CURATO DA SIMONE VIOLA, NIPOTE DI EUGENIO, IN EDICOLA INSIEME A ‘’REPUBBLICA’’, SQUADERNA CENTO INTERVENTI DI ALTRETTANTI TESTIMONIAL, TRANNE QUELLO INNOCUO E DEL TUTTO PERSONALE DI GIOVANNI VALENTINI, EX DIRETTORE DELL’ESPRESSO - LE SUE CRITICHE, MANIFESTATE SUL "FATTO QUOTIDIANO" SULL’OPERAZIONE “STAMPUBBLICA” E POI NEL SUO LIBRO SULLA PRESA DI POSSESSO DEL GIORNALE DA PARTE DI ELKANN, GLI VALGONO L’OSTRACISMO E LA DAMNATIO MEMORIAE – IL TESTO CENSURATO…

DAGOREPORT –  PER SALVARE IL "CAMERATA" ROSSI, PROSSIMO A.D. RAI, UNA MELONI INCAZZATISSIMA VUOLE LA TESTA DEL COLPEVOLE DEL CASO SCURATI PRIMA DEL 25 APRILE: OGGI SI DECIDE IL SILURAMENTO DI PAOLO CORSINI, CAPO DELL'APPROFONDIMENTO (DESTINATO AD ESSERE SOSTITUITO DOPO LE EUROPEE DA ANGELA MARIELLA, IN QUOTA LEGA) – SERENA BORTONE AVEVA PROVATO A CONTATTARE CORSINI, VIA TELEFONO E MAIL, MA SENZA RICEVERE RISPOSTA - ROSSI FREME: PIÙ PASSA IL TEMPO E PIU’ SI LOGORA MA LA DUCETTA VUOLE LE NOMINE RAI DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO SICURA DEL CROLLO DELLA LEGA CON SALVINI IN GINOCCHIO…)