DONNE! È ARRIVATO IL ‘’COCKTAIL DITALINO’’! - NASCE A TOKIO (E DOVE ALTRO SE NO?) IL PRIMO BAR DEDICATO ALLA MASTURBAZIONE FEMMINILE - LE CLIENTI POTRANNO GUSTARE I LORO DRINK CIRCONDATE DI VIBRATORI, FALLI DI OGNI FORMA E DIMENSIONE E ALTRI BIZZARRI STRUMENTI CONCEPITI PER LA GIOIA DELLE FEMMINUCCE - LA PROPRIETARIA: “L’AUTOEROTISMO FEMMINILE È VISTO COME UN TABÙ. DI SOLITO NON SE NE PARLA NEI BAR” - GLI UOMINI POSSONO ENTRARE SOLO SE ACCOMPAGNATI DA DONNE…

Condividi questo articolo


DAGOREPORT

Da "Bigbrowser.blog.LeMonde.fr"

masturbazione femminilemasturbazione femminile LOVE JOULELOVE JOULE

Se la masturbazione femminile non è uno degli argomenti più discussi (che poi, ne siamo proprio sicuri?) nei bar e nei locali pubblici, ora c'è chi affronta questo tabù: nasce il primo bar completamente dedicato all'autoerotismo delle donne. E dove poteva aprire, se non nella capitale mondiale del sesso fai da te, la "vibrante" Tokio?

masturbazione femminilemasturbazione femminile

Le clienti del "Love Joule" (il nome è probabilmente un tributo a James Prescott Joule, alla sua unità di misura dell'energia e all'"effetto" elettrico del passaggio di corrente in un conduttore...) potranno tranquillamente disquisire di piacere femminile, gustando il proprio drink circondate da vibratori, falli di ogni forma e dimensione e altri bizzarri strumenti concepiti per la gioia delle femminucce.

masturbazione femminilemasturbazione femminile

La proprietaria del locale, Megumi Nakagawa, spiega così la scelta di dare vita al suo bar: "La maggior parte delle persone vede la masturbazione femminile come un atto misterioso o un tabù. Non è un argomento di cui si discute in un bar". Se lo dice lei...

Ma si tengano alla larga gli arrapati cronici: gli uomini potranno entrare solo se accompagnati dalle donne. Questo dettaglio si è rivelato finora assai importante, visto che molte clienti hanno manifestato la propria soddisfazione nel poter frequentare un locale del genere senza essere importunate dal primo maniaco di turno.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

SILVIO BERLUSCONI, PERCHÉ CHIAMARLO ANCORA CAVALIERE? – FRANCESCO MERLO PROPONE L’ANTOLOGIA DI NOMIGNOLI CON CUI APPELLARE IL BANANA: “NANEFROTTOLO, PSICONANO, CAIMANO, CAINANO, SILVIOLO, AL TAPPONE, BELLICAPELLI, BERLOSCO, BERLUSCA, BERLUSCAZ, BURLESQUONI, BUNGAMAN, CAVALIER BANANA, CAVALIERE DEL CIALIS, CAVOLIERE, PAPINO, IL RIFATTO DI DORIAN GRAY, PAPINO IL BREVE, PIRLUSCONI, PSICOPAPI, REO SILVIO, SUA BREVITÀ, SUA EMITTENZA, SUA IMPUNITÀ, TESTA D'ASFALTO, VIAGRASCONI, BERLUSCKAISER, L'UNTO DEL SIGNORE, ER CATRAME, FROTTOLINO AMOROSO…”

business

IL SECONDO ADDIO IN QUATTRO MESI DI FRANCESCO GAETANO CALTAGIRONE DAL CDA GENERALI NON È NÉ ESTEMPORANEA NÉ IMPROVVISATA. ARRIVA DOPO UNA LUNGA SERIE DI SCAZZOTTATE, ESPLOSE NELLA PARTITA CHE HA PORTATO ALLA CONFERMA DELL'AD PHILIPPE DONNET - ENTRO UN MESE UN PAIO DI SCADENZE DIRANNO SE “CALTARICCONE” POTRÀ TORNARE A COLLABORARE CON IL SOCIO MEDIOBANCA, IL CDA E IL MANAGEMENT OPPURE RESTERÀ MINORANZA IN COMPAGNIA DI LEONARDO DEL VECCHIO (CHE HA COME LUI QUASI IL 10% DELLE QUOTE)

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute