È FATTO O FA SUL SERIO? "VIRGIN" BRANSON RIVELA UN DOCUMENTO SEGRETO DELLE NAZIONI UNITE: “L’ONU HA DECISO DI LEGALIZZARE LA DROGA IN TUTTO IL MONDO. LA GUERRA ALLA DROGA HA GIA' FATTO TROPPI DANNI” - (VIDEO)

In un post sul sito della Virgin, Branson ha reso pubblico il rapporto inedito dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine: “Era necessario che diventasse pubblico prima che l’ONU cedesse alle pressioni dei governi di non compiere questo importante passo”…

Condividi questo articolo

VIDEO - GUERRA ALLE DROGHE

Da http://www.independent.co.uk

 

 

richard branson richard branson

Le Nazioni Unite potrebbero essere sul punto di richiamare i governi di tutti i paesi del mondo per porre fine alla "guerra alla droga" e depenalizzare l'uso e il possesso di tutte le sostanze illegali.

 

In un post sul sito della Virgin, Richard Branson ha reso pubblico il rapporto dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (UNODC), che modifica radicalmente la posizione dell'organizzazione sul controllo delle droghe.

 

richard branson in un discorso alle nazioni unite richard branson in un discorso alle nazioni unite guerra alle droghe 3 guerra alle droghe 3

Afferma che la "dichiarazione ancora inedita" era stata inviata ad alcuni media internazionali sotto embargo, ma era necessario che diventasse pubblica il prima possibile nel timore che le Nazione Unite “possano cedere alla pressione di non procedere con questo importante passo”.

 

marijuana 2 marijuana 2

“Da qui a poco l’ONU si appresta a dichiarare, in modo inequivocabile, che la criminalizzazione è un’arma non necessaria e sproporzionata", scrive Sir. Branson. Il documento, che avrebbe modificato drasticamente la posizione delle Nazioni Unite sul controllo delle droghe, doveva essere rilasciato durante una conferenza in Malesia questa domenica, ma per il momento è stato rimandato.

guerra alle droghe 2 guerra alle droghe 2 branson virgin branson virgin marijuana marijuana

 

“Mentre scrivo queste parole, già sento la forte pressione che più di un governo sta esercitando sull’UNODC," continua il miliardario. "Speriamo che l'UNODC, ovvero un'organizzazione mondiale che fa parte delle Nazioni Unite e che si presuppone agisca per il bene della gente di tutto il mondo, speriamo che non si trasformi in un voltafaccia all’ultimo, cedendo alle pressioni di bloccare questo importante movimento. La guerra alla droga ha già fatto troppi danni a troppe persone. "

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute