MAI DIRE RAI! LA SHITSTORM HA INVESTITO CARLO CONTI: CHIUSO L’ACCOUNT FACEBOOK - NON SERVE UN GIORNALISTA PER IL PIANO INFORMAZIONE RAI: CAMPO DALL’ORTO SCEGLIE PIETRO GRIGNANI, PSICOLOGO ED EX CARABINIERE, APPRODATO IN RAI CON LADY LEI - 50 CANDIDATI PER IL POSTO DELLA BOTTERI. MA È GIÀ STATO ASSEGNATO. A UN CRONISTA CHE NON HA MAI LAVORATO IN UNA REDAZIONE DI ESTERI…

Condividi questo articolo


 

DAGONEWS

Pietro Grignani Pietro Grignani

 

- Non serve un giornalista per mettere a punto il nuovo Piano informazione della Rai. Ne è convinto il direttore generale Antonio Campo Dall'Orto, che ha scelto quello che ritiene l'uomo giusto per far quadrare un puzzle difficilissimo da comporre: Pietro Grignani, psicologo ed ex carabiniere, approdato in viale Mazzini alla corte di Lorenza Lei, fino a diventarne uno dei più stretti collaboratori con la capacità di essere un uomo per tutte le stagioni: nel 2012 il grande salto con la nomina alla direzione del Centro di produzione di Torino, da giugno scorso responsabile del Centro di produzione di Milano.

 

Pietro Grignani Pietro Grignani

 Camposanto lo ha incoronato Direttore ad personam per il Piano informazione, snodo centrale per il rinnovo della Concessione. Lavorerà in sintonia- afferma una nota della Rai - con il Coordinamento per l'offerta editoriale (con chi?)  ma in realtà il dg tiene a sottolineare come Grignani sia un suo "primo riporto", cioè risponda direttamente a lui. Cosa ne penseranno i direttori dei Tg, che per la prima volta dovranno discutere di news con un dirigente amministrativo?

 

E l'Usigrai? Farà sentire la sua voce o preferirà una trattativa sottobanco? E come riuscirà il nuovo direttore ad personam (cioè senza truppe né struttura) a dare una redazione alla Gabanelli, ancora ferma ai box, dopo l'investitura a capo delle news Rai sul web?

BOTTERI 1 BOTTERI 1

 

- Una poltrona per ...50 candidati. Tanti sono i giornalisti Rai, che hanno chiesto di partecipare al Job posting per diventare corrispondente a New York. Peccato che, a sentire le voci di corridoio di Saxa Rubra, quel posto sarebbe già stato assegnato da Camposanto Dall'Orto, prima ancora di aver effettuato la selezione. Caratteristica principale del neo corrispondente dagli USA: non aver mai lavorato in una redazione Esteri.

 

carlo conti antonella clerici carlo conti antonella clerici

- La shitstorm ha travolto il Facebook di Carlo Conti. Il presentatore più potente d'Italia è stato costretto a chiudere improvvisamente il suo profilo, inondato ogni giorno da migliaia di post di insulti. E ora, a pochi giorni dal redde rationem sul tetto ai compensi delle star (il governo starebbe preparando un decreto ma sono parecchi i mal di pancia anche all'interno del PD), in tanti non gli perdonano la presunta trattativa sottobanco con Mediaset e la gestione quantomeno spregiudicata di Radio Rai, che il buon Conti ha affossato in pochi mesi.

shitstorm contro carlo conti 4 shitstorm contro carlo conti 4 shitstorm contro carlo conti 6 shitstorm contro carlo conti 6 shitstorm contro carlo conti 2 shitstorm contro carlo conti 2 shitstorm contro carlo conti 1 shitstorm contro carlo conti 1 shitstorm contro carlo conti 3 shitstorm contro carlo conti 3 shitstorm contro carlo conti 5 shitstorm contro carlo conti 5

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”