MATTEO RENZI SMENTISCE L’INTERESSAMENTO A RILEVARE “IL FOGLIO” COME SCRITTO DA “LA VERITÀ”: “È UN’IPOTESI TOTALMENTE INVENTATA. NEANCHE CONOSCO LE PERSONE CITATE NELL'ARTICOLO” - NESSUNA CONFERMA DAL QUOTIDIANO DIRETTO DA CLAUDIO CERASA CHE INVECE RICORDA COME IL PROPRIETARIO, VALTER MAINETTI, ABBIA DI RECENTE DETTO DI VOLERSI “TENERE STRETTO” IL GIORNALE...

-

Condividi questo articolo

Alessandro Trocino per www.corriere.it

 

CLAUDIO CERASA MATTEO RENZI CLAUDIO CERASA MATTEO RENZI

La Verità lo chiama già «Il Foglio del Bullo». In un articolo a firma Camilla Conti spiega che «a Firenze circolano voci secondo cui Matteo Renzi starebbe valutando l’ipotesi di metter su una cordata editoriale». Secondo il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro, ci sarebbero già stati contatti con Vittorio Pessina, ex senatore di Forza Italia che si occupa di pubblicità e di progetti editoriali.

 

L’INTERVISTA

La notizia non trova alcuna conferma nella redazione del quotidiano fondato da Giuliano Ferrara. Al contrario, al giornale, che a gennaio compie 25 anni, ricordano l’intervista rilasciata a luglio ad Affari Italiani dal proprietario del Foglio, l’imprenditore Valter Mainetti, nella quale spiegava di ricevere di continuo offerte di acquisto ma di «volerselo tenere ben stretto».

valter mainetti foto di bacco valter mainetti foto di bacco

 

IL FESTIVAL DELL’OTTIMISMO

Anche lo staff di Matteo Renzi smentisce la voce e parla di «ipotesi totalmente inventata», aggiungendo che il senatore «neppure conosce le persone citate nell’articolo». Con i quotidiani l’ex segretario del Pd aveva già avuto a che fare ai tempi dell’Unità e non era stata un’esperienza entusiasmante.

 

I rapporti tra il direttore del Foglio Claudio Cerasa e Renzi sono buoni da tempo e il leader di Italia Viva è una presenza abituale alla festa del quotidiano, Il Festival dell’ottimismo. Ci sarà anche in questa edizione, che si terrà a Firenze il 31 ottobre. Ma insieme a lui, ci sarà un parterre di politici di vari schieramenti, dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Luigi Di Maio, da Paolo Gentiloni a Giancarlo Giorgetti.

 

claudio cerasa foto di bacco claudio cerasa foto di bacco

LE INIZIATIVE EDITORIALI

Il Foglio gode di buona salute e lo scorso anno ha fatto un utile operativo di 107 mila euro, con una diffusione di 23 mila copie, registrando una crescita della raccolta pubblicitaria negli ultimi mesi. Di recente ha dato una nuova veste al sito, lanciato un mensile dedicato ai motori (Mobilità), la newsletter di David Carretta sui temi europei e sta progettando una app, «Il Foglio senza mani», che consentirà di ascoltare gli articoli del quotidiano.

 

Dopo l’uscita di alcuni giornalisti verso il nuovo quotidiano Il Domani, ha assunto alcuni giornalisti, da Simone Canettieri a Michele Masneri, da Valerio Valentini a Micol Flammini, affiancando a Maurizio Crippa i vice Salvatore Merlo e Paola Peduzzi. A breve uscirà un servizio di due pagine sul magazine britannico Monocle dedicato alla storia del Foglio.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute