MIO FIGLIO ELTON JOHN - DOPO AVER INGAGGIATO UN SOSIA PER LA SUA FESTA DI 90 ANNI, LA MAMMA DI ELTON SPIEGA PERCHE’ NON SI PARLANO DA 7 ANNI: «E‘ CAMBIATO DA QUANDO HA SPOSATO QUELL’ESSERE DI DAVID FURNISH. I MIEI NIPOTI NON SANNO NEMMENO DI AVERE UNA NONNA»

«Lui potrà dire che vivono bene lo stesso, ma non hai una vita normale se stai sempre con le tate e non hai una nonna, no? Sono preoccupata per la loro esposizione mediatica. Quando Elton fece successo mi disse di non parlare con nessuno, perché in giro ci sono un sacco di giornalisti. Ora invece stanno sempre su “Facebook” e “Instagram”»...

Condividi questo articolo

elton john e sua madre sheila elton john e sua madre sheila

Melanie Barliet per “Daily Beast

 

 

Sheila Farebrother ha compiuto 90 anni e ha invitato alla sua festa di compleanno un sosia di Elton John che intrattenesse gli 80 ospiti. O meglio, un sosia del suo stesso figlio, con il quale non si parla da sette anni, da quando lui le chiese di interrompere i rapporti con i due amici di una vita Bob Halley e John Reid, assistente personale e manager del cantante, poi licenziati.

 

La donna si rifiutò: «Gli ho detto: “Non voglio voltare loro le spalle e non lo farò. Bob è come un figlio. È stato sempre meraviglioso con me, vive vicino a casa mia, mi tiene d’occhio”. Così, con mio grande stupore, Elton disse che mi odiava e mi chiuse il telefono in faccia. Rendetevi conto, a me, a sua madre! Mi ha rimproverato di tenere più a Bob Halley che a lui. E allora io gli ho risposto: “E tu pensi più a quel fottuto essere che ti sei sposato che a tua madre”.

elton john e famiglia elton john e famiglia

 

Queste sono state le nostre ultime parole. Credo che lui sia rimasto sconvolto perché ho osato disobbedirgli». Non sono tornati a parlarsi nemmeno quando è morto suo marito, patrigno di Elton. Lei crede che sia David Furnish, marito di Elton, a mettergli suo figlio contro. La donna non ha mai incontrato i suoi nipoti Zachary, di quattro anni, e Elijah, di due anni. Per una che ha sempre sognato di diventare nonna, è dura da mandare giù.

elton e sua madre alla festa di cinquanta anni elton e sua madre alla festa di cinquanta anni

 

Sheila ammette che all’inizio della carriera di Elton, sperava di vederlo sistemarsi in modo convenzionale: «Quando mi disse che era gay, scoppiai a piangere. Volevo che si sposasse e avesse figli. Poi mio marito mi disse: “E’ la vita, è tuo figlio, devi accettarlo”. E così feci. Non solo lo accettai, ma lo sostenni, anche negli anni di relazioni turbolente. Quando si fidanzò con David, non mi informò nemmeno che volesse un figlio. Quando il figlio arrivò, io lo appresi dai giornali.

 

E oggi temo sia troppo tardi per creare un rapporto coi miei nipoti. Non sanno nemmeno che esisto. Se anche li vedessi, non mi sarebbe permesso tenerli, o che so, sgridarli come fa una nonna. Lui potrà dire che vivono bene lo stesso, ma non hai una vita normale se stai sempre con le tate e non hai una nonna, no? Sono anche preoccupata perché Elton ha quasi 70 anni. Io l’ho avuto che avevo 22 anni, siamo cresciuti insieme. Per i suoi figli non sarà così. E sono preoccupata per la loro esposizione mediatica.

 

sheila con il sosia di elton john sheila con il sosia di elton john

Ricordo che quando Elton fece successo mi disse di non parlare con nessuno, perché in giro ci sono un sacco di giornalisti. Così ho trascorso la mia vita in silenzio, è la prima volta che parlo con la stampa. Elton e David invece stanno sempre su “Facebook” e “Instagram”, con i bambini, e raccontano a tutti la loro vita. Che ne è della sicurezza? Mi sembra tutta pubblicità».

 

il genietto elton john il genietto elton john

Nonostante tutto Sheila ricorda con orgoglio i tempi passati, sorride quando ricorda Elton che a quattro anni suonava il pianoforte in casa: «I suoi piedi non riuscivano a raggiungere i pedali, ma cantava e suonava sempre e ovunque. La gente stava fuori la porta di casa per ascoltare il “piccolo genio”. Ero fiera di lui, lo sono sempre stata. Mi sono assicurata che non venisse sfruttato. Gli ho pagato le lezioni private, lo accompagnavo alle serate, quando aveva 16 anni, perché aveva paura ad andare da solo. Negli anni ’70, lasciai il lavoro per seguirlo, per prendermi cura della sua casa quando lui non c’era. Pulivo, cucinavo, rispondevo al telefono, gli stetti accanto quando ebbe tutti quei problemi con le droghe e con l’alcol. E’ sempre stato gentile con me, finché non è arrivato David Furnish». Sarebbe lui ad averlo allontanato dagli affetti, dai vecchi collaboratori e dalla madre. Prosegue: «Elton uscì dalla dipendenza prima ancora di incontrare David. Andò in riabilitazione in America, da lì mi spediva lettere bellissime. Diceva che mi amava, che gli mancavo, che ero una madre meravigliosa. Sembra che ora abbia dimenticato tutto».

elton e sua madre sheila elton e sua madre sheila

 

Sheila ha venduto “memorabilia” di suo figlio per motivi pratici. Lui non li voleva, in casa non c’era più spazio, visto che lei si trasferiva in un bungalow di due stanze sulla spiaggia. Ricorda: «Un tempo mi telefonava da tutte le parti del mondo, ovunque si trovasse. Non è più così, ora lui vive in un mondo tutto suo, dove io non sono contemplata. Se gli sta bene così, va bene anche per me. Non mi resta molto tempo e non sono il tipo che chiede qualcosa, non è nella mia natura». 

elton john con marito e figli elton john con marito e figli

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

“GULLIT? LO ACCUSAI DI RAGIONARE ‘PIÙ CON IL CA**O CHE CON LA TESTA’" - LE MEMORIE HOT DI ARRIGO SACCHI: "ANCONETANI DISSE DOPO AVERLO VISTO NUDO: ‘UN MOSTRO IN TUTTO'. MA LUI AVEVA IN SQUADRA PAUL ELLIOTT. USAVA I BERMUDA SOTTO I CALZONCINI PERCHÉ...” – "SEBASTIANO ROSSI? IL PRESIDENTE DEL CESENA DINO MANUZZI RIMASE COLPITO: "OSTIA, CHE USEL!" – E POI I GAY NEL CALCIO, BERLUSCONI, BORGHI, IBRA E GUARDIOLA, LA CORAZZATA POTEMKIN E LA BATTUTA DI PAOLO VILLAGGIO...

cafonal

viaggi

salute