PERCHÉ DOBBIAMO SORBIRCI ANDREA SCANZI A RETI UNIFICATE, DA BIANCA BERLINGUER A LILLI-BOTOX? - RISPONDE ALDO GRASSO: UNA REGOLA DEL PERFETTO OSPITE DI TALK SHOW E’ ACCENDERE IL DIBATTITO. NONOSTANTE LE SUE DISCUTIBILI OPINIONI (UN ANNO FA, PER LUI, IL COVID-19 ERA POCO PIÙ DI UN' INFLUENZA) E SULLA POCO NOBILE ARTE DEL SALTAFILA, SE SCANZI VA IN UN TALK VUOL DIRE CHE FUNZIONA, CHE SERVE. ALTRIMENTI CHIAMEREBBERO UN ALTRO…

-

Condividi questo articolo


Aldo Grasso per il “Corriere della Sera”

 

andrea scanzi a otto e mezzo andrea scanzi a otto e mezzo

Un fedele e malizioso lettore del Corriere mi chiede se Andrea Scanzi abbia spezzato il cuore di Bianca Berlinguer e di Lilli Gruber. Nonostante le sue discutibili opinioni (un anno fa, per lui, il Covid-19 era poco più di un' influenza) e sulla poco nobile arte del saltafila, le due conduttrici lo hanno prontamente «sdoganato»: non ci sono altri ospiti all' altezza di uno Scanzi?

 

IL RITORNO DI ANDREA SCANZI A CARTABIANCA IL RITORNO DI ANDREA SCANZI A CARTABIANCA

Via le questioni di cuore, via i moralismi, affrontiamo solo la questione tecnica. Per dare vivacità a un genere come il talk show è importante che gli ospiti assolvano ad alcune funzioni. Quali? La prima: ci vuole prontezza. L' ospite dev' essere sempre pronto a rispondere, anche su cose che non conosce (la cultura, per esempio). Le incertezze, i silenzi, i dubbi non sono previsti, causano un' intollerabile caduta della tensione.

scanzi scanzi

 

La seconda: bisogna rappresentare qualcuno (un movimento d' opinione, un partito, una moda, insomma qualcosa e qualcuno). Tra Andrea Scanzi, il Fatto Quotidiano e il M5S c' è vicinanza di idee; ora con qualche tardiva presa di distanza.

 

Che non è mai ravvedimento o rinsavimento: come detto, la contraddittorietà non è un discrimine, basta essere sempre assertivi e tutto è dimenticato. La terza: accendere il dibattito, sempre. Il professionista del talk (non l' ospite invitato per acclarata competenza) dev' essere mosso da uno spirito polemico, servirsi di facili slogan, litigare, dare sulla voce, fare i numeri.

 

ALDO GRASSO ALDO GRASSO

La quarta: il mondo chiuso. Nei talk si crea un mondo chiuso, si chiacchiera sempre delle stesse cose, non c' è mai apertura culturale o psicologica: ogni ospite deve diventare un personaggio che recita sempre la stessa parte, come un «Andrea Scanzi».

La quinta: il contesto. Se Scanzi va in un talk vuol dire che lo chiamano, che funziona, che serve. Altrimenti chiamerebbero un altro: questa, purtroppo, è l' unica morale da trarre.

andrea scanzi a otto e mezzo 2 andrea scanzi a otto e mezzo 2 IL RITORNO DI ANDREA SCANZI A CARTABIANCA IL RITORNO DI ANDREA SCANZI A CARTABIANCA andrea scanzi a otto e mezzo 3 andrea scanzi a otto e mezzo 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute