" AL JOVA BEACH PARTY NIENTE LAVORO IN NERO NE' GREEN-WASHING, UNA PAROLA CHE MI FA CAGARE” – JOVANOTTI RISPONDE AGLI “ECO-NAZISTI” E PARLA DI "KILLERAGGIO" CONTRO CHI LO ACCUSA DI AVERE ASSUNTO LAVORATORI IN NERO – “NON SPARATE FUFFA. IL LAVORO NERO PER ME È UNA PIAGA ENORME, UNA COSA MOLTO SERIA. CONTINUATE AD ATTRARRE CHI VOLETE UTILIZZANDO LA NOSTRA FORZA. IO VI DICO CHE QUESTO È UN PROGETTO CHE…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Giovanni Gagliardi per www.repubblica.it

 

jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party

Eco-nazisti. Così Lorenzo Jovanotti etichetta chi continua ad attaccare il suo Jova Beach Party accusato di essere "un progetto green wash". Nel video pubblicato su Instagram, il cantautore romano, dal lido di Fermo, respinge accuse e sospetti sulla presenza di lavoratori in nero, dopo il blitz del 3 agosto dell'ispettorato del lavoro, e replica anche a chi punta il dito sui rischi per l'ecosistema.

 

Nessun lavoratore in nero

"Il lavoro nero per me è una piaga enorme, una cosa molto seria", sottolinea accanto a Maurizio Salvadori della Trident, la società che si occupa del tour, e parla di "killeraggio" da parte di cui ha diffuso notizie "nella serata di ieri, per non darci tempo di replicare".

PALCO JOVA BEACH PARTY PALCO JOVA BEACH PARTY

 

La replica all'attacco degli ambientalisti

Poi, si toglie qualche sassolino dalle scarpe anche in merito agli attacchi ricevuti da chi ha definito il suo progetto nelle spiagge di tutta Italia, un'operazione di green wash, un'espressione inglese che significa 'ecologismo di facciata'. Contro queste accuse, va detto, aveva gia risposto due giorni fa il Wwf, che supporta il tour parlando di "notizie non rispondenti alla realtà" e "polemiche più o meno strumentali".

 

jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party

"Mi fa schifo chi dice green-wash"

"Jova Beach Party non è un progetto green-wash, parola che mi fa cagare - dice senza mezzi termini Lorenzo nel video - così come mi fa schifo chi la pronuncia perché è una parola finta: è un hashtag e gli hashtag sapete dove dovete metterveli". Il Jova Beach Party, spiega Jovanotti, è un lavoro fatto bene, che tiene conto dell'ambiente, se pensate non sia fatto bene venite a verificare, non sparate fuffa".

PALCO JOVA BEACH PARTY 2 PALCO JOVA BEACH PARTY 2

 

"Il mio pubblico è fantastico"

L'artista spende poi una parola in difesa del pubblico che lo segue in tutta Italia per assistere ai concerti in riva al mare: "Il mio pubblico è fantastico, è gente con una coscienza alta rispetto all'ambiente, se viene qui è perché si vuol divertire e sa come farlo".

 

L'attacco agli eco-nazisti

jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party

Infine, l'affondo: "Voi eco-nazisti continuate ad attrarre chi volete utilizzando la nostra forza, sono fatti vostri - dice Lorenzo. non riuescendo a trattenere un moto di rabbia - Io vi dico che questo è un progetto fatto molto bene che tiene conto dell'ambiente e - sottolinea - non è un progetto green-wash".

jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party jovanotti risponde alle critiche sul jova beach party JOVANOTTI CHECCO ZALONE SANGIORGI JOVANOTTI CHECCO ZALONE SANGIORGI jovanotti nozze sara silvia jovanotti nozze sara silvia JOVANOTTI CHECCO ZALONE JOVANOTTI CHECCO ZALONE JOVANOTTI CHECCO ZALONE SANGIORGI JOVANOTTI CHECCO ZALONE SANGIORGI PALCO JOVA BEACH PARTY 3 PALCO JOVA BEACH PARTY 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MACRON E SCHOLZ HANNO NOSTALGIA DI DRAGHI – LA COPPIA NON BASTA, OCCORRE IL TRIANGOLO PER FRONTEGGIARE LA CRISI: MANCA MARIOPIO E IL SUO RUOLO DI CANALE DI MEDIAZIONE TRA EUROPA E USA –  IL MANDATO DI CHARLES MICHEL ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO EUROPEO SCADE A NOVEMBRE 2024. MA L'EMERGENZA E' ORA, E QUINDI LO TAMPINANO CON LUNGHE TELEFONATE CHIEDENDO CONSIGLI – LA PROPOSTA (SCARICA) DI BRETON-GENTILONI PER SEDARE I MAL DI PANCIA EUROPEI: “SE ANDIAMO AVANTI COSÌ, PRIMA O POI TUTTI DIRANNO CHE SULLE SANZIONI ALLA RUSSIA HA RAGIONE ORBAN...”

business

ENNESIMO SCHIAFFONE DELL’OPEC+ A BIDEN: IL CARTELLO DEL PETROLIO HA DECISO DI TAGLIARE LA PRODUZIONE DI 2 MILIONI DI BARILI AL GIORNO! È UNA MOSSA TELECOMANDATA DA PUTIN PER METTERE ANCORA PIÙ IN DIFFICOLTA L’OCCIDENTE E “SLEEPY JOE”, CHE AVEVA CHIESTO AGLI ARABI DI NON RIDURRE LE QUOTE, PER EVITARE UN'ULTERIORE AUMENTO DEI PREZZI. QUELLI SE NE SONO ALLEGRAMENTE FREGATI, E ORA LA CASA BIANCA PARLA DI “ATTO OSTILE”. CHISSÀ COME TREMANO “MAD VLAD” E BIN SALMAN, CHE ODIA CORDIALMENTE IL PRESIDENTE USA DAI TEMPI DEL RAPPORTO SULL'OMICIDIO KHASHOGGI

cronache

sport

cafonal

CAFONAL MONSTRE! – UN BOMBARDAMENTO DI ZIGOMI RIGONFI E COLATE DI BOTOX HANNO INVASO LA FESTA DI COMPLEANNO DI GIACOMO URTIS. PER FESTEGGIARE I 44 ANNI DEL CHIRURGO DEI VIP SI SONO RITROVATI LA PRINCIPESSA FAKE LULÙ SELASSIÉ, SANDROCCHIA MILO CON LE GUANCE SMALTATE CHE FACEVANO SCOPA CON QUELLE DI CARMEN RUSSO. NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI FINISCONO PER DIRETTISSIMA LA GIACCA IN PELLE DI MASSIMO BOLDI, I CAPELLI DI GIUCAS CASELLA E… - LE PRIMAVERE SFIORITE DELLA CALDONAZZO E IL MISTERO DELLA COTONATISSIMA MARIA MONSE'

viaggi

salute