ABUSI E COSTUMI - A FIRENZE UN 31ENNE ALBANESE HA LEGATO AL LETTO LA SUA COMPAGNA PER IMPEDIRLE DI USCIRE DI CASA. LA POVERETTA È RIUSCITA A DIVINCOLARSI E FUGGIRE DALLA FINESTRA, VISTO CHE IL SUO FIDANZATO AVEVA CHIUSO A CHIAVE PORTA DELLA CAMERA: UNA VOLTA FUORI, E' CORSA DAI CARABINIERI CHE HANNO ARRESTATO IL 31ENNE - IN PASSATO LA DONNA AVEVA GIA’ SUBITO DELLE AGGRESSIONI DA PARTE DEL SUO FIDANZATO...

-

Condividi questo articolo


VIOLENZA DOMESTICA VIOLENZA DOMESTICA

(ANSA) - Per impedirle di uscire di casa, lega al letto la compagna e porta pure via le chiavi. Ma la donna riesce a fuggire e a denunciare l'uomo, un albanese di 31 anni che è stato arrestato a Firenze dai carabinieri della compagnia Oltrarno, la notte tra l'8 e il 9 aprile. Le accuse per lui sono di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. È stata la ragazza nel tardo pomeriggio dell'8 aprile, dopo essersi slegata e calata dalla finestra dell'appartamento a presentarsi in stato confusionale alla stazione dei carabinieri di Legnaia accompagnata da alcuni passanti che l'avevano trovata per strada in lacrime.

 

violenza domestica 6 violenza domestica 6

Poi ha raccontato lei stessa ai carabinieri che nell'ultimo anno aveva subito altre aggressioni da parte dell'uomo a causa della sua gelosia. I carabinieri si sono presentati nell'abitazione del 31enne e hanno trovato e sequestrato una fune, probabilmente la stessa usata per legare la ragazza. Il giovane è stato arrestato. La vittima, ancora sotto choc, è stata soccorsa in caserma dai sanitari del 118 che hanno attivato la procedura del Codice rosa.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – RISIKO BESTIALE A BRUXELLES! URSULA VON DER LEYEN, NONOSTANTE I VETI DEL TRIO TUSK-MACRON-SCHOLZ, S’ALLISCIA LA MELONI PER BLOCCARE I FRANCHI TIRATORI TRA POPOLARI E SOCIALISTI. MA L’INCIUCIONE SARÀ RIVELATO DOPO IL VOTO: SE L’ITALIA INCASSERÀ UN COMMISSARIO DI PESO, FRATELLI D’ITALIA SI SARÀ APPECORONATO ALLA COFANA TEDESCA (E ALLORA SÌ CHE SALVINI E LE PEN INIZIERANNO A CECCHINARE LA “TRADITRICE” GIORGIA) – OCCHIO A MACRON: ANCHE SE INDEBOLITO PER L’AVANZATA DELLE DESTRE IN FRANCIA, DA “ANIMALE FERITO” PUÒ DIVENTARE UNA MINA VAGANTE

FLASH! - COSA PUOI FARE PER DENUNCIARE LE GUERRE NEL MONDO? PER NON SBAGLIARE, VAI A CASA E ARRUOLA TUA MOGLIE! - È QUELLO CHE DEVE AVER PENSATO IL PRESIDENTE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA SERGIO CASTELLITTO QUANDO SI È INVENTATO “DIASPORA DEGLI ARTISTI IN GUERRA”. AL CENTRO DELL’EVENTO, FINANZIATO DAL PNRR, BRILLA IL LONGANESIANO “TENGO FAMIGLIA”: LA SCRITTRICE MARGARET MAZZANTINI, MOGLIE DI CASTELLITTO, CONVERSERÀ CON DAVID GROSSMAN – A SANGIULIANO, CUI DIPENDE IL CSC, PARE OPPORTUNO CHE TRA TANTI LETTERATI IN CIRCOLAZIONE, SI VA A SCEGLIERE LA PROPRIA CONIUGE? 

STREGA CONTRO STREGA – SOSPINTA DAI QUEI SALOTTI ROMANI ALL’INSEGNA DELLA ‘’FROCIAGGINE’’, COME DIREBBE IL PAPA, CHIARA VALERIO STA INSEGUENDO LA FAVORITISSIMA DONATELLA DI PIETRANTONIO - ALL’INIZIO LA VALERIO SOSTENEVA CHE LEI MAI E POI MAI AVREBBE PARTECIPATO ALLO STREGA E CHE CON IL SUO ROMANZO AMBIVA AL PREMIO CAMPIELLO. INVECE, MISTERO DEI MISTERI, AL CAMPIELLO PRESIEDUTO DA VELTRONI IL NOME VALERIO NON È MAI APPARSO TRA I CANDIDATI. COME MAI? UN DISSAPORE CON VELTRONI DA PARTE DI CHIARA MOLTO LEGATA A ELLY SCHLEIN CHE NON AMA WALTER-EGO? AH, SAPERLO…