GLI AMERICANI VOGLIONO NASCONDERE I CONTAGIATI? - SECONDO “POLITICO”, GLI STATI UNITI NON HANNO VOLUTO USARE, NEANCHE TEMPORANEAMENTE, IL TEST SUL CORONAVIRUS MESSO A PUNTO DALL'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ E SPEDITO A QUASI 60 PAESI - E INFATTI AUMENTANO LE POLEMICHE SULLA MANCANZA DI TEST E SUL SOSPETTO NUMERO LIMITATO DI INFETTI… - INTANTO LO STATO DI NEW YORK DICHIARA L'EMERGENZA... 

-

Condividi questo articolo

la copertina del new yorker sul coronavirus la copertina del new yorker sul coronavirus

(ANSA) - Gli Stati Uniti non hanno voluto usare, neanche temporaneamente, il test sul coronavirus messo a punto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e spedito a quasi 60 Paesi. L'indiscrezione, riportata da Politico, arriva mentre infuriano le polemiche per la mancanza di test nel Paese che - secondo molti - ha ancora un numero limitato di casi solo perché non vengono fatti esami in numero sufficiente.

 

Non è chiaro chi all'interno dell'amministrazione Trump abbia deciso di non usare i test dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, neanche nell'arco di tempo necessario al Centers for Disease Control and Prevention americano per mettere a punto un suo kit per gli esami. Sta di fatto che la decisione, riporta Politico, spiega la lentezza nella disponibilità dei test, chiesti a gran voce da molti Stati americani. Secondo gli esperti interpellati da Politico, l'incapacità di effettuare test ha rallentato la possibilità di effettuare diagnosi, favorendo una diffusione del coronavirus.

 

CORONAVIRUS: LO STATO DI NEW YORK DICHIARA L'EMERGENZA 

 (ANSA) - Andrew Cuomo dichiara l'emergenza nello Stato di New York per il coronavirus. Il governatore ha criticato poi il Centers for Disease Control and Prevention per la lentezza nei test.

conferenza stampa di donald trump sul coronavirus 1 conferenza stampa di donald trump sul coronavirus 1 coronavirus in usa e canada coronavirus in usa e canada

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute