È ARRIVATO IL BOLLETTINO - OGGI IN ITALIA 14.242 NUOVI CASI E 616 MORTI - PIÙ CONTAGI CON PIÙ TAMPONI (141.641, LONTANI DALLA MEDIA DI 200 MILA TEST A NOVEMBRE), MA LA BUONA NOTIZIA È CHE IL TASSO DI POSITIVITÀ È SCESO AL 10,05% - SECONDO WALTER RICCIARDI PERÒ CON TROPPI INFETTATI GIORNALIERI E SENZA RIPRENDERE IL TRACCIAMENTO "SI RISCHIA DI METTERE A REPENTAGLIO LA CAMPAGNA VACCINALE" - I CITTADINI A CUI È STATO INOCULATO IL VACCINO SONO OLTRE 731 MILA...

-

Condividi questo articolo

Paola Caruso per www.corriere.it

 

 

BOLLETTINO DEL 12 GENNAIO BOLLETTINO DEL 12 GENNAIO

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 2.303.263 persone (compresi guariti e morti) hanno contratto il virus Sars-CoV-2: i nuovi casi sono 14.242, +0,6% rispetto al giorno prima (ieri erano +12.532), mentre i decessi odierni sono 616, +0,8% (ieri erano +448), per un totale di 79.819 vittime da febbraio.

 

Le persone guarite o dimesse sono 1.653.404 complessivamente: 19.565 quelle uscite oggi dall’incubo Covid, +1,2% (ieri erano +16.035). E gli attuali positivi — i soggetti che adesso hanno il virus — risultano essere in totale 570.040, pari a -5.939 rispetto a ieri, -1% (ieri erano -3.953). La flessione degli attuali positivi di oggi — con il segno meno davanti — dipende dal fatto che i guariti, sommati ai decessi, sono in numero maggiore rispetto ai nuovi casi.

 

walter ricciardi al meeting di rimini walter ricciardi al meeting di rimini

I tamponi sono stati 141.641, ovvero 49.985 in più rispetto a ieri quando erano stati 91.656. Mentre il tasso di positività è del 10,05% (l’approssimazione di 10,0549%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti 10 sono risultati positivi; ieri era del 13,7%.

 

Più contagi in 24 ore rispetto a ieri, a fronte di più tamponi. Un andamento che si verifica ogni martedì, quando il numero delle analisi processate inizia a crescere rispetto al weekend.

 

DOSI DEL VACCINO PFIZER IN ITALIA DOSI DEL VACCINO PFIZER IN ITALIA

C’è da dire che siamo lontano dalla media di 200 mila test giornalieri tenuta a novembre con un picco di 254 mila analisi. Una buona notizia la fornisce il rapporto di casi su tamponi (il tasso di positività) che scende di oltre tre punti e passa dal 13,7% di ieri al 10,05% di oggi.

 

Ma con troppi nuovi casi e senza riprendere il tracciamento «si rischia di mettere a repentaglio la campagna vaccinale», ha detto Walter Ricciardi, ordinario d’Igiene e Medicina Preventiva all’Università Cattolica e consulente del ministro Speranza.

 

CORONAVIRUS - VACCINAZIONI A ROMA CORONAVIRUS - VACCINAZIONI A ROMA

Aumentano le vittime in 24 ore: sono più di 600 per la terza volta nel nuovo anno (vedi il bollettino del 5 gennaio e dell’8 gennaio).

 

I cittadini vaccinati sono oltre 731 mila, per la precisione 731.539 secondo i dati del 12 gennaio forniti alle ore 16.17, come indica il «Report vaccini anti Covid-19» in continuo aggiornamento sul sito del governo.

 

Condividi questo articolo

media e tv

CHRISTIAN RACCONTA VITTORIO DE SICA – “IL GIORNO DEL SUO FUNERALE AL VERANO C’ERA UNA “BUZZICONA”. SI È GIRATA E AVEVA LA MIA FACCIA. MI DISSE CHE ERA LA FIGLIA DI INES, LA SARTA DI MIO PADRE. CHIESI SPIEGAZIONI A MIA MADRE: “E QUESTA CHI È?”. E LEI MI DISSE…” - E POI QUEL “VECCHIO SCEMO” DI CHARLIE CHAPLIN, IL FILM DI ANDY WARHOL E QUEI “QUATTRO FROCI AMERICANI” – ROSSELLINI MI DISSE: “MEGLIO CHE CONTINUI A STUDIARE. FARE L’ATTORE È UN MESTIERE DA FANNULLONE” – LO SHOW DA FAZIO – VIDEO

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute