AL COMUNE DI ROMA, 300 DIPENDENTI NELLA MACRO AREA DELLA COMUNICAZIONE NON BASTANO: VIRGINIA RAGGI ASSUME DUE INFLUENCER PER SEGUIRE LA PAGINA INSTAGRAM E L'OPPOSIZIONE INSORGE - L'INCARICO AFFIDATO A MATTEO MOLLE E GIULIO PUGLIESE, DI IGERS ROMA, CHE PRODURRANNO STORIES, POST E FOTO FINO AL 31 DICEMBRE: 4.900 EURO PER QUASI NOVE MESI DI LAVORO

-

Condividi questo articolo


Andrea Managò per il “Corriere della Sera - ed. Roma”

 

virginia raggi virginia raggi

Fa discutere l'iniziativa del Campidoglio di mettere sotto contratto per otto mesi due creatori di contenuti digitali, un instagrammer e un fotografo, per rafforzare i contenuti della pagina Instagram di Roma. Le opposizioni in Assemblea capitolina sono in attesa di ottenere gli atti per verificare in quale modo sia stata giustificata dagli uffici comunali questa collaborazione, vista la presenza di oltre 300 dipendenti nella macro area legata alla Comunicazione.

 

L'account ufficiale del Campidoglio conta quasi 250 mila follower, una cifra in linea con quella di altre grandi capitali europee. Poi ci sono le pagine tematiche dedicate al polo dei musei, ai teatri civici e quella della promozione turistica.

 

Per fare crescere ancora il numero di utenti il dipartimento Partecipazione, Comunicazione e Pari opportunità di Palazzo Senatorio ha chiamato un influencer, Matteo Molle, alias @dandy_molle, e il fotografo Giulio Pugliese. Niente ingaggi da star del web: il compenso pattuito ammonta a poco meno di cinquemila euro ciascuno per un incarico fino al 31 dicembre. Il compito: produrre una serie di foto, video e stories per le pagine social comunali.

 

Matteo Molle Matteo Molle

I due hanno già lavorato assieme in progetti legati alla Capitale, con collaborazioni con alcune istituzioni culturali cittadine. Da un paio di anni portano avanti l'account Igers Roma, all'interno del network Igers Italia.

 

Le foto proposte spaziano tra scorci di monumenti, resti archeologici, musei, vicoli e piazze. Immagini con filtri social dai colori morbidi, delicati, che non inquietano. È il trionfo del centro di Roma con le sue bellezze, oppure dei paesi limitrofi.

 

Delle periferie, quella dove vive la maggior parte dei romani alle prese con problemi quotidiani tra disservizi e rifiuti in terra, ci sono poche tracce.

 

Igers Roma Igers Roma

Protesta il consigliere capitolino di Fdi Francesco Figliomeni: «Crediamo che debbano intervenire il prefetto ed altre autorità esterne per bloccare l'ingaggio di influencer e schiere di comunicatori assoldati per rappresentare fatti diversi dalla realtà a spese dei romani».

 

La replica di Molle: «Amo Roma, da due anni sostengo a titolo gratuito iniziative social legate alla città. Fornisco con la mia società un progetto di comunicazione, sono un professionista con un nome e un cognome. Parliamo di 4.900 euro per quasi nove mesi di lavoro».

Giulio Pugliese Giulio Pugliese La pagina di @dandy_molle La pagina di @dandy_molle

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

SILVIO BERLUSCONI, PERCHÉ CHIAMARLO ANCORA CAVALIERE? – FRANCESCO MERLO PROPONE L’ANTOLOGIA DI NOMIGNOLI CON CUI APPELLARE IL BANANA: “NANEFROTTOLO, PSICONANO, CAIMANO, CAINANO, SILVIOLO, AL TAPPONE, BELLICAPELLI, BERLOSCO, BERLUSCA, BERLUSCAZ, BURLESQUONI, BUNGAMAN, CAVALIER BANANA, CAVALIERE DEL CIALIS, CAVOLIERE, PAPINO, IL RIFATTO DI DORIAN GRAY, PAPINO IL BREVE, PIRLUSCONI, PSICOPAPI, REO SILVIO, SUA BREVITÀ, SUA EMITTENZA, SUA IMPUNITÀ, TESTA D'ASFALTO, VIAGRASCONI, BERLUSCKAISER, L'UNTO DEL SIGNORE, ER CATRAME, FROTTOLINO AMOROSO…”

business

IL SECONDO ADDIO IN QUATTRO MESI DI FRANCESCO GAETANO CALTAGIRONE DAL CDA GENERALI NON È NÉ ESTEMPORANEA NÉ IMPROVVISATA. ARRIVA DOPO UNA LUNGA SERIE DI SCAZZOTTATE, ESPLOSE NELLA PARTITA CHE HA PORTATO ALLA CONFERMA DELL'AD PHILIPPE DONNET - ENTRO UN MESE UN PAIO DI SCADENZE DIRANNO SE “CALTARICCONE” POTRÀ TORNARE A COLLABORARE CON IL SOCIO MEDIOBANCA, IL CDA E IL MANAGEMENT OPPURE RESTERÀ MINORANZA IN COMPAGNIA DI LEONARDO DEL VECCHIO (CHE HA COME LUI QUASI IL 10% DELLE QUOTE)

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute