DAL GAMBIA AL GABBIO - A NAPOLI, UN 20ENNE GAMBIANO È STATO ARRESTATO DOPO AVER FRANTUMATO IL LUNOTTO POSTERIORE DI UN'AUTOMOBILE - L'AUTISTA SI ERA RIFIUTATA DI PAGARE DOPO CHE L'UOMO AVEVA LAVATO IL VETRO DELLA MACCHINA, FERMA AL SEMAFORO ROSSO - DAGLI ACCERTAMENTI DEI CARABINIERI È EMERSO CHE IL 20ENNE ERA…

-

Condividi questo articolo


Nico Falco per www.fanpage.it

 

lavavetri 7 lavavetri 7

Si sarebbe avvicinato ad un'automobile ferma al semaforo e avrebbe lavato il vetro e, quando la donna alla guida avrebbe si sarebbe rifiutata di pagare, con un bastone le ha mandato in frantumi il lunotto posteriore: con questa accusa è finito agli arresti T. G., 20enne originario del Gambia, irregolare, bloccato dagli agenti dopo una colluttazione; dovrà rispondere di tentata estorsione aggravata, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

lavavetri 6 lavavetri 6

 

I fatti risalgono alla mattinata di ieri, sabato 27 agosto, nel quartiere Mercato, a Napoli. Gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti in via Vespucci, all'altezza del semaforo con via Alessandro Volta, in seguito alla segnalazione di un'aggressione ai danni di una automobilista. Una volta arrivati sul posto, i poliziotti sono stati raggiunti da una donna, visibilmente scossa, che ha indicato loro un giovane fermo poco distante e ha raccontato quello che era accaduto pochi minuti prima.

 

lavavetri lavavetri

Ha spiegato che tutto era nato dal rifiuto di pagare: il giovane, approfittando del fatto che l'automobile fosse ferma per il semaforo rosso, aveva lavato il vetro e si era avvicinato al finestrino per chiedere del denaro.

lavavetri 5 lavavetri 5

 

La donna si era rifiutata e a quel punto, ha raccontato ancora la vittima, il giovane si è spostato alle spalle della vettura e con un bastone ha sferrato un colpo sul lunotto posteriore, mandandolo in frantumi. Gli agenti hanno raggiunto il ragazzo, in evidente stato di agitazione, e non senza difficoltà sono riusciti a bloccarlo. Per il 20enne sono scattate le manette; dai successivi accertamenti è emerso che era irregolare sul territorio italiano.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

NON C'E “DOMANI” PER LA MELONI - NON C'E' SOLO IL BUBBONE SU COME DISINNESCARE SALVINI: SA CHE GLI ALLEATI AMERICANI NON VOGLIONO FILORUSSI NEL GOVERNO. FITTIPALDI SVELA IL CASO CROSETTO: L'IRA DELLA DUCETTA PER LA SUA INTERVISTA A "AVVENIRE", E PURE IL FATTO CHE, COME PRESIDENTE DEGLI ARMIERI DELL’AIAD, POSSA PASSARE PER UNA SORTA DI “MARCO CARRAI DELLA MELONI”. CREANDOLE PROBLEMI DI POSSIBILI CONFLITTI D’INTERESSI - ANCORA: IN SENATO LA MAGGIORANZA DEL CENTRODESTRA È DI SOLI 11 SENATORI, E DUNQUE POCHISSIMI DI LORO POTRANNO FARE I MINISTRI O I SOTTOSEGRETARI, PERCHÉ POI IN AULA O NELLE COMMISSIONI IL RISCHIO DI ANDARE SOTTO NELLE VOTAZIONI SAREBBE ALL’ORDINE DEL GIORNO - RISIKO NOMINE: BELLONI, RONZULLI, LA RUSSA, URSO, SINISCALCO, PANETTA....

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“ORA IL COVID È PARAGONABILE ALL'INFLUENZA" - MATTEO BASSETTI: “DUE ANNI FA NON AVEVAMO IN CIRCOLAZIONE UN ANTICORPO. OGGI È CAMBIATO IL GRADO DI PROTEZIONE DELLA COLLETTIVITÀ: IL 100% DELLA POPOLAZIONE È ORMAI PROTETTO, O DALLA VACCINAZIONE, O DALLA MALATTIA OPPURE DA ENTRAMBE LE COSE. DOBBIAMO PROTEGGERE SOLO LE CATEGORIE PIÙ A RISCHIO. SOLO AI FRAGILI E AGLI ANZIANI RACCOMANDATO L'USO DELLA MASCHERINA, SUI TRASPORTI E ANCHE AL SUPERMERCATO” - IO MINISTRO? NON MI HA CHIAMATO. SE LO FARÀ, VEDREMO…”