HAI VOLUTO L'AUTO CONNESSA? TE BECCHI L'HACKER - UN PIRATA INFORMATICO DI 19 ANNI È RIUSCITO A PRENDERE IL CONTROLLO DI 20 TESLA IN 10 PAESI DIVERSI, GRAZIE A UNA FALLA NEL SOFTWARE DI UNA TERZA PARTE - IL RAGAZZO HA SPIEGATO SU TWITTER DI ESSERE RIUSCITO A SBLOCCARE PORTE E FINESTRE, AVVIARE L'AUTO SENZA CHIAVI, DISABILITARE IL SISTEMA DI SICUREZZA E ACCEDERE ALLE TELECAMERE INTERNE PER SPIARE L'AUTISTA...

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione dal Daily Mail

 

tesla tesla

Un hacker di 19 anni sostiene di aver preso il controllo di più di 20 veicoli Tesla in 10 paesi del mondo grazie a una vulnerabilità del software.

 

David Colombo, che vive in Germania, ha condiviso la sua impresa su Twitter, spiegando che la colpa non ricade sull’azienda fondata da Elon Musk, ma sui proprietari delle Tesla.

 

La falla sarebbe in un software di terze parti che permette a Colombo di sbloccare porte e finestre, avviare l’auto senza chiavi e disabilitare i sistemi di sicurezza. Non solo, una volta dentro è in grado di utilizzare le telecamere interne di Tesla e spiare l’autista.

 

David Colombo David Colombo

«Non si tratta di una vulnerabilità dell’infrastruttura di Tesla, ma in effetti è causata dai proprietari di Tesla e da una terza parte» ha spiegato al Daily Mail. «Sono in contatto con il team di sicurezza del prodotto Tesla e con il responsabile della manutenzione di terze parti per coordinare la divulgazione e ricevere notifiche dai proprietari interessati, nonché per una mitigazione della vulnerabilità».

 

Il problema con il software è il modo in cui memorizza le informazioni del proprietario della Tesla necessarie per collegare le auto al programma.

 

Anche se Colombo non ha fornito dettagli, gli utenti su Twitter hanno provato a indovinare il problema. Tyler Corsair: «Questi proprietari hanno utilizzato un progetto open source chiamato Teslamate e quindi lo hanno configurato in modo errato (in parte colpa dello sviluppatore per aver impostato configurazioni predefinite errate) in modo che chiunque potesse accedervi da remoto».

 

Tweet di David Colombo Tweet di David Colombo

Teslamate è un registratore di dati self-hosted e uno strumento di visualizzazione per la tua Tesla. Corsair ha pubblicato diversi aggiornamenti da società di software di terze parti simili, affermando di aver visto gli account Tesla disconnettersi dal servizio, e che tutto ciò era dovuto all'infiltrazione di Colombo nei sistemi.

Tweet di Tyler Corsair Tweet di Tyler Corsair

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

"LA 'DIVERSITÀ' GRILLINA HA RETTO POCHI ANNI: LA PRESUNZIONE NON FA MENO DANNI ALLA POLITICA DELL’IMMORALITA’" – MICHELE SERRA: “BEPPE GRILLO È SOTTO INCHIESTA. È PURO CINISMO COMPIACERSI DEL FALLIMENTO DEI TENTATIVI DI MORALIZZAZIONE. MA È PURA STUPIDITÀ NON LEGGERE, NEL DISFACIMENTO STRUTTURALE DEL GRILLISMO, LA MERITATA SCONFITTA DELL'IMPROVVISAZIONE E DELLA PRESUNZIONE" – LA PARABOLA DI GRILLO: "DALLO SHOW BUSINESS ALLA FANGOSA ROUTINE GIUDIZIARIA, COME UN SOTTOSEGRETARIO O ASSESSORE, DI QUELLI CHE PIGLIAVA PER I FONDELLI AI TEMPI D'ORO"

business

SIAMO UOMINI O GENERALI?  - ORA CHE CALTAGIRONE E DEL VECCHIO (VIA BARDIN) SI SONO SFILATI DAL CDA, È TUTTO PRONTO PER LA BATTAGLIA FINALE SUL LEONE DI TRIESTE: MA CHI SARANNO I SOLDATI DEI DUE SCHIERAMENTI? DA UN LATO CI SARÀ LA LISTA DEL CDA, CHE RICANDIDERÀ DI CERTO DONNET (GALATERI È IN FORSE) - DALL’ALTRA PARTE CI SONO I “PATTISTI”: IN PISTA PER LA PRESIDENZA LA PRESIDENTE DI MPS PATRIZIA GRIECO E SERGIO BALBINOT. PER IL POSSIBILE AD SI FANNO I NOMI DI TERZIARIOL, DE GIORGI E DELL’AMMINISTRATORE DELEGATO DI POSTE DEL FANTE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute