PER INSEGNARE CI VOGLIONO DELLE BOCCE GIGANTI – POLEMICA IN CANADA DOVE UN’INSEGNANTE TRANS SI STA PRESENTANDO IN CLASSE CON DELLE PROTESI AL SENO ESAGERATE CON TANTO DI CAPEZZOLO TURGIDO IN BELLA MOSTRA SOTTO MAGLIETTINE ATTILLATISSIME. GENITORI E STUDENTI SI SONO LAMENTATI BOLLANDOLA COME INAPPROPRIATA, MA LA SCUOLA NON HA INTENZIONE DI FAR NULLA: “SAREBBE ILLEGALE CRITICARE E IMPEDIRLE DI INDOSSARE LE PROTESI…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

DAGONEWS

 

kayla lemieux 1 kayla lemieux 1

Polemica in Canada per un’insegnante trans che si è presentata in classe con delle mega protesi: i genitori hanno sollevato la polemica, alcuni studenti dicono di non sentirsi a proprio agio in classe, ma la scuola difende la prof dicendo che sarebbe illegale criticare e impedirle di indossare le protesi.

 

Kayla Lemieux, un'insegnante di tecnologia alla Oakville Trafalgar High School in Ontario, è stata recentemente fotografata mentre faceva lezione in classe. Nonostante le polemiche la scuola ha fatto sapere che non sarebbe più intervenuta sulla questione e che non avrebbe né interferito con la scelta dell’insegnante né criticato perché sarebbe contrario al Codice dei diritti umani dell'Ontario.

 

kayla lemieux 6 kayla lemieux 6

 

«L'HDSB riconosce il diritto di studenti, personale, genitori/tutori e membri della comunità a un trattamento equo senza discriminazioni basato sull'identità di genere e sull'espressione di genere» si legge in una nota. Ma nonostante tutto genitori e studenti sono divisi sulla questione: alcuni ragazzi dicono di non provare alcun disagio e c’è chi, invece, pensa sia troppo. Un gruppo di genitori ha reso noto che si riunirà per chiedere che si faccia qualcosa per l'abbigliamento di Lemieux.

kayla lemieux 5 kayla lemieux 5 kayla lemieux 4 kayla lemieux 4

 

kayla lemieux 3 kayla lemieux 3 kayla lemieux 2 kayla lemieux 2

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

NON C'E “DOMANI” PER LA MELONI - NON C'E' SOLO IL BUBBONE SU COME DISINNESCARE SALVINI: SA CHE GLI ALLEATI AMERICANI NON VOGLIONO FILORUSSI NEL GOVERNO. FITTIPALDI SVELA IL CASO CROSETTO: L'IRA DELLA DUCETTA PER LA SUA INTERVISTA A "AVVENIRE", E PURE IL FATTO CHE, COME PRESIDENTE DEGLI ARMIERI DELL’AIAD, POSSA PASSARE PER UNA SORTA DI “MARCO CARRAI DELLA MELONI”. CREANDOLE PROBLEMI DI POSSIBILI CONFLITTI D’INTERESSI - ANCORA: IN SENATO LA MAGGIORANZA DEL CENTRODESTRA È DI SOLI 11 SENATORI, E DUNQUE POCHISSIMI DI LORO POTRANNO FARE I MINISTRI O I SOTTOSEGRETARI, PERCHÉ POI IN AULA O NELLE COMMISSIONI IL RISCHIO DI ANDARE SOTTO NELLE VOTAZIONI SAREBBE ALL’ORDINE DEL GIORNO - RISIKO NOMINE: BELLONI, RONZULLI, LA RUSSA, URSO, SINISCALCO, PANETTA....

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“ORA IL COVID È PARAGONABILE ALL'INFLUENZA" - MATTEO BASSETTI: “DUE ANNI FA NON AVEVAMO IN CIRCOLAZIONE UN ANTICORPO. OGGI È CAMBIATO IL GRADO DI PROTEZIONE DELLA COLLETTIVITÀ: IL 100% DELLA POPOLAZIONE È ORMAI PROTETTO, O DALLA VACCINAZIONE, O DALLA MALATTIA OPPURE DA ENTRAMBE LE COSE. DOBBIAMO PROTEGGERE SOLO LE CATEGORIE PIÙ A RISCHIO. SOLO AI FRAGILI E AGLI ANZIANI RACCOMANDATO L'USO DELLA MASCHERINA, SUI TRASPORTI E ANCHE AL SUPERMERCATO” - IO MINISTRO? NON MI HA CHIAMATO. SE LO FARÀ, VEDREMO…”