“UN EGOISTA CHE TRASCURA I FIGLI” - L’ENNESIMA BATOSTA A GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA, SPENNATO DALL’EX FIDANZATA BIELORUSSA, LA DÀ L’EX MOGLIE: “I SUOI FIGLI NON VIENE A TROVARLI DAL 2020. IL PUNTO DI ROTTURA DEFINITIVO CON LUI È ARRIVATO DURANTE UNA VACANZA IN GRECIA. DA LÌ LUI INVIAVA FIORI A UNA CERTA NATALIE DEL MICHIGAN. L'HO SORPRESO, HO MINACCIATO DI TORNARMENE A CASA MA LUI HA CONTINUATO COME SE NULLA FOSSE. L'HO SORPRESO NEL MIO BAGNO A FARSI SELFIE PER POI SPEDIRLI ALL'AMANTE…”

-

Condividi questo articolo


Ilaria Sacchettoni per il “Corriere della Sera – ed. Roma”

 

CHRISTINE BONANNO CHRISTINE BONANNO

«Giacomo is so selfish» scandisce dalla Pennsylvania Christine Bonanno, cercando aggettivi appropriati: egoista. Il suo ex marito, il principe Giacomo, fascino italiano, cognome aristocratico (Bonanno di Linguaglossa: casata di origine siciliana), portafogli di peso, è appena venuto fuori da una tormentata liason con una bielorussa di 16 anni più giovane, Tanya Yashenko.

 

Soccorso da una psichiatra risoluta (Rosalba Trabalzini) e da un gip tempestivo (Corrado Cappiello) che ha emesso un provvedimento restrittivo nei confronti della donna, accusata di circonvenzione di incapace, il principe punta a lasciarsi alle spalle la deprimente esperienza.

 

TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA

E intanto confida nella giustizia per riavere, se non il tempo perduto, almeno i soldi. Cifre a sei zeri bonificate all'epoca a cuor leggero. Restano, a perenne monito di tanta confusione emotiva, le chat di reciproco risentimento: «Sei tirchio» lamenta lei. «Tieni tutto e facciamola finita» replica lui.

 

«Egoista», dunque. C'entra la gelosia, Christine?

«Non sono gelosa. C'entrano i suoi figli di 9 e 11 anni. Giacomo non viene a trovarli dal 2020. Mai visto da allora. Era prima della pandemia. Non capisce che sta rovinando la loro infanzia?».

 

Ha a che vedere con la vostra separazione?

TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA

«Io non conosco le sue motivazioni profonde, ma i fatti sì. Per mesi li ignora poi ci sono settimane in cui li chiama regolarmente. I bambini non possono che sentirsi confusi, avviliti. Questo non è un comportamento adulto».

 

Un passo indietro. Voleva bene a Giacomo?

«Certo che sì. Poi sono accadute cose...».

TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA

 

Quanto è durato il vostro matrimonio?

«Quattro anni circa».

 

Quando e come ha rotto con lui?

«Il punto di rottura definitivo è stato durante una vacanza in Grecia».

 

TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA

Meta galeotta. Anche con Tanya...

«Non mi interessa. La Grecia, dicevamo. Da lì lui inviava fiori a una certa Natalie del Michigan. L'ho sorpreso. Ho minacciato di tornarmene a casa, ma ha continuato come se nulla fosse. L'ho sorpreso nel mio bagno a farsi selfie per poi spedirli all'amante».

 

Il suo ex marito sembra la vittima ideale del fascino femminile. Ora ha una nuova compagna pare...

«È un suo diritto. Ho un nuovo compagno anche io. Ma perché tagliar fuori i suoi figli?».

 

C'è un accordo tra voi per il mantenimento?

TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA

«Personalmente non ricevo alcun sussidio, solo un piccolo contributo per i bambini. Ho sentito parlare di soldi e gioielli regalati ( alla Yashenko, ndr) ma dove sono questi soldi? A mio giudizio non ci sono più».

 

Lei è chef, ma al momento non lavora. Come vive?

«Tra mille difficoltà. Ma ripeto, non sono preoccupata per me, sono in ansia per loro, i ragazzi. Giacomo non capisce i problemi. È egoista. Qui siamo soliti dire "selfish not harmful"».

 

TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA

Possiamo tradurre liberamente «egoista non cattivo». Lei ha un avvocato?

«Non esattamente. Gli avvocati costano. C'è una persona che segue la mia pratica in Italia». (Da poco Christine ha ricevuto il parere favorevole della Corte d'Appello di Roma al riconoscimento della separazione avvenuta negli Usa: «Sussistono - scrive la presidente Anna Maria Pagliari - tutte le condizioni di riconoscibilità del provvedimento straniero giacché sussisteva la giurisdizione del giudice americano»).

 

L'ultima volta che lo ha sentito?

«Pochi giorni fa e di nuovo ha eluso la mia domanda su quando verrà».

TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA TANYA YASHENKO E GIACOMO BONANNO DI LINGUAGLOSSA

 

Condividi questo articolo

media e tv

CARTA STRACCIATISSIMA – ANCHE GIUGNO È STATO IL SOLITO BAGNO DI SANGUE PER I QUOTIDIANI ITALIANI: SI È DILEGUATO UN ALTRO DIECI PER CENTO DEL MERCATO - “BLITZQUOTIDIANO”: “SE CONTINUA COSÌ, A COLPI DI 100 MILA COPIE PERSE OGNI ANNO, NEL GIRO DI UNA DOZZINA D’ANNI NON CI SARÀ PIÙ UNA COPIA DI CARTA IN CIRCOLAZIONE. CHE FINE FARÀ LA PIÙ O MENO LIBERA MA ABBASTANZA VARIEGATA INFORMAZIONE PROFESSIONALE NELLA NOSTRA CARA ITALIA? RESTERANNO LE VARIE “BESTIE” E I SOCIAL NETWORK, ROBA BUONA PER GLI ZOMBIE DI BEPPE GRILLO”

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute