“I GIOVANISSIMI FANNO TROPPO USO DI VIAGRA” - LA SESSUOLOGA ROSA MARIA SPINA: “L’ITALIA È IL SECONDO PAESE IN EUROPA PER CONSUMO DI VIAGRA E DI FARMACI CONTRO LA DISFUNZIONE ERETTILE, SECONDA SOLO ALLA GRAN BRETAGNA. E’ IN AUMENTO L’ANSIA DA PRESTAZIONE TRA I RAGAZZI, COLPA DEL PORNO E DEGLI STANDARD SESSUALI SEMPRE PIÙ ALTI…” 

-

Condividi questo articolo

Da www.radiocusanocampus.it

 

viagra viagra

Giovanissimi e viagra. C’è qualcosa che non va. Ne ha parlato stamattina la sessuologa Rosa Maria Spina. Ecco cosa ha detto ai microfoni di ECG su Radio Cusano Campus. Contattata al telefono da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

 

VIAGRA E MILLENNIALS

“Purtroppo questo è un fenomeno reale. In linea generale l’Italia è il secondo Paese in Europa per consumo di viagra e di farmaci contro la disfunzione erettile, seconda solo alla Gran Bretagna. Questo già ci dice quanto effettivamente i dati possano essere allarmanti. Sui giovanissimi non abbiamo dati numerici precisi perché c’è un mercato nascosto, che passa tramite l’acquisto online. Però è un fenomeno allarmante e in crescita per una serie di ragioni”.

 

LE CAUSE

molti uomini soffrono di disfunzione erettile molti uomini soffrono di disfunzione erettile

“E’ in aumento l’ansia da prestazione tra i ragazzi e tra i giovanissimi. Quindi quando un ragazzo molto giovane si trova ad avere delle difficoltà e non ha gli strumenti per affrontarle pensa che il metodo migliore sia quello di ricorrere all’aiutino farmacologico. E poi c’è un altro problema: abbiamo degli standard sessuali sempre più alti.

 

Questo dipende dalla pornografia, che mette in circolo un’idea di sessualità che non è realistica ma che tra i giovani che accedono facilmente a certi filmati si fa strada come se fosse veritiera. I giovani cercano di imitare il più possibile la pornografia, per farcela cedono all’idea dell’aiuto farmacologico”.

pillole viagra pillole viagra

 

PROBLEMA DROGHE

“E poi, anche tra i ragazzini, c’è chi prova il viagra semplicemente per curiosità. C’è poi da tenere a mente la questione droghe: molti ragazzi abusano di sostanze che causano dei problemi all’erezione e poi devono usare il viagra per cercare di rimediare. Il viagra non causa una dipendenza come le droghe tradizionali, non si va in crisi d’astinenza, non genera mancanze psicologiche e fisiche come accade con altre droghe, ma se ci si abitua ad avere delle prestazioni di un certo tipo, poi si avrà bisogno sempre di utilizzare il farmaco altrimenti le prestazioni non saranno più adeguate alle mie aspettative”.

disfunzione erettile 2 disfunzione erettile 2 disfunzione erettile disfunzione erettile

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

IL PIANO DI MACRON, SANCHEZ, CONTE, ETC.: EUROBOND CON LA GARANZIA DELL'EUROPA FINALIZZATI SOLO ALL’EMERGENZA DEL CORONAVIRUS CON UNA COMMISSIONE CHE VERIFICHERÀ L’UTILIZZO DEI FONDI DEI VARI PAESI - LA SITUAZIONE È NELLE MANI DI TRE TEDESCHI (HOYER, URSULA E REGLING) DA UNA PARTE, DALL’ALTRA IL PRESIDENTE DELLA BCE CHRISTINE LAGARDE CON FABIO PANETTA CHE LA CONTROLLA (A LUI SI DEVE IL CAMBIO DI ROTTA DELLA FRANCESE), PIÙ DAVID SASSOLI - IL PROSSIMO PASSO DI CONTE: LO STATO GARANTIRA' I PRESTITI DELLE BANCHE ALLE IMPRESE - SI STA STUDIANDO L'ALLENTAMENTO DEL LOCKDOWN: SECONDO GLI ESPERTI IL 16 APRILE DOVREBBE FERMARSI L’ECATOMBE E DAL 18 SI POTREBBE PARTIRE CON UNA CAUTA RIAPERTURA

 

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute