MOTORI A MOLLO - IN FLORIDA, UN BOEING 737 FINISCE SU UN FIUME - IL VELIVOLO, UN JET CHARTER PRIVATO PROVENIENTE DA CUBA, CON A BORDO SIA MILITARI CHE CIVILI LEGATI ALLE FORZE ARMATE, STAVA CERCANDO DI ATTERRARE DURATE UNA TEMPESTA CON FORTI PIOGGE E VENTO - E' RIMBALZATO A TERRA E POI E' FINITO IN ACQUA - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Da www.corriere.it

 

Un Boeing 737 della Miami Air International è finito fuori pista a Jacksonville, in Florida. Il velivolo, un jet charter privato proveniente da Guantanamo, Cuba, con a bordo sia militari sia civili connessi in qualche modo alle forze armate, stava cercando di atterrare durate una tempesta con forti piogge e vento ed è scivolato nel fiume limitrofo, il St. Johns River. La dinamica esatta dell’incidente non è ancora chiara.

 

FLORIDA - UN BOEING FINISCE IN UN FIUME FLORIDA - UN BOEING FINISCE IN UN FIUME

«L’aereo ha letteralmente colpito il terreno e ha rimbalzato, era chiaro che il pilota aveva perso il controllo. Poi si è sollevato a destra, a sinistra e ha rimbalzato di nuovo. È stato spaventoso», ha raccontato alla Cnn un passeggero, l’avvocato Cheryl Bormann. «Eravamo in acqua. Non capivamo dove, se fosse un fiume o l’oceano, e stava continuando a piovere. C’erano tuoni e lampi. Alla fine qualcuno è arrivato e ha gonfiato una scialuppa di salvataggio», ha aggiunto.

 

Le 143 persone a bordo, fra passeggeri ed equipaggio, sono tutte vive, come ha comunicato l’ufficio dello sceriffo di Jacksonville, sottolineando che il velivolo non è finito sott’acqua (come si vede nella foto). L’incidente è avvenuto intorno alle 21.43 locali, le 3.43 di sabato mattina italiana. Il volo era partito con quattro ore di ritardo. I vigili del fuoco si sono recati subito sul posto per soccorrere i passeggeri ed evitare la dispersione di un eccesso di carburante nel fiume. Ventuno persone sono state portate in ospedale con ferite non gravi.

 

Condividi questo articolo

media e tv

A LUME DI CANDELA - GIORGIA MELONI HA CHIESTO A FUORTES DI RIEQUILIBRARE LA RAI E NUOVI INNESTI: PER IL RUOLO DI DIRETTORE GENERALE CIRCOLA IL NOME DI ROBERTO SERGIO - ARRIVA LA SERIE TV CON LA FAMIGLIA CARRISI - ILARIA D'AMICO HA CONTRATTO BIENNALE BLINDATO CON LA RAI - MORGAN E ASIA ARGENTO INSIEME IN TV - PAURA A MATTINO 5: INCENDIO DIETRO LE QUINTE - TOMMASO ZORZI NON HA PIU’ IL TOCCO MAGICO: FA FLOP SU DISCOVERY CON DUE PROGRAMMI CANCELLATI E UN ALTRO A RISCHIO - SONIA GREY SI INTERROGA SU INSTAGRAM: DAL SEXTING ALLE DIMENSIONI DEL PENE - CONTINUA A SLITTARE IL PROGRAMMA “NON SONO UNA SIGNORA”, IL DRAG SHOW CONDOTTO DA ALBA PARIETTI DESTINATO AL PRIME TIME DI RAI2. PERCHE'?  

politica

business

cronache

sport

DOPO AVER SCASSATO IL BILANCIO DELLA JUVE, CR7 PUO’ DARE LA MAZZATA DEFINITIVA A AGNELLI - RONALDO È PRONTO A PRESENTARE LA “CARTA SEGRETA” IN PROCURA. IL PORTOGHESE È STATO RICONOSCIUTO DAI SINDACI COME “CREDITORE” DI 20 MILIONI DI EURO. LA SUA RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI È STATA RESPINTA PERCHÉ "GENERICA". MA PER GLI INQUIRENTI LUI HA IL DOCUMENTO – LA SOCIETA’ DI REVISIONE DELOITTE: "NEI BILANCI MANCANO I DEBITI" – I RISCHI DI “SANZIONI, ESCLUSIONE O LIMITAZIONE ALL'ACCESSO ALLE COMPETIZIONI” PER LE CONTROVERSIE CON LA UEFA…

cafonal

viaggi

salute

“ENTRO FINE ANNO AVREMO 10 MILIONI DI ITALIANI A LETTO CON L'INFLUENZA” - IL VIROLOGO FABRIZIO PREGLIASCO: “NEGLI ULTIMI ANNI DI VIRUS NE È CIRCOLATO POCO PER VIA DI MASCHERINE E DISTANZIAMENTO E PER QUESTO ABBIAMO UNA QUOTA MAGGIORE DI POPOLAZIONE PREDISPOSTA AL CONTAGIO - GLI ANTIBIOTICI NON VANNO MAI PRESI, NEMMENO A SCOPO PROTETTIVO PER I PIÙ ANZIANI, COME QUALCHE VOLTA ERRONEAMENTE SENTO DIRE. UNICA ECCEZIONE LA FANNO LE PERSONE CHE SOFFRONO DI BRONCHITE CRONICA O NEL CASO CI SIA UNA CONTEMPORANEA INFEZIONE BATTERICA. È SCONSIGLIATO FARE DA SÉ..."