NON ANDREMO IN FUMO - DOPO AVERLE A LUNGO COMBATTUTE, LE MAJOR DEL TABACCO SI STANNO LANCIANDO NEL MERCATO DELLE SIGARETTE ELETTRONICHE - I PICCOLI PRODUTTORI DI ECIG TEMONO DI ESSERE SCIPPATI DEL GIOCATTOLINO

Gli inglesi di Imperial, sono ormai pronti a lanciare in Italia Jai, una sigaretta elettronica che, oltre a pagare serenamente le tasse, sembrerebbe fare da apripista alle altre big e spostare la sfida tra i giganti del tabacco sul campo del fumo 2.0…

Condividi questo articolo

Dagoreport

SIGARETTA SIGARETTA

 

I venditori di fumo (elettronico) sono incazzati neri. Dopo l’entrata in vigore del decreto fiscale che ha aumentato le tasse sulle sigarette (convenzionali e 2.0) una vera e propria bufera di tweet si è abbattuta su una tassazione che, seppure scontata rispetto al le sigarette tradizionali, gli svapatori ritengono di fatto insostenibile.


L’ira funesta sul web non ha risparmiato nessuno, ma mentre gli irriducibili da tastiera  continuavano a rivolgere instancabili appelli in nome della libertà al governo, alle tv di mezzo mondo, passando per gli evergreen Fiorello e Celentano, le multinazionali del tabacco sono scese in campo quasi in silenzio: attratte probabilmente proprio dalla tassazione agevolata.

 

SIGARETTA ELETTRONICA SIGARETTA ELETTRONICA

E così, gli inglesi di Imperial, sono ormai pronti a lanciare in Italia Jai, una sigaretta elettronica che, oltre a pagare serenamente le tasse, sembrerebbe fare da apripista alle altre big e spostare la sfida tra i giganti del tabacco sul campo del fumo 2.0.
In Anafe (l’associazione di categoria che raggruppa i produttori e i distributori delle sigarette elettroniche) volano già gli stracci: chi ha tradito i piccoli? Ma soprattutto, chi venderà le sigarette del futuro? I giovani imprenditori del fumo elettronico o gli “esperti” tabaccai?

PROSPETTIVE BUSINESS SIGARETTA ELETTRONICA PROSPETTIVE BUSINESS SIGARETTA ELETTRONICA

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute