OPRAH GOES TO WASHINGTON! - IL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA, GAVIN NEWSOM, SAREBBE INTENZIONATO A SOSTITUIRE LA SENATRICE DEM DIANNE FEINSTEIN CON OPRAH WINFREY - FEINSTEIN, POTREBBE LASCIARE IL SUO POSTO PRIMA DELLA SCADENZA DEL SUO MANDATO A CAUSA DI ALCUNI PROBLEMI DI SALUTE, CHE L'HANNO COSTRETTA AD ASSENTARSI PER MESI DAL SENATO…

-

Condividi questo articolo


oprah winfrey oprah winfrey

(ANSA) - Oprah Winfrey, la regina del piccolo schermo, potrebbe sostituire Dianne Feinstein in Senato qualora la senatrice democratica decidesse di dimettersi prima delle elezioni del 2024.

 

Lo riportano i media americani, secondo i quali Winfrey è uno dei nomi che il governatore della California sta valutando. Gavin Newsom sarà chiamato a scegliere chi sostituirà Feinstein qualora lasciasse prima della scadenza del suo mandato, come chiesto da molti democratici. Lo stato di salute di Feinstein, assente per mesi dal Senato, agita da tempo i liberal che ne chiedono, dietro le quinte, le dimissioni.

oprah winfrey 1 oprah winfrey 1 oprah winfrey 2 oprah winfrey 2 oprah winfrey oprah winfrey oprah winfrey 3 oprah winfrey 3 oprah winfrey 4 oprah winfrey 4 oprah winfrey oprah winfrey

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO