ORRORE INDIANO E QUOTIDIANO – UNA BIMBA DI 6 ANNI È STATA STUPRATA E UCCISA NEL SUO VILLAGGIO DOPO ESSERE STATA RAPITA DA UN ADOLESCENTE: LA PICCOLA ERA USCITA DA CASA PER PARTECIPARE A UNA FESTA DI PAESE PRIMA DI SPARIRE – IL RAGAZZINO, SOTTO EFFETTO DELL’ALCOL, HA MASSACRATO IL CORPO E L’HA ABBANDONATO IN UN CAMPO…

-

Condividi questo articolo

Antonio Palma per "www.fanpage.it"

 

India proteste anti stupro afp India proteste anti stupro afp

Era uscita di casa per partecipare ai festeggiamenti di piazza nel suo paese durante i quali avrebbe dovuto anche ballare e cantare in gruppo con altre piccole, ma la bimba di appena 6 anni non è mai più tornata indietro: è stata rapita, stuprata e infine uccisa da una ragazzino adolescente.

 

È l'ennesima brutale storia di abusi che arriva dall'India, dove la piccola vittima è stata trovata cadavere in un campo abbandonato nel villaggio di Turkapally, nel'hinterland di Hyderabad, il capoluogo dello stato meridionale di Telangana.

STUPRO INDIA STUPRO INDIA

 

Dopo averla persa di vista, parenti a amici avevano anche avviato una ricerca nella zona che però si era conclusa senza esito e aveva portato i genitori a sporgere denuncia.

 

Le successive ricerche da parte delle forze dell'ordine purtroppo invece si sono concluse tragicamente col ritrovamento del corpicino martoriato.

 

india stupro india stupro

In poco tempo al polizia è risalita a un adolescente che qualcuno aveva visto con la bimba poco prima della sua sparizione. Il ragazzo, sotto effetto di alcol, l'avrebbe avvicinata e rapita nel primo pomeriggio portandola lontano, poi l'avrebbe violentata e infine uccisa a colpi di arma da fuoco prima di accanirsi sul cadavere.

 

una bambina indiana ad una manifestazione anti stupro una bambina indiana ad una manifestazione anti stupro

Il corpo mutilato della minore è stato ritrovato abbandonato nei cespugli. Il ragazzo nativo del distretto del Champaran Occidentale, nello statao federato del  Bihar, quindi è stato arrestato e portato in carcere.

STUPRO DI GRUPPO STUPRO DI GRUPPO

 

india india proteste stupro india india proteste stupro

 

violenza sessuale minori stupro violenza sessuale minori stupro

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

COME CI HA FREGATO MARCHIONNE – RICCARDO RUGGERI ALZA IL SIPARIO SUGLI ULTIMI ANNI DEL GRUPPO FIAT, QUELLI DELLA GESTIONE MARCHIONNE E DELL’OPERAZIONE CHRYSLER: “DETROIT È RIMASTA UNA DELLE CAPITALI DELL’AUTO MONDIALE, TORINO È DIVENTATA CITTÀ DELLA CULTURA. L’ITALIA NON HA PIÙ UN’INDUSTRIA DELL’AUTO, È COME LA SPAGNA” – LE MAGIE DI “MARPIONNE”, CON I FINTI PIANI INDUSTRIALI E LE “FAKE TRUTH”, E IL CAMBIO DI STRATEGIA INIZIATO CON IL TENTATO ACCORDO CON RENAULT

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute