LA PEGGIO EMILIA - È STATO RITROVATO IN UN POZZO IL CADAVERE DI GIUSEPPE PEDRAZZINI, IL PENSIONATO 77ENNE SCOMPARSO DA QUALCHE TEMPO A TOANO, IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA - COSA È SUCCESSO? I CARABINIERI HANNO FORTI SOSPETTI SU TRE FAMILIARI: FIGLIA, GENERO E MOGLIE SONO STATI PORTATI IN CASERMA PER ESSERE SENTITI…

- -

 

-

Condividi questo articolo


giuseppe pedrazzini giuseppe pedrazzini

Da www.leggo.it 

 

Intorno alle 7, al termine di operazioni durate tutta la notte, i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Reggio Emilia e i carabinieri della compagnia di Castelnovo Monti, con il supporto dei vigili del fuoco dei comandi di Reggio Emilia e Castelnovo Monti, hanno recuperato il corpo all'interno del pozzo, nelle vicinanze dell'abitazione dove lo scomparso viveva con la famiglia.

 

Il cadavere stato riconosciuto dalla moglie. Al momento i familiari e i congiunti conviventi si trovano al comando compagnia carabinieri di Castelnovo Monti dove sono in corso gli accertamenti. Sul posto si trova anche il Pm di turno della Procura reggiana che coordina le attività.

ritrovamento cadavere di giuseppe pedrazzini ritrovamento cadavere di giuseppe pedrazzini

 

Giuseppe Pedrazzini, sospetti su tre familiari

Ci sono sospetti su tre persone in relazione alla scomparsa e alla morte di Giuseppe Pedrazzini, 77enne il cui cadavere è stato recuperato nella notte in un pozzo vicino alla casa dove il pensionato viveva a Toano, in provincia di Reggio Emilia. Si tratta della figlia, del genero e della moglie.

 

ritrovamento cadavere di giuseppe pedrazzini ritrovamento cadavere di giuseppe pedrazzini

I primi due, interrogati nelle scorse ore, assistiti dall'avvocato Ernesto D'Andrea, non avrebbero finora risposto alle domande degli inquirenti. Tutti e tre si trovano in caserma per essere sentiti, dopo il recupero del corpo. Proseguono le indagini di Procura e carabinieri per accertare cause della morte ed eventuali responsabilità.

ritrovamento cadavere di giuseppe pedrazzini ritrovamento cadavere di giuseppe pedrazzini

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

ZAN! ZAN! SANNA MARIN NON SOLO COME RISORSA ORMONALE – L’ARRAPAMENTO ITALICO PER LA FASCINOSA PREMIER FINLANDESE HA COLPITO CONCITA DE GREGORIO (LA GUARDIANA DEL PRETORIO): ‘’QUI LE DONNE DI 37 ANNI LE USIAMO AL MASSIMO COME CANDIDATE DI BANDIERA DA USARE PER MOSTRARE CHE LE ABBIAMO MESSE IN ROSA, POI SCOMPAIONO E COMINCIANO A GIOCARE I MASCHI” – E POI NOTA CHE “SANNA È CRESCIUTA CON DUE MADRI (LA SUA BIOLOGICA, LA NUOVA COMPAGNA DI LEI) E HA PER QUESTO PROVATO, DICE, "UN SENSO DI INVISIBILITÀ" PERCHÉ "DELLE FAMIGLIE ARCOBALENO NON SI PARLAVA". PENSATE, NEPPURE IN FINLANDIA…”

business

SIAMO ALLE SOLITE: I TEDESCHI BLOCCANO L’INTESA SUI DAZI AL PETROLIO RUSSO! - IL GOVERNO DI BERLINO È SCETTICO (EUFEMISMO) RISPETTO ALLA PROPOSTA AMERICANA, PORTATA DAL SEGRETARIO AL TESORO USA, JANET YELLEN, AL G7 DEI MINISTRI DELLE FINENZE - È STATA LA STESSA YELLEN AD AMMETTERE: “NON È EMERSA UNA STRATEGIA CHIARA SUI DAZI” - LO STALLO CONTINUA ANCHE IN EUROPA, CON L’UNGHERIA CHE SI OPPONE AL SESTO ROUND DI SANZIONI CHE COLPIREBBERO IL GREGGIO (E SCHOLZ NON È COSÌ DISPIACIUTO)

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute