UNA POLTRONA PER DUE – MARITO E MOGLIE SI DIVIDERANNO IL POSTO DI AMBASCIATORE TEDESCO A LUBIANA: NATHALIE KAUTHER E ADRIAN POLLMANN, GENITORI DI TRE FIGLI E IDENTICO LIVELLO DI CARRIERA, SARANNO “CO-AMBASCIATORI” A TURNO PER BILANCIARE I RUOLI AL LAVORO E IN FAMIGLIA: “VOGLIAMO PASSARE PIÙ TEMPO COI NOSTRI FIGLI” – I CONIUGI HANNO DECISO DI DIVIDERE IL MANDATO DI QUATTRO ANNI IN SEI CICLI: “ABBIAMO IDEE SIMILI SU QUASI TUTTO. INIZIA LUI, MA SOLO PER RAGIONI DI BUROCRAZIA…”

-

Condividi questo articolo

Irene Soave per il "Corriere della Sera"

 

nathalie kauther e adrian pollmann 6 nathalie kauther e adrian pollmann 6

Saranno «co-ambasciatori», a turni di otto mesi ciascuno, «per bilanciare i ruoli al lavoro e in famiglia»: i tedeschi Nathalie Kauther e Adrian Pollmann, marito e moglie, genitori di tre figli e identico livello di carriera, hanno dato ieri le lettere di credenziali al presidente sloveno Borut Pahor, e ora dirigono l'ambasciata tedesca a Lubiana.

 

nathalie kauther e adrian pollmann 1 nathalie kauther e adrian pollmann 1

L'idea - loro, e accolta «bene» dal ministro degli Esteri Heiko Maas - ha un solo precedente, una coppia svizzera inviata nel 2009 in Thailandia; Kauther e Pollmann avevano già diviso il ruolo di «vice-ambasciatore» a Sarajevo, ma ottenere questo posto ha richiesto, racconta Pollmann, «un bel po' di lobbying».

 

nathalie kauther e adrian pollmann 4 nathalie kauther e adrian pollmann 4

La motivazione principale: «Entrambi vogliamo passare più tempo coi nostri figli, e comunque è necessario. Hanno 10, 8 e 7 anni». Il ministero degli Esteri è un ambiente «spesso conservatore», e «non sempre siamo riusciti a ottenere il job sharing , che da sempre chiediamo.

 

nathalie kauther e adrian pollmann 5 nathalie kauther e adrian pollmann 5

Ma il ministro Maas è molto aperto». Kauther e Pollmann potrebbero fare scuola: «Dei dipendenti del ministero», ha spiegato lei al quotidiano Tagesschau , «l'11% è sposato a un collega». Il mandato è di quattro anni: i coniugi hanno pensato di dividerli in sei cicli «e non in due bienni: del resto abbiamo idee simili su quasi tutto». Chi comincia? Lui. «Ma è solo», giurano, «per ragioni di burocrazia».

nathalie kauther e adrian pollmann 3 nathalie kauther e adrian pollmann 3 nathalie kauther e adrian pollmann 2 nathalie kauther e adrian pollmann 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

“CONTE? IO SONO UN SOSTENITORE DELL’ATTUALE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. NON NE VEDO DI MIGLIORI ALL'ORIZZONTE E QUINDI TUTTO SOMMATO….” - D’ALEMA SCATENATO AL PREMIO COLALUCCI – "IL CASO DIAWARA? QUI SIAMO OLTRE QUELLO CHE È ACCETTABILE. IL RESPONSABILE NE RISPONDA A SOCIETÀ E TIFOSI - DZEKO? SE A VERONA AVESSE GIOCATO, ALMENO SUL CAMPO AVREMMO VINTO" - GRAVINA: “IN OCCASIONE DI ITALIA-OLANDA A BERGAMO VORREMMO APRIRE OLTRE I MILLE SPETTATORI CONSENTITI” - I PREMIATI: FOTO

viaggi

salute