"NON SOPPORTO PIÙ MIA MOGLIE E SONO VENUTO AL MARE PER RILASSARMI" –  UN UOMO DI GALATINA VIOLA LA QUARANTENA E VIENE FERMATO SUL LUNGOMARE DAI CARABINIERI: IN EVIDENTE CRISI DI CONVIVENZA CASALINGA FORZATA PER LA PANDEMIA DI CORONAVIRUS, IL MARITO IN FUGA CONFESSA AGLI AGENTI CHE…

-

Condividi questo articolo

Da "www.leggo.it"

 

controlli al tempo del coronavirus controlli al tempo del coronavirus

Si trovano le scuse più singolari per giustificare le uscite nonostante le disposizioni del Decreto. "Non sopporto più mia moglie e sono venuto al mare per rilassarmi", la scusa che trovato un uomo di Galatina in Puglia fermato a Lido Conchiglie dai carabinieri, in evidente crisi di convivenza casalinga forzata causa quarantena per la pandemia di coronavirus.

 

controlli delle forze dell'ordine 1 controlli delle forze dell'ordine 1

In totale sono 105 le persone denunciate dai carabinieri del Comando provinciale di Lecce durante i controlli effettuati nel capoluogo e in provincia ieri (ma per la compagnia di Tricase il bilancio si riferisce al 20 marzo) perché non hanno rispettato il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri che limita la possibilità di uscire per strada ed emanato nel tentativo di arginare la diffusione del Covid-19. Tutte circolavano in assenza di una valida motivazione dettata da stato di necessità. In tutto sono oltre 480 le persone controllate.

controlli delle forze dell'ordine 2 controlli delle forze dell'ordine 2

 

Inoltre, a Corsano, i militari hanno eseguito un provvedimento di sospensione per 30 giorni di una attività commerciale emesso dalla Prefettura di Lecce a carico di un ristorante per mancato rispetto dell'orario di chiusura.

controlli delle forze dell'ordine controlli delle forze dell'ordine controlli sanitari al mercato di wuhan controlli sanitari al mercato di wuhan controlli delle forze dell'ordine 6 controlli delle forze dell'ordine 6

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

IL PIANO DI MACRON, SANCHEZ, CONTE, ETC.: EUROBOND CON LA GARANZIA DELL'EUROPA FINALIZZATI SOLO ALL’EMERGENZA DEL CORONAVIRUS CON UNA COMMISSIONE CHE VERIFICHERÀ L’UTILIZZO DEI FONDI DEI VARI PAESI - LA SITUAZIONE È NELLE MANI DI TRE TEDESCHI (HOYER, URSULA E REGLING) DA UNA PARTE, DALL’ALTRA IL PRESIDENTE DELLA BCE CHRISTINE LAGARDE CON FABIO PANETTA CHE LA CONTROLLA (A LUI SI DEVE IL CAMBIO DI ROTTA DELLA FRANCESE), PIÙ DAVID SASSOLI - IL PROSSIMO PASSO DI CONTE: LO STATO GARANTIRA' I PRESTITI DELLE BANCHE ALLE IMPRESE - SI STA STUDIANDO L'ALLENTAMENTO DEL LOCKDOWN: SECONDO GLI ESPERTI IL 16 APRILE DOVREBBE FERMARSI L’ECATOMBE E DAL 18 SI POTREBBE PARTIRE CON UNA CAUTA RIAPERTURA

 

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute