L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI ERNESTO (SANITÀ) – PROFILATTICI E MANETTE DI PELUCHE IN CASSAFORTE: I CASAMONICA AVEVANO TRASFORMATO LA SUA CASA IN UN LOFT PER FESTINI - DOPO 11 ANNI ERNESTO SANITÀ È RIENTRATO NELLA CASA CHE IL CLAN GLI AVEVA ESTORTO PER I DEBITI DI DROGA DEL FIGLIO, MORTO MISTERIOSAMENTE – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Da www.ilmesssaggero.it

 

ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 9 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 9

Buttato fuori a calci dalla sua stessa casa, con un figlio morto misteriosamente, e costretto a vagabondare per undici anni dopo che i Casamonica si erano presi con la violenza il suo appartamento e lo avevano trasformato in un privè, luogo dei festini del boss Guerino.

 

Ma di fronte alla tenacia del 74enne Ernesto Sanità, ora anche il potente clan di Roma ha dovuto cedere: l'anziano oggi è rientrato nella sua abitazione, un alloggio popolare, dopo aver vinto una battaglia che non ha mai smesso di combattere.

 

ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 23 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 23

«Una vittoria della legalità», dice il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Ora tutti parlano di lui nel quartiere di Pietralata a Roma, ma undici anni fa Ernesto era da solo di fronte all'arroganza di Giuseppe Casamonica, che dopo avergli infilato una pistola in bocca - racconta - «mi ricordava che avrebbe potuto uccidermi in qualsiasi momento mimando il gesto di uno sgozzamento».

 

I Casamonica entrarono nella sua casa, di edilizia popolare e della quale Ernesto era legittimo assegnatario, quando nel 2007 il figlio adottivo di Sanità scappò per un debito di droga di 200mila euro.

 

ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 21 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 21

Il giovane, quasi 30enne, era diventato un pusher al servizio del clan, ma a causa dei suoi debiti arrivò la ritorsione sul padre Ernesto e i Casamonica si appropriarono della casa: serrature cambiate, minacce di morte a Sanità e nuova residenza anagrafica per Tamara Aceti e Concetta Casamonica. Alcune settimane dopo il figlio di Sanità fu trovato morto in strada per le ferite causate da un pestaggio, i cui responsabili non sono mai stati individuati.

ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 22 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 22

 

Ernesto, che all'epoca era già vedovo, aveva 63 anni e fin da piccolo aveva lavorato come macellaio: si ritrovò improvvisamente a vagare per strada cercando ripari di fortuna, dormendo in un sottoscala oppure ospite di qualche amico.

 

ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 20 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 20

Ma non esitò a denunciare gli aguzzini in commissariato. Una denuncia regolarmente protocollata ma, come ricostruito poi dagli accertamenti, mai trasmessa in procura. Sanità ha sempre rivendicato il diritto a quella casa e cinque anni fa scrisse una lettera all'Ater, l'Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale a Roma, che si è adoperata per superare cavilli e procedure burocratiche.

 

ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 14 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 14

Poi il sequestro della casa da parte dei carabinieri lo scorso luglio, nel corso della maxi operazione «Gramigna» contro la cosca romana, e oggi la riconsegna al legittimo assegnatario. E quando Ernesto oggi è rientrato, dopo undici anni, ha trovato una casa molto diversa.

 

La camera da letto era nel frattempo diventata lo spazio comodo di un sontuoso loft per i festini del clan, in particolare quelli del boss Guerino Casamonica. «La rimetterò a posto per farla tornare la mia casa», dice Ernesto, un uomo esile, acciaccato dagli stenti, che riesce a sorreggersi a stento con un bastone. Ma con lo sguardo orgoglioso: «E ora da qui non mi muovo - dice fiero - Questa è casa mia e non ho paura di nessuno».

ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 13 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 13 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 1 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 1 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 10 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 10 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 2 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 2 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 19 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 19 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 11 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 11 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 12 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 12 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 16 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 16 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 17 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 17 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 15 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 15 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 18 ernesto sanita' rientra nella sua casa estorta dai casamonica 18

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“MA CONTE COME SI PERMETTE A CONTATTARE I NOSTRI UNO PER UNO?” – BERLUSCONI FURIOSO DOPO IL DISPERATO TENTATIVO DI CONTE DI RUBARE PARLAMENTARI A FORZA ITALIA (LE COSE O SI FANNO BENE COME FECE IL CAV CON RAZZI E SCILIPOTI O E' MEGLIO LASCIAR PERDERE) - CON L'APERTURA DI SILVIO A UN GOVERNO DI UNITA’ NAZIONALE, RITORNA IN SCENA LA ‘’MAGGIORANZA URSULA” CON FORZA ITALIA NELL’ESECUTIVO. COME DAGO-RIVELATO, BERLUSCONI, IN BARBA AI PIAGNISTEI DI GIANNI LETTA, NON VUOLE PIU’ VEDERE CONTE A PALAZZO CHIGI…

business

TUTTE LE VIE DELLA SETA PORTANO A BUDAPEST - UN PROGETTO PRIVATO UNGHERESE MIRA A COSTRUIRE QUEST'ANNO, AL CONFINE UCRAINO, UN NUOVO TERMINAL FERROVIARIO PER I TRENI PROVENIENTI DALLA CINA - ENTRO IL 2024 IL PRIMO CAMPUS DI UNA GRANDE UNIVERSITÀ CINESE IN EUROPA POTREBBE NASCERE PROPRIO NEL PAESE DI VIKTOR ORBAN - MA PER GLI ANALISTI NON SONO PROGETTI CHE PORTEREBBERO GRANDI VANTAGGI ECONOMICI: "SEMBRA UN MODO CON CUI L'UNGHERIA VUOLE MOSTRARE A BRUXELLES CHE HA AMICI POTENTI..."

cronache

sport

“MIO PADRE, WALTER ZENGA, MI CHIESE DI CAMBIARE COGNOME” - A "LIVE-NON È LA D’URSO" IL FIGLIO NICOLÒ MENA DURO: "FIN DA PICCOLO MIO PADRE MI HA SEMPRE TRATTATO COME SE FOSSI UN PESO. CON MIA MADRE E MIO FRATELLO VIVEVAMO A COMO. ALL’EPOCA LUI GIOCAVA A PADOVA E DICEVA CHE LA VITA DI CITTÀ ERA STRESSANTE. IN REALTÀ A PADOVA AVEVA UN’AMANTE... QUANDO TORNAVA DOPO LA PARTITA NON VEDEVO L’ORA DI ABBRACCIARLO MA LUI VOLEVA SOLO LEGGERE LA 'GAZZETTA' IN PACE - UN POMERIGGIO GLI HO DETTO QUANTO HO SOFFERTO LA SUA ASSENZA E MI HA RISPOSTO CHE …" - IL LIBRO AUTOBIOGRAFICO DI NICOLO' - VIDEO

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute